Agosto 12, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Una storia di due città sorelle: Medford News, meteo, sport, ultime notizie

Medford e Alba, in Italia, celebrano il 60° anniversario di una telefonata storica che ha cementato un rapporto da persona a persona

Il sindaco di Medford Randy Sparaceno, seduto, brinda martedì con il presidente del Medford Sister City Committee Robin Snyder, altri membri del comitato e le loro controparti ad Alba, in Italia, per celebrare i 60 anni di collaborazione tra le due città. [Andy Atkinson / Mail Tribune]

Mentre guardava attentamente martedì un feed video VIP in diretta da Alba, in Italia, il sindaco di Medford Randy Sparacino ha chiesto nervosamente: “Ci sentono? Pronto?” prima di salutarli dalla sala conferenze del municipio.

Inizialmente non tutti hanno potuto ascoltare la controparte di Sparacino, il sindaco di Alba Carlo Po, ma gli errori tecnici non hanno impedito alle città sorelle di spuntare fuori con tappi di champagne e brindisi per celebrare i 60 anni di connessione delle due città.

Dopo l’incontro, Sparacino ha detto: “Penso che sia fantastico, in un momento in cui c’è così tanta negatività nell’aria, che in realtà stiamo celebrando qualcosa di così importante e così imponente… Offre davvero un’opportunità di scambio culturale”. “Sono orgoglioso che lo stiamo facendo ancora oggi”.

Alba, in Italia, situata nella parte occidentale del paese europeo, sopra lo “stivale”, copre più di 20 miglia quadrate e ospita più di 31.000 persone. È famosa per il vino e il tartufo bianco e per essere la sede della Ferrero produttore di Nutella.

Alba e Medford divennero città sorelle nel 1960, quando il presidente Dwight Eisenhower iniziò il programma People for People per rafforzare le relazioni tra gli Stati Uniti e altri paesi.

READ  La maschera di Indian Creek solleva preoccupazioni | Notizie, sport, lavoro

John Snyder, allora sindaco di Medford, scelse Alba come “sorella” della sua città per le loro somiglianze comuni: popolazione, clima e agricoltura.

Due anni dopo, il 26 luglio 1962, il sindaco di Snyder e Alba, Osvaldo Cagnasso, si chiama al telefono con l’aiuto del primo satellite per telecomunicazioni, Telstar.

Snyder ha detto in una lettera di registrazione delle chiamate fornita dalla Medford Sister City Association.

Da allora, la confraternita è fiorita non solo con regolari viaggi di dignitari a Medford e Alba, ma anche con un programma di scambio studentesco che ha nutrito più di 400 studenti di Medford sin dal suo inizio. Lo stesso si può dire degli studenti di Alba, come Guido Ruggiero, che ha studiato a Medford nel 2019.

“Sono stato molto orgoglioso della mia scelta di rappresentare l’Alba”, ha detto durante la telefonata di martedì. “Ricordo ancora le meravigliose esperienze che ho vissuto a Medford, soprattutto quando aprivo case con persone di notte. Mi hanno fatto sentire in pace in un posto completamente nuovo e mi hanno accolto nelle loro case”.

Ma proprio come qualsiasi altra cosa, il rapporto della città gemella è stato influenzato dalla pandemia di COVID-19. Tanto per cominciare, dalla mia ultima visita a Ruggiero non c’è stato nessuno scambio di studenti.

Robin Snyder, figlia di un ex sindaco di Medford che guida la città sorella dell’associazione Medford Alba, ha descritto la pausa della pandemia come “triste”.

“Ci siamo dimenticati che, per tutto questo tempo negli ultimi due anni, possiamo usare Zoom”, ha detto. “L’unica cosa che diventa difficile a volte è la differenza di fuso orario di nove ore e trovare il momento giusto per noi e per loro”.

READ  Formula 1: chi sarà l'astro nascente nel 2022? I concorrenti emergono anche come nuove opportunità per i conducenti

Ma hanno trovato il tempo e lo hanno speso negli appunti in italiano e in inglese dei sindaci e dell’assemblea. È stato inoltre eseguito un montaggio video, con le immagini delle due città che si sono incontrate negli anni.

La tecnologia è stata qualcosa a cui il sindaco di Alba ha toccato martedì durante le sue osservazioni ai funzionari di Medford.

“Abbiamo visto che la tecnologia può fare molto, ma non può sostituire completamente le relazioni personali, gli incontri, gli scambi di visite ed esperienze”, ha affermato Poe. “Manteniamo vivo il nostro legame. Il mio invito è che veniate a trovarci ad Alba il prima possibile, a partire dalla prossima fiera del tartufo!”

Nelle sue osservazioni preparate martedì, Sparacino era vigile per la telefonata del 1962.

“Anche se sono passati molti anni, i nostri sentimenti riguardo alla nostra amicizia rimangono gli stessi”, ha detto. “Medford è orgogliosa di essere associata ad Alba, la nostra città gemella”.

Contatta il giornalista Kevin Opsahl al 541-776-4476 o [email protected] Seguilo su Twitter @KevJourno.