Giugno 16, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Una guida per tutto quello che c’è da sapere

Una veduta aerea della vicina St Ives vicino all’hotel e alla spiaggia Carbis Bay Estate, che sarà la sede principale del prossimo vertice del G7, vista da un drone il 2 giugno 2021 a St Ives, in Cornovaglia.

Matt Cardi | Getty Images Notizie | Getty Images

LONDRA – I leader delle economie del Gruppo dei Sette (G-7) stanno pianificando un vertice di tre giorni nel Regno Unito con il cambiamento climatico, l’economia, la pandemia di coronavirus e la geopolitica, tutti punti di discussione chiave.

CNBC ha una guida rapida a tutto ciò che devi sapere sul vertice:

Cosa sta succedendo?

Dall’11 al 13 giugno (da venerdì a domenica) i leader di sette delle economie più avanzate del mondo si riuniranno in Cornovaglia, nel sud-ovest dell’Inghilterra.

I leader discuteranno le sfide comuni, dalla pandemia e i vaccini ai cambiamenti climatici e “assicureranno che le persone ovunque traggano beneficio dal commercio aperto, dai cambiamenti tecnologici e dalle scoperte scientifiche”, secondo il governo britannico.

È il primo vertice personale del G7 in quasi due anni. La Gran Bretagna vuole che “i leader colgano l’opportunità di ricostruire meglio dal coronavirus, uniti per rendere il futuro più equo, più verde e più prospero”.

La casa pubblica Corniche Arms decorata con le bandiere delle nazioni del G7 vicino alla sede del prossimo vertice dei leader del G7.

Bloomberg | Bloomberg | Getty Images

Chi ci sarà?

I big in testa sono senza dubbio i leader del Gruppo dei Sette composto da Regno Unito, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Stati Uniti. E l’Unione Europea, che invia i vertici della Commissione Europea e dell’Unione Europea. Consiglio, partecipa anche lui.

Il Summit è visto come uno dei pochi forum in cui le società più influenti e le economie avanzate del mondo si riuniscono per discussioni interconnesse.

Il governo del Regno Unito ha osservato che quest’anno Australia, India e Corea del Sud sono state invitate a partecipare come paesi ospiti e “ad approfondire le loro competenze ed esperienze attorno al tavolo”.

I leader che partecipano al Summit rappresentano oltre il 60% delle persone che vivono nelle democrazie di tutto il mondo, che rappresentano più di 2,2 miliardi di persone e più della metà dell’economia globale.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden (a sinistra) e la First Lady Jill Biden sbarcano dall’Air Force One mentre arrivano alla RAF Mildenhall, in Inghilterra, il 9 giugno 2021, prima del vertice di tre giorni del G7.

Brendan Smilowski | AFP | Getty Images

dov’è lei?

Il Carbis Bay Estate Hotel and Beach, che sarà la sede principale del prossimo vertice del G7, è visto dalla spiaggia il 2 giugno 2021 a St Ives, in Cornovaglia.

Matt Cardi | Getty Images Notizie | Getty Images

Nonostante la bellissima costa e la campagna che faranno da sfondo all’ultimo incontro del G-7, la Cornovaglia è una delle regioni più povere del Regno Unito e dipende fortemente dall’agricoltura e dal turismo stagionale.

I tassi di disoccupazione nella regione sono raddoppiati durante la pandemia e il governo del Regno Unito ha promesso investimenti a lungo termine multimilionari nella regione come parte dell’eredità del G7. Si spera che l’evento storico e il futuro aumento del turismo portino a una spinta economica di circa 50 milioni di sterline (70,5 milioni di dollari) per la Cornovaglia.

Gli agenti di polizia pattugliano la spiaggia di fronte al Carbis Bay Hotel, sede dei vertici del G7, il 3 giugno 2021 a Carbis Bay, in Cornovaglia.

Hugh Hastings | Getty Images Notizie | Getty Images

Quali sono i punti di discussione?

Il Regno Unito ospita il G-7 in un momento critico per il mondo in cui le principali economie cercano di uscire dalla pandemia e tornare ad affrontare altre questioni critiche e urgenti, come la promozione del libero scambio e la lotta ai cambiamenti climatici prima della COP26. La Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici di novembre, che ospiterà anche il Regno Unito.

Al vertice del G-7 del 2021, il Regno Unito spera di unire il gruppo sotto la bandiera di “Building Back Better” dopo che la pandemia di Covid-19 ha devastato. Il G7 vuole farlo:

  • Guidare la ripresa globale da COVID-19 rafforzando la nostra resilienza contro future pandemie (il Regno Unito dovrebbe anche invitare i colleghi leader del Gruppo dei Sette nazioni industrializzate a prendere impegni concreti per vaccinare il mondo intero contro il coronavirus entro la fine del 2022 ).
  • Migliorare la nostra futura prosperità sostenendo il commercio libero ed equo.
  • Affrontare il cambiamento climatico e preservare la biodiversità del pianeta.
  • difendere i nostri valori condivisi.

La Russia e la Cina dovrebbero discutere i punti di discussione al vertice del G7 tra il continuo malcontento per le azioni destabilizzanti russe (e la prospettiva di ulteriori sanzioni contro il paese) e le politiche commerciali della Cina.

È probabile che entrambi i paesi siano coinvolti in discussioni in altri vertici che seguono da vicino il G7: c’è un incontro degli alleati della NATO a Bruxelles il 14 giugno, un vertice UE-USA il 15 giugno, quindi il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si dirige a Ginevra. Incontro con il presidente russo Vladimir Putin il 16 giugno.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si prepara a rivolgersi al personale dell’aeronautica statunitense e alle loro famiglie di stanza presso la Royal Air Force a Mildenhall, Suffolk, in Inghilterra, il 9 giugno 2021, in vista del vertice di tre giorni del Gruppo dei Sette principali nazioni.

Brendan Smilowski | AFP | Getty Images

Ci sarà del lavoro?

Come altri importanti raduni di leader mondiali, i vertici del G7 possono essere spesso criticati come poco più di un talk shop sul cambiamento che poi non si materializzerà mai.

L’assenza di poteri come Cina e Russia (che sono stati sospesi dal gruppo, e poi se ne sono andati, dopo l’annessione della Crimea nel 2014) ha portato a critiche che il gruppo escluda i paesi in cui dovrebbe partecipare al processo decisionale globale affari.

Altri che sono più generosi nel coordinamento dicono che è un’opportunità per discutere e decidere sul lavoro di squadra e sulla cooperazione globale.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha difeso la formula prima del vertice, commentando: “In quanto gruppo più importante di democrazie, il G7 è sempre stato un catalizzatore per un’azione internazionale decisiva per affrontare le nostre più grandi sfide”.

Il 23 febbraio 2021 a Londra, in Inghilterra, il primo ministro britannico Boris Johnson presiede una sessione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite su clima e sicurezza presso l’Ufficio per gli affari esteri, il Commonwealth e lo sviluppo. Il Regno Unito detiene la presidenza di turno del Consiglio di sicurezza ed è l’ospite del vertice ONU sul clima COP26 di quest’anno a Glasgow.

Stephane Russo – Piscina WPA | Getