Agosto 9, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Validità del passaporto. Riportare Colmarines allo sport

Non è più necessario dimostrare i benefici dell’esercizio per la salute e il morale. Ma tornarci dopo un lungo periodo di inattività non è facile. Per questo il Comune di Colmar ha creato il Pass’Sport Santé per combattere gli effetti dannosi di una vita sedentaria dopo il parto. Dopo il primo anno di prova, che vedrà la partecipazione di oltre 120 beneficiari all’interno di dieci associazioni e due eventi cittadini, Il dispositivo viene rinnovato per una seconda copia ancora più ricco. “Quest’anno il sistema assume una nuova dimensione, andando ancora oltre nel voler riportare i Colmarines nello sport”, chiede Barbaros Mutlo, vicesindaco incaricato dello sport.

“Lo sport come lo amiamo a Colmar è ciò che fa sorridere”

Il concetto rimane lo stesso: la città offre un anno di prove libere in un’associazione sportiva di Colmar, o dodici sessioni ricreative fornite dagli specialisti della città di Colmar. Cosa cambia nel pannello delle attività in mostra – ci saranno dieci nuove attività, il sostegno della Rete sanitaria del popolo di Colmar grazie ai finanziamenti dell’Agenzia sanitaria regionale.

Da lunedì 4 luglio, tutte le persone sedentarie di età almeno 18 e over 60, potranno prendere appuntamento con Colmar Health Network per la valutazione della propria forma fisica. “Prima ci sarà un colloquio con un insegnante in un’attività fisica condizionata per misurare la motivazione della persona, il suo livello di attività fisica, poi faremo dei test sulla respirazione, l’equilibrio e la tensione muscolare. Vedremo il dolore che prova, il freni e leve di ciascuno, per indirizzarli verso questa o quell’attività, sempre con L’idea del divertimento che è così importante”, sottolinea Camille Dechy, Health Sports Coordinator di Colmar Health Network solo per essere nominata Maison sport santé.

READ  Esperienze scientifiche, il concept tra museo e parco divertimenti a Bercy Village - le nostre foto

“Sarà anche condotto un follow-up telefonico e verrà effettuata una valutazione finale per vedere miglioramenti nelle condizioni fisiche di tutti dopo un anno”, sottolinea la direttrice della rete Sophie Gallier.

Ritorno allo sport in sicurezza

“L’importante è poter riprendere lo sport in sicurezza, in modo graduale, senza infortuni, così da poter poi recuperare un esercizio autonomo”, aggiunge Frederic Schöpp, l’assessore comunale preposto alla promozione dello sport sano. Le 15 associazioni classificate sono state educate ad adattare le loro pratiche a questo pubblico specifico e la città organizzerà la formazione per coloro che ne hanno bisogno.

Tra le nuove persone che entrano a far parte del sistema: club di boxe, pattinaggio artistico, hockey su ghiaccio o di soccorso sportivo. Anche l’opportunità per perdere i membri del club dal Covid per diversificare il proprio pubblico. La città li compenserà per la licenza di ciascun beneficiario e verrà corrisposta una sovvenzione di 500 euro all’anno per ogni periodo di attività aperta. Il costo stimato dell’operazione è di 60mila euro l’anno. Con una decina di persone per fascia, 300 persone potranno usufruire del Pass’Sport Santé.

“Lo sport come lo amiamo a Colmar è uno sport che fa bene alla salute, porta sorrisi alla gente di Colmar e li unisce”, riassume Barbaros Mutlu. Annunciando già altre imminenti procedure per l’assegnazione di “Envie de sport”.

Per usufruire del programma contattare Colmar Health Network allo 03 89 23 05 55, da lunedì 4 luglio. Le attività inizieranno a metà settembre e richiederanno un certificato medico del medico curante.