Novembre 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Uno studio mostra che una sola sigaretta può essere sufficiente per sopprimere la produzione di estrogeni nelle donne

Una singola sigaretta può avere un enorme impatto sul cervello di una donna, motivo per cui è più difficile per le donne smettere rispetto agli uomini. yoMartedì 1 novembre inizia un’importante scoperta come “No Smoking Month”.

Articolo di

pubblicato

momento della lettura : 1 minuto.

Ricercatori svedesi hanno scoperto che una dose di nicotina contenuta in una singola sigaretta blocca la produzione di estrogeni, l’ormone femminile, nel cervello delle donne. Più specificamente nel talamo, la parte del cervello emotivo che svolge un ruolo essenziale nel comportamento, nelle emozioni e nel piacere. È un bersaglio ideale per le droghe che creano dipendenza.

>> Un mese senza fumare: “Non pensavo che sarei diventato così dipendente”, dicono i giovani fumatori

Questi scienziati hanno somministrato nicotina intranasale a dieci volontari sani. Quindi hanno iniettato un prodotto radioattivo in grado di legarsi a una proteina che produce estrogeni. Grazie a una risonanza magnetica e a una scansione cerebrale, il team di ricerca è stato in grado di vedere la diminuzione della quantità di proteine. Questo potrebbe spiegare perché le donne hanno difficoltà a smettere di fumare e perché ricadono più spesso degli uomini. Tuttavia, la quantità di nicotina in una sigaretta è molto bassa.

Ciò ha sorpreso la ricercatrice responsabile dello studio, secondo quanto ha affermato Quanto sono forti gli effetti del fumo sul cervello di una donna. La dott.ssa Erica Comasco crede anche che la nicotina possa avere altri effetti sulle donne, in particolare sul sistema riproduttivo. Ma rimane molto cauta perché il suo studio includeva solo 10 donne. Quindi intende lavorare su un campione più ampio.

READ  Alto rischio di pandemia influenzale

Questa scoperta è comunque importante quando conosciamo gli effetti dannosi del tabacco, soprattutto per le donne. Il tabacco è responsabile della morte di una donna su cinque di età inferiore ai 65 anni, secondo i dati dell’Alleanza anti-tabacco. Le sigarette hanno causato un aumento significativo degli attacchi di cuore e del cancro ai polmoni, soprattutto tra le persone sotto i 50 anni.

Nonostante tutto, molte donne fumano ancora: in Francia più di una donna su cinque fuma ogni giorno. Questo è uno dei tassi più alti al mondo, secondo il Comitato nazionale contro il fumo.