Ottobre 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Veneto Film Commission, Centro Sperimentale lancia la prima scuola italiana di realtà virtuale (esclusiva) | Notizia

La Veneto Film Commission sta collaborando con il Centro Sperimentale di Cinematografia del Paese per lanciare la prima scuola di tecnologia della realtà virtuale nel nord Italia.

“Questa scuola, la prima del suo genere in Italia, è all’avanguardia a livello europeo e ci consentirà di fornire l’offerta per la domanda che aumenterà di tecnologia per la realtà virtuale nei prossimi anni”, Veneto Film Lo ha detto il direttore della Commissione Jacopo Chiesa.

L’annuncio della nuova Immersive Technology School in Veneto segue le orme della Mostra del Cinema di Venezia che nel 2017 ha lanciato una sezione immersiva, che ora è parte integrante dell’evento con una propria sede al Lazzaretto Vecchio al largo dell’Isola del Lido. . I vincitori della sezione Full Black Gun VR vengono assegnati come parte del sistema di premi.

Il nuovo centro educativo, che si chiamerà Csc Immersive Arts, entrerà in funzione con un programma estivo il prossimo anno. A partire dall’autunno del 2023, una volta operative le due coorti annuali, avvierà il primo biennio frequentato da 12 studenti all’anno per un totale di 24 studenti all’anno.

Attualmente il suo curriculum non è riconosciuto dai sistemi di istruzione tradizionali in Italia o all’estero, quindi coloro che frequentano riceveranno un Attestato di Frequenza e Formazione.

L’ubicazione esatta della scuola non è stata rivelata e gli organizzatori non commenteranno se ci sarà una collaborazione con la Mostra del Cinema di Venezia.

Liz Rosenthal, che dal 2017 coordina con Michel Reilhac la sidebar del Venice Virtual Reality Contest, ha accolto con favore la notizia di un centro di formazione immersiva in Veneto.

READ  Il crollo dei Paesi Bassi dipende molto dalle spalle massicce di de Ligt

“Le arti immersive saranno un mezzo in rapida evoluzione e saranno onnipresenti nel modo in cui interagiamo con la narrazione e le nuove forme di intrattenimento”, ha affermato. “È importante che vengano lanciate più istituzioni in quest’area dove c’è un enorme divario di competenze”.

Secondo la Film Commission, il budget annuale della scuola sarà di 500.000 euro ($ 497.000) al momento del lancio, con l’obiettivo di aumentarlo eventualmente a 700.000 euro ($ 696.000) attraverso la sponsorizzazione privata.

“La creazione di questa iniziativa offre un’avventura molto promettente per i giovani desiderosi di entrare nel campo dell’uso audiovisivo con le nuove tecnologie che influenzeranno i modi futuri di raccontare la realtà”, ha affermato Marta Donzelli, Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia.