Dicembre 2, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

‘Uomo cattivo’: un alto diplomatico cinese accusa l’Australia di ‘usare la spada’ nell’accordo sui sottomarini nucleari | Cina

Un alto diplomatico cinese ha paragonato l’Australia a un “cattivo” per l’accordo sul sottomarino nucleare Aukus, dicendo che minacciava la reputazione amante della pace dell’Australia e che il popolo australiano “dovrebbe essere più preoccupato”.

L’ambasciatore ad interim della Cina in Australia, Wang Xining, ha affermato che l’Australia sarà descritta come un “giocatore di spada” piuttosto che un “avvocato della pace” a seguito del piano di acquisizione di almeno otto sottomarini a propulsione nucleare, che influenzerà anche il regime di non proliferazione nucleare.

“Non c’è nessuna capacità nucleare, tecnologicamente parlando, in Australia, e ciò garantirebbe che saresti senza problemi e senza incidenti”, ha detto Wang. “E se succede qualcosa, i politici sono pronti a chiedere scusa alla gente di Melbourne e Adelaide?”

Ha anche invitato i politici australiani ad “astenersi dal fare qualcosa di distruttivo per le nostre relazioni” dopo che il ministro della Difesa Peter Dutton ha suggerito che l’Australia potrebbe essere coinvolta se gli Stati Uniti venissero in aiuto di Taiwan in una disputa con esso. Cina.

In un’intervista con Guardian Australia, Wang non ha fornito alcuna indicazione sul fatto che Pechino stesse per porre fine al blocco delle chiamate tra i ministri cinesi e australiani, affermando che la speculazione sul coinvolgimento dell’Australia in un conflitto militare “non era un ambiente favorevole” per colloqui ad alto livello.

Tra le crescenti tensioni nel rapporto tra l’Australia e il suo più grande partner commerciale, Wang ha affermato che non sarebbe sorpreso se Canberra decidesse di annullare il contratto di locazione a lungo termine di una società cinese per il porto di Darwin, ma ha chiesto: “Mi chiedo se l’Australia può permettersi rompere un altro contratto?”

Aukus una “cricca anglosassone”

Australia Annullamento di un contratto francese per 12 sottomarini diesel-elettrici a favore di una nuova partnership di sicurezza con Stati Uniti e Regno Unito che mira ad acquisire almeno otto sottomarini a propulsione nucleare – con conseguente Grande reazione diplomatica dalla Francia.

Il governo di Morrison afferma che la decisione è motivata dal deterioramento della situazione della sicurezza nell’Indo-Pacifico, con l’ambasciatore australiano negli Stati Uniti, Arthur Sinodinos, che afferma che i sottomarini più capaci sono L’Australia sarà permessa Per “evidenziare la nostra forza” dalle sue sponde.

Wang ha affermato che gli australiani dovrebbero preoccuparsi dell’impatto di Aukus sul “marchio della nazione”, dato che l’Australia si è presentata come un sostenitore del sistema internazionale.

Il tentativo di acquisire un sottomarino a propulsione nucleare avrà sicuramente un impatto sull’attuale regime di non proliferazione. Quindi diventerai un uomo cattivo? “chiese con una risatina alla fine.

Wang ha detto che le persone della sua età in Cina considerano l’Australia amante della pace, “ma oggigiorno la gente sa che un sottomarino nucleare è progettato per un attacco a lungo raggio contro un obiettivo lontano”.

“Quindi chi hai intenzione di attaccare? Non sei più un amante della pace, o un difensore della pace, ma piuttosto un giocatore di spada in una certa forma”, ha detto.

La Cina sta rapidamente modernizzando le sue forze armate e ha già la più grande marina del mondo con una forza di combattimento di circa 355 navi e sottomarini, secondo un rapporto del Pentagono del mese scorso. La Cina attualmente gestisce 12 sottomarini a propulsione nucleare, che, come gli Stati Uniti, è un paese con armi nucleari.

Il ministro degli Esteri australiano, Marise Payne, ha Ha cercato di placare le preoccupazioni della Malesia e dell’Indonesia A proposito di Aukus, si è recato nel sud-est asiatico all’inizio di questo mese per dire che l’Australia è stata “uno dei più forti sostenitori del regime globale di non proliferazione” e lavorerà con l’Agenzia internazionale per l’energia atomica.

Bain ha assicurato ai suoi omologhi del sud-est asiatico che Aukus “ci renderà un partner più capace e maggiormente in grado di contribuire alla sicurezza e alla stabilità della nostra regione”.

