Maggio 19, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Vladimir Putin è stato invocato dagli Stati Uniti. non ha fatto

Quanto si sarebbe potuto evitare se, dopo che la Russia aveva riconosciuto le Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk, il Segretario di Stato americano si fosse incontrato con il ministro degli Esteri russo, come previsto? Quanto si sarebbe potuto evitare se gli Stati Uniti avessero preso sul serio la ragionevole richiesta della Russia per un accordo di sicurezza?

Quanto si sarebbe potuto evitare se il presidente russo avesse avuto una cerchia di persone pronta a controllare i suoi peggiori impulsi, le sue idee più ingannevoli e la sua analisi sfrenata di cosa significhi sovranità. Invece, è circondato da gabinetto e consiglieri che hanno paura di contraddirlo, trasformando i suoi peggiori impulsi in realtà.

Caricamento in corso

Per Putin, il riconoscimento di Donetsk e Luhansk è iniziato come uno strumento negoziale per rivendicare la promessa della NATO che non avrebbe mai invitato l’Ucraina nella sua orbita. È chiaro che la NATO non invitando i paesi a unirsi alla sua organizzazione, ma quei paesi che chiedevano di aderire, non era qualcosa che nessuno nella cerchia di Putin ha sostenuto con forza sufficiente per influenzare il proprio leader. Chiaramente, la prospettiva che l’Ucraina non potrà mai entrare a far parte della NATO perché i suoi confini non sono affatto sicuri non è più una sicurezza sufficiente per il presidente russo. In ogni caso, lo strumento negoziale di Putin, il riconoscimento di Luhansk e Donetsk, si è rapidamente trasformato in veri e propri passi.

Per lui la logica è semplice. Gli Stati Uniti avevano promesso nel 1991, quando l’Unione Sovietica si stava dissolvendo, di non espandere la NATO verso est. A questo proposito, la Russia è stata ingannata. Nel 2014, un presidente ucraino favorevole a Mosca è stato rovesciato da una rivoluzione che la Russia sosteneva fosse finanziata dagli Stati Uniti. Per Putin è diventata una prova che gli Stati Uniti stavano aprendo la strada alla NATO per portare l’Ucraina nella sua orbita.

READ  32 morti dopo che un autobus è caduto a 200 metri da una scogliera in Perù

Non è chiaro cosa lo abbia spinto al massiccio accumulo di truppe russe – circa 200.000 di loro Al confine alla fine dell’anno scorso. Tuttavia, non c’erano concessioni di sicurezza dall’Occidente.

Caricamento in corso

Putin è andato ancora oltre riconoscendo le repubbliche del Donbass e ha ottenuto una reazione silenziosa: sanzioni, anche se il primo round di misure avrebbe indubbiamente danneggiato la sua economia relativamente piccola e la sua ormai ansiosa oligarchia.

Sapendo che era improbabile che il presidente degli Stati Uniti si ritirasse dalla sua dichiarazione secondo cui le forze statunitensi non avrebbero messo piede sul suolo ucraino per difenderlo, la strada era chiara.

Gli Stati Uniti si sono affidati al flash di Putin. Putin non sbatte le palpebre.

L’Ucraina, totalmente immeritevole della dimostrazione di forza di Putin ora, sta vedendo cosa succede quando il suo vicino un tempo sovietico non riesce a ottenere ciò che vuole. La diplomazia è finita. Le Nazioni Unite sembrano impotenti.

Monica Attard è stata corrispondente russa della ABC dal 1989 al 1994. È condirettore dell’UTS Center for Media Transition.[[[[[