Settembre 25, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Wendy Sherman arriva in Cina

Ciò non è andato bene con il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, che ha affermato che la dichiarazione degli Stati Uniti era arrogante e arrogante.

“Non l’abbiamo comprato ad Anchorage e sicuramente non lo compreremo a Tianjin”, ha detto.

Con tali tensioni e basse aspettative per l’esito dell’incontro, il meglio che gli americani possono sperare è che le due parti si voltino verso l’auspicato incontro tra Joe Biden e la Cina e Xi Jinping a margine della riunione del G20 in Italia prevista per essere tenuto. per il mese di ottobre.

Wang Yi, sabato, ha regalato agli Stati Uniti i suoi vestiti.

“Gli Stati Uniti vogliono sempre fare pressione sugli altri paesi in virtù del loro potere, credendo di essere superiori agli altri”, ha detto.

Tuttavia, vorrei dire chiaramente alla parte americana che nessun paese in questo mondo è stato superiore agli altri, né dovrebbe esserci, e la Cina non accetterà nessun paese che affermi di essere superiore agli altri.

“Se gli Stati Uniti non imparano a convivere con altre nazioni da pari a pari ora, è nostra responsabilità, insieme alla comunità internazionale, dare agli Stati Uniti una buona lezione al riguardo”.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha rilasciato forti dichiarazioni agli Stati Uniti prima dell’arrivo di Sherman. credito:AP

Con tali tensioni e basse aspettative per l’esito dell’incontro, il meglio che gli americani possono sperare è che le due parti si voltino verso l’auspicato incontro tra Joe Biden e la Cina e Xi Jinping a margine della riunione del G20 in Italia prevista per essere tenuto. per il mese di ottobre.

READ  Migliaia di persone fuggono dopo l'eruzione di un vulcano nella Repubblica Democratica del Congo

Tuttavia, ci sono poche prospettive di disgelo nel rapporto sempre più ostile tra le due maggiori potenze, data l’escalation dei combattimenti americani che si è verificata da quando Biden è entrato in carica.

Il primo successo degli sforzi dell’amministrazione per ricreare e arruolare le tradizionali alleanze che l’amministrazione Trump ha distrutto nei suoi sforzi per contenere, condannare e punire la Cina per le sue presunte violazioni dei diritti umani e il trattamento di Hong Kong. Inquietante ed emozionante per i cinesi.

Tuttavia, è chiaro che è meglio che entrambi i paesi e il resto del mondo parlino dei loro problemi e cerchino di trovare modi per allentare le tensioni e la possibilità, sebbene improbabile, di errori di calcolo che portino a un conflitto militare.

È anche possibile che gli Stati Uniti si offrano di ridurre l’escalation di un conflitto diverso, la guerra commerciale iniziata da Donald Trump che ha portato gli Stati Uniti a imporre $ 360 miliardi (490 miliardi di dollari) di dazi sulle esportazioni cinesi negli Stati Uniti e la risposta della Cina ai dazi . tutto da sola.

All’inizio dello scorso anno è stata stabilita una tregua in quel conflitto, con la Cina che si è impegnata ad acquistare 200 miliardi di dollari in beni aggiuntivi dagli Stati Uniti in due anni fino alla fine di dicembre di quest’anno (rispetto ai livelli del 2017). Finora ha raggiunto meno del 60 per cento degli obiettivi fissati dai suoi impegni.

L’amministrazione Biden ha lasciato in vigore le tariffe, ma le sta rivedendo nell’ambito di una revisione più ampia delle sue relazioni con la Cina.

READ  Caso Gabi Pettito Brian Laundry: l'ufficiale di TikTok Jessica Schultz afferma di aver aiutato l'FBI a trovare il corpo della donna scomparsa

Anche se il commercio bilaterale USA-Cina è aumentato durante la pandemia, il deficit commerciale degli Stati Uniti – il motivo per cui Trump ha iniziato la guerra commerciale – non si è ridotto.

Il segretario al Tesoro di Biden, Janet Yellen, ha espresso riserve sulle tariffe e sui termini della tregua commerciale, affermando – come fanno la maggior parte degli economisti commerciali – che le tariffe erano effettivamente una tassa sulle imprese e sui consumatori americani che danneggiano gli Stati Uniti più della Cina. Mentre la tregua non ha ottenuto quanto promesso.

Scarica

I funzionari economici e commerciali di Biden sembrano vedere le tariffe come uno strumento negoziale che può essere utilizzato come leva in una conversazione più complessa con la Cina sui termini di scambio tra le due economie, che gli americani probabilmente descriverebbero come condizioni di maggiore parità.

Se abbiano già avuto questa conversazione in precedenza è una questione aperta a questo punto, data la natura spinosa del linguaggio diretto alla visita di Sherman e la realtà sottostante della mescolanza di questioni commerciali, di sicurezza e di diritti umani iniziata sotto Trump e continuata sotto Biden. Non può essere facilmente districato anche se gli Stati Uniti volessero davvero separarli.