Ma Wang ha definito l’accordo Aukus tra Australia, Stati Uniti e Regno Unito una “cricca anglosassone”, dicendo che “dimostra che alcune persone nel tuo paese hanno ancora una mentalità di stratificazione centrale delle persone in base al loro background culturale ed etnico”.

Investitori cinesi “spaventosi”

Wang ricopre la carica di incaricato d’affari – il più alto diplomatico – presso l’ambasciata cinese dall’inizio di novembre, dopo che l’ex ambasciatore, Cheng Jingye, è tornato a Pechino al termine di un incarico quinquennale.

Wang, che era già a Canberra come vice capo missione dell’ambasciata, si è detto rattristato e deluso per il deterioramento delle relazioni negli ultimi cinque anni.

Seduto per un’intervista a casa dell’ambasciatore, Wang ha accusato “le politiche e le azioni negative dell’Australia contro la Cina” che sono state attuate “in modo crudele e arbitrario”.

Ha citato il divieto della cinese Huawei di utilizzare la rete 5G nel 2018, la cancellazione dell’accordo Victorian Belt and Road all’inizio di quest’anno e l’aumento delle barriere agli investimenti stranieri che hanno “spaventato” gli investitori cinesi.

Il governo Morrison lo prenderà presto in considerazione Il futuro di un’azienda cinese Un contratto di locazione di 99 anni al porto di Darwin, in una mossa che potrebbe ulteriormente mettere a dura prova il rapporto.

Secondo l’attuale contratto firmato tra Landbridge e il governo del Territorio del Nord nel 2015, la società prevede di espandere la capacità del porto, ha affermato Wang.

“Non sarei sorpreso se i servizi di intelligence e sicurezza tornassero a occuparsi delle normali operazioni commerciali”, ha affermato.

Ha affermato che il governo cinese risponderà a qualsiasi decisione annunciata non appena verrà annunciata, proprio come ha risposto finora a “tutte le mosse negative”.

“Ma mi sembra che tutte queste risposte siano cadute nel vuoto, quindi nessuno nel governo sembra ascoltare attentamente ciò che il mio governo ha espresso, e anche in alcune aree sembra che le tensioni continuino”.

L’Australia ha accusato la Cina di aver lanciato una campagna di “coercizione economica” dopo Pechino Tariffe e altre misure commerciali In una serie di settori di esportazione australiani negli ultimi 18 mesi, tra cui carbone, orzo, vino e frutti di mare.

Wang ha continuato a difendere queste misure per motivi tecnici e ha affermato che “l’insufficiente diplomazia che il suo governo ha svolto in termini di risoluzione di queste divergenze”.

Ha detto che i funzionari cinesi e australiani hanno continuato a parlarsi, ma i colloqui ministeriali richiederanno una migliore “atmosfera politica” e la prospettiva di “risultati tangibili”.

Guardando più ottimista sulla via da seguire, Wang ha affermato che la Cina “rimane molto desiderosa di impegnarsi in un dialogo molto produttivo e costruttivo e in un processo di risoluzione dei problemi per risolvere finalmente tutti questi problemi”.

Il viaggio di Abbott a Taiwan è “estremamente sfortunato”

Tuttavia, una delle questioni più delicate nella relazione è la questione di Taiwan, con l’Australia che solleva preoccupazioni su Aumento della pressione militare cinese Contro l’isola di 24 milioni di persone governata democraticamente, in mezzo all’obiettivo a lungo termine dell’unificazione di Pechino.

Dutton Il quotidiano australiano la scorsa settimana: “Sarebbe inconcepibile che non sosterremmo gli Stati Uniti in alcuna azione se gli Stati Uniti scegliessero di intraprendere tale azione”.

In risposta a Dutton, Wang ha affermato che i politici australiani “non dovrebbero fare nulla che possa portare a uno stato più triste delle nostre relazioni”.

Wang ha affermato che la visita dell’ex primo ministro australiano Tony Abbott a Taiwan il mese scorso è stata “estremamente sfortunata”. Abbott, che ha detto di aver viaggiato da solo, ha avvertito Pechino Potresti criticare presto TaiwanGli Stati Uniti e l’Australia non potevano restare a guardare.

“In effetti, è molto doloroso vedere un politico di così alto rango coinvolto in qualcosa che non serve gli interessi dell’Australia, perché credo che sia nell’interesse dell’Australia e della Cina attenersi alla politica di una sola Cina e rendere il nostro rapporto il più privo di problemi possibile”, ha detto Wang.

READ  Barack Obama sostiene la spinta per il limite fisso di 1,5°C al vertice Cop26 | poliziotto 26