Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un’enorme foca è stata scortata in mare dopo un’emozionante visita a Point Lonsdale

Una comunità vittoriana costiera è rimasta sbalordita dopo che una grossa foca è arrivata a riva e ha rotto i vetri della stazione di servizio locale prima di essere respinta in mare.

Un avvistamento che circola sui social media ha mostrato quello che sembrava essere un elefante marino che si faceva strada attraverso le strade a Point Lonsdale, a sud-est di Geelong.

Point Lonsdale BP ha confermato che il sigillo ha rotto due finestre durante le sue buffonate venerdì.

New Osawathornthi, i cui genitori lavorano alla stazione di servizio, ha detto che la foca potrebbe aver cercato di resistere al suo riflesso.

“È andata alla grande finestra e ha rotto la finestra perché penso che abbia visto il suo riflesso”, ha detto la dodicenne.

È strisciato verso la parte anteriore dove si trovava la porta e ha rotto anche quella finestra.

“E poi penso che stesse scintillando fino al mare.”

Il sigillo è stato diretto in mare dai lavoratori della fauna selvatica mentre gli agenti di polizia hanno aiutato a tenere a distanza la folla.

Alcuni residenti sospettano che il sigillo sia la leggenda locale Henry

Alcuni locali, tra cui la deputata di Bellarin Alison Marchant, hanno identificato il sigillo con il nome di Henry, È noto per frequentare l’area intorno a Port Phillip Bay.

Ma altri residenti hanno contestato che il sigillo di Point Lonsdale fosse di Henry, dicendo che non si vedeva da circa 15 anni.

Henry era un assiduo frequentatore di Pt Lonsdale e Geelong Start [in] Primi anni 2000″, ha scritto un utente di Instagram.

“Mi offrivo volontario per fargli da babysitter quando era a terra per tenerlo al sicuro, ma direi che questo è un altro strano sigillo.”

Il pubblico deve stare ad almeno 30 metri di distanza dalle foche in terra o in acqua, secondo Wildlife Victoria.

È illegale toccare o nutrire le foche.

READ  Un raro tornado nel nord del Michigan ne uccide uno, ne ferisce più di 40, capovolge le auto e distrugge i tetti