Ottobre 6, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un’enorme palla di fuoco esplode su una chiatta di carburante nel Golfo di Vanuatu | Vanuatu

Un’enorme palla di fuoco è esplosa dopo che una chiatta che trasportava carburante in una baia originale ha preso fuoco con un telecomando Vanuatu l’isola, ferendo almeno tre persone.

La Western Ship, una chiatta attrezzata per trasportare carburante e merci, ha preso fuoco mercoledì a Southwest Bay a Malikula, la seconda isola più grande di Vanuatu.

Il commissario per la sicurezza marittima di Vanuatu John Les Nopati ha detto che due marine sono rimasti feriti e un membro dell’equipaggio è stato trasportato in aereo in ospedale. Non ci sono stati decessi noti.

Si ritiene che la nave stesse trasportando carburante quando ha preso fuoco. Fotografia: Prada di Rhett

Si ritiene che la nave sia arrivata a Southwest Bay per scaricare il carburante. Western Star è di proprietà della compagnia di navigazione delle Isole Salomone Silentworld. Pacific Energy ha stipulato un contratto con la compagnia, che possiede anche altre due navi, per la fornitura di petrolio e diesel alle isole Vanuatu.

Un portavoce di Silentworld ha detto che un rimorchiatore con un braccio di contenimento è arrivato sulla scena giovedì mattina, ma i primi rapporti indicavano che lo scafo della nave era intatto e non c’erano perdite di gasolio.

La gente del posto osserva un denso fumo nero che sale dalla nave
La gente del posto osserva un denso fumo nero che si alza dalla nave. Fotografia: Prada di Rhett

“Sono state prese tutte le precauzioni e stiamo lavorando a stretto contatto con l’ufficio del regolatore marittimo”, ha affermato.

Le autorità di Port Vila, la capitale di Vanuatu, si sono affrettate a portare gli equipaggi di pronto intervento sull’isola, con la mancanza di aerei che significa che gli esperti di emergenza non sono arrivati ​​sull’isola fino a mercoledì pomeriggio. Giovedì mattina dovrebbero arrivare i funzionari della pesca e dell’ambiente.

READ  Un'ondata di opinioni ha portato alla chiusura delle spiagge in un punto caldo degli Stati Uniti