Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Vuoi trasferirti in Europa? Ecco tutti i visti beduini digitali disponibili per i lavoratori a distanza

In tutta Europa, i paesi stanno approfittando del lavoro a distanza offrendo visti beduini digitali.

Dopo la pandemia, molti di noi hanno goduto della libertà di lavorare da qualsiasi luogo.

Realizzare il potenziale per migliorare la propria segnalazione turismo Le industrie, i paesi dalla Croazia alla Spagna facilitano l’ottenimento di una residenza temporanea mentre si lavora per un’azienda straniera.

Questo non solo aiuta a colmare le lacune di bassa stagione nelle destinazioni dipendenti dal turismo, ma offre anche tranquillità ai cittadini non UE e l’opportunità di lavorare legalmente da remoto.

Visti beduini digitali Aiutare i paesi ospitanti a combattere altri problemi, dalla fuga dei cervelli all’invecchiamento della popolazione.

Se stai cercando di trasferirti in Europa, lavorare da remoto e ottenere il diritto di viaggiare nell’area Schengen, un Il nomade digitale Un visto può essere solo un biglietto.

Di seguito è riportato un confronto tra Lavoro a distanza I visti sono attualmente – o saranno presto disponibili – disponibili in Europa, inclusa la durata SpendeTasse di iscrizione e requisiti di reddito.

Alcuni sono progettati specificamente per i lavoratori a distanza, mentre altri sono visti preesistenti adattati per le persone che vogliono lavorare mentre viaggiano.

Quali visti beduini digitali sono disponibili in Europa?

Croazia: per il sole esentasse

Durata del visto: Un anno con possibilità di rinnovo

Costo del modulo: circa 60 euro

Requisiti di reddito: Circa 2300€/mese

La Croazia ha lanciato un permesso di soggiorno di un anno per nomadi digitali nel 2021. Il programma è aperto ai cittadini non UE/SEE che lavorano nella “tecnologia delle comunicazioni”, sia tramite la propria società registrata all’estero che come società dipendente a distanza Per un’azienda fuori dalla Croazia.

A condizione che non abbiano bisogno di un visto turistico per entrare in Croazia, i lavoratori a distanza possono richiedere un permesso di soggiorno per un anno dopo l’arrivo. I familiari stretti possono richiedere la residenza temporanea.

I lavoratori a distanza non sono attualmente soggetti all’imposta sul reddito in Croazia.

Repubblica Ceca: castelli da favola e vita a prezzi accessibili

Durata del visto: fino a un anno

Costo del modulo: 200€

Requisiti di reddito: Devi avere 5.000 euro sul tuo conto in banca

lavoratori a distanza È possibile richiedere una licenza commerciale a lungo termine o una licenza di lavoro autonomo nella Repubblica Ceca. Colloquialmente noto come visto “zivno” (abbreviazione di Zivnostenske opravneni o licenza commerciale), è per i cittadini non UE che sono lavoratori autonomi o gestiscono un’attività in proprio.

READ  L'Italia sta lottando per pagare mentre il debito garantito dallo Stato sale a 127 miliardi di dollari

Richiede legami con un’azienda nella Repubblica Ceca, quindi può essere utilizzato da coloro che intendono ottenere un’attività locale freelance come l’insegnamento.

Estonia: Avanti l’infrastruttura digitale con un budget limitato

Durata del visto: Un anno, con possibilità di proroga di sei mesi

Costo del modulo: 100 euro

Requisiti di reddito: 3500 euro/mese

Estonia sparagli Il visto nomade digitale dell’estate 2020 consente alle persone che lavorano in remoto per aziende all’estero – o ai lavoratori autonomi che spesso hanno clienti all’estero – di rimanere in Estonia per un massimo di un anno alla volta. Puoi richiedere un visto aggiuntivo di sei mesi dopo la scadenza del tuo primo visto.

I candidati devono aver guadagnato almeno € 3.500 al mese nei sei mesi precedenti la loro domanda.

Se rimani in Estonia per più di sei mesi, otterrai la residenza fiscale e sarai soggetto alle tasse locali.

Il paese offre anche “e-Residence”, che offre agli imprenditori remoti l’accesso digitale ai servizi elettronici in Estonia senza fornire la residenza. Questo può essere utilizzato per gestire un’attività online, accedere a servizi bancari e dichiarare le tasse in Estonia senza viverci effettivamente.

Finlandia: per la natura incontaminata del paese più felice del mondo

Durata del visto: sei mesi

Costo del modulo: 400 euro

Requisiti di reddito: 1.220 EUR/mese

Il visto per lavoro autonomo per la Finlandia è aperto agli imprenditori non UE che sono lavoratori autonomi o gestiscono un’impresa indipendente. I candidati devono soddisfare i requisiti di reddito minimo e dimostrare di avere i mezzi.

Grecia: da un’isola all’altra e sole tutto l’anno

Durata del visto: Un anno con possibilità di proroga con permesso di soggiorno

Costo del modulo: 75€

Requisiti di reddito: 3500 euro/mese

l’anno scorso, Grecia Ha lanciato un programma per consentire ai cittadini extracomunitari di vivere e lavorare a distanza nel Paese. Per ottenere l’approvazione, dovrai dimostrare di avere risorse sufficienti per un reddito mensile di almeno 3.500 €.

Ai nomadi digitali non è consentito lavorare o essere lavoratori autonomi per le aziende greche nell’ambito del programma.

Ungheria: per le terme e la vita a basso costo

Durata del visto: Un anno con possibilità di proroga

READ  I parlamentari cercano di congelare i beni 'accelerati' degli oligarchi prima delle sanzioni ufficiali | Ucraina

Costo del modulo: 110 euro

Requisiti di reddito: 2000 Euro/mese

Il visto ungherese “carta bianca” è aperto ai cittadini extracomunitari nomadi digitali Lavorano a distanza fuori dal paese. Devi rimanere nel paese per almeno 90 giorni in un periodo di 180 giorni e sarai esentato dal pagamento delle tasse in Ungheria per i primi sei mesi.

Non sei autorizzato a lavorare per un’azienda ungherese ai sensi di questo regolamento.

Islanda: per esploratori all’aperto ad alto reddito

Durata del visto: sei mesi

Costo del modulo: 86€

Requisiti di reddito: 7.075€/mese

IslandaIl visto per lavoro a distanza a lungo termine è rivolto a persone ad alto reddito che guadagnano più di 7.000 euro al mese, sia come dipendenti di un’azienda straniera che come liberi professionisti. Il visto dura sei mesi e i richiedenti non saranno considerati residenti fiscali durante questo periodo.

Non sei autorizzato a lavorare per i datori di lavoro islandesi con questo visto.

Italia: per una vita pacifica e uno scenario

Durata del visto: Un anno con possibilità di rinnovo

Costo del modulo: TBC

Requisiti di reddito: TBC

Firmato un nuovo visto per nomadi Italiano nel marzo 2022. Tuttavia, i dettagli non sono ancora definitivi.

Si ritiene che prenda di mira i lavoratori altamente qualificati. I candidati dovranno probabilmente soddisfare una serie di requisiti, tra cui avere un’assicurazione sanitaria e una fedina penale pulita. Deve inoltre essere conforme alle tasse in Italia prima di inviare.

Malta: per inverni miti e giornate in acqua

Durata del visto: Un anno

Costo del modulo: 300 euro

Requisiti di reddito: 2700€/mese

MaltaIl permesso di soggiorno nomade è per i lavoratori a distanza e i lavoratori autonomi che lavorano in aziende fuori dal Paese. Il permesso di un anno è aperto ai cittadini non comunitari.

In origine, ai beduini era stato detto che avrebbero ricevuto un’esenzione fiscale fintanto che avrebbero continuato a pagare le tasse a casa. Tuttavia, ci sono state complicazioni legali con questa promessa che sono attualmente in fase di risoluzione.

Portogallo: per le sue coste frastagliate e i fine settimana di degustazione di vini

Durata del visto: Un anno

Costo del modulo: TBC

Requisiti di reddito: 2800€/mese

Il 30 ottobre 2022, Portogallo Lancerà il proprio visto nomade digitale, ufficialmente chiamato “Visto di residenza per attività professionali fornite a distanza al di fuori del territorio nazionale”.

READ  Essere sulla stessa pagina è la parte importante per l'Irlanda

È aperto ai cittadini extracomunitari che sono dipendenti o autonomi di un’azienda al di fuori del Portogallo.

Il nuovo schema è un’alternativa all’attuale visto “D7”, che si rivolge ai pensionati ea quelli con reddito passivo.

Romania: per viaggi lunghi e soggiorni tascabili

Durata del visto: Un anno

Requisiti di reddito: 3950€/mese (tre volte lo stipendio lordo medio in Romania)

RomaniaIl visto nomade digitale si rivolge a cittadini non appartenenti all’Unione Europea. I candidati devono avere un’assicurazione sanitaria, una fedina penale pulita e una prova di reddito superiore a 3.300 euro al mese da una società al di fuori della Romania.

Se hai la residenza fiscale in un altro paese, non sei tenuto a pagare le tasse in Romania con questo sistema.

Spagna: evasione in spiaggia e agevolazioni fiscali

Durata del visto: fino a cinque anni

Costo del modulo: TBC

Requisiti di reddito: Previsto 2000€/mese

SpagnaIl visto nomade digitale è stato segnalato per la prima volta a gennaio e si ritiene che entrerà in vigore all’inizio del 2023. Il programma darà ai cittadini non UE l’opportunità di vivere e lavorare lì per un massimo di cinque anni.

Sebbene i dettagli non siano ancora stati definitivi, si ritiene che il programma sarà disponibile per i liberi professionisti con prova di un impiego regolare e per i dipendenti a contratto che lavorano per aziende al di fuori della Spagna.

Secondo i piani attuali, saranno concesse agevolazioni fiscali ai lavoratori a distanza, che possono pagare solo una tassa del 15% durante i primi quattro anni di residenza invece del solito 24%.

Il reddito richiesto dovrebbe essere di 2.000 euro al mese.

Norvegia: alpinismo e attività locali

Durata del visto: Fino a due anni

Costo del modulo: 600 euro

Requisiti di reddito: 3000€/mese

I nomadi digitali idonei provenienti da paesi extra UE possono richiedere un permesso di soggiorno e un visto per contraente indipendente per vivere e lavorare a distanza Norvegia. I candidati devono avere almeno un cliente norvegese e sono tenuti a pagare le tasse locali nell’ambito del regime.