Gennaio 27, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Vocabolario di base per l’intelligenza artificiale

Bot di chatE profondoE grandi dati, eccetera. Come si possono esprimere questi concetti in francese?

Per rispondere a questa domanda, DataFranca ha pubblicato un glossario 101 parole di intelligenza artificiale: una breve guida alla scienza dei dati di base e al vocabolario dell’IA. Oltre a tradurre i termini chiave del settore, questo libro generalizza i concetti per facilitarne la comprensione.

Questo progetto è stato diretto, per la componente scientifica, da Patrick Drouin, professore di traduzione presso il College of Arts and Sciences dell’Università di Montreal, e Claude Colomb, laureato in fisica e informatica presso l’UdeM.

Si adatta al vocabolario dell’intelligenza artificiale in francese

Rendendosi conto che i termini relativi all’intelligenza artificiale, al machine learning e al deep learning erano scarsi nell’organizzazione no profit francese Il wiki di DataFranca ha raccolto più di 5.500 termini relativi a questi campi di attività. La comunità francofona mondiale di molti studiosi, terminologi e traduttori ha scritto migliaia di documenti enciclopedici che sono stati sottoposti a peer review. A questo progetto, sostenuto dal Fonds de recherche du Québec e dall’Office québécois de la langue française, hanno contribuito Joshua Bengio, del Mila – l’Istituto per l’Intelligenza Artificiale del Quebec – e Hugo Larochelle, di Google.

Lessico 101 parole di intelligenza artificiale rappresenta il cuore di questo lavoro. Consiste di 101 voci in francese e inglese, presentando i termini usati più di frequente come apprendimento approfondito, albero decisionale o strato di neuroni.

Claude Colomb e Patrick Drouin hanno lavorato in coppia su questo lessico: il primo si è dedicato all’aspetto tecnico, il secondo si è occupato della generalizzazione e dell’aspetto linguistico. “Claude ha discusso i concetti, e poi li ho modificati in spiegazioni comprensibili”, dice Patrick Drouin.

READ  È tempo di valutare | Questo sistema sanitario che gestisce le nostre vite

velocità di lavoro richiesta

“È importante, rapidità di reazione, flessibilità, perché se non andiamo abbastanza veloci, prevarrà l’idioma inglese, e quindi sarà molto difficile tornare indietro e annullare le abitudini”, afferma Claude Colombe.

Pensiamo a molti termini informatici inglesi usati in francese, per esempio set di dati. I linguisti di oggi hanno difficoltà a implementare l’equivalente “set di dati”.

Crea nuovi termini in francese

Alcune parole sono state tradotte quasi alla lettera come chatbot, fornito da “chatbot”, o deepfake Tradotto come “deepfake”.

In alcuni casi sono state mantenute le metafore, come quelle espressive dati minerari, che si traduce in “data mining”.

In altri casi, i ricercatori hanno scelto di rendere più chiara la terminologia: il nome Trasformazione È diventata “rete neurale autonoma” o “rete di auto-risveglio”, che si riferisce a “un’architettura di rete neurale profonda da serie a sequenza ad alte prestazioni. Utilizza il meccanismo dell’attenzione, più precisamente l’auto-attenzione, per sostituire entrambi iterazioni e circonvoluzioni.Inoltre, viene dall’opera pionieristica di MILA, si legge nel glossario.

Vocabolario ben sviluppato

Questo vocabolario è soggetto a modifiche. grandi dati Fino ad ora, è stato tradotto come “big data”. Ora, quando conosciamo quel prefisso mega Viene dal greco che significa “milione” e che oggi parliamo di informazioni che non sono più memorizzate in megabyte [108]ma ha superato un terabyte [109]un petabyte [1015]non ha più senso parlarne grandi dati. Quindi dovremmo parlare invece grandi datidice Patrick Drouin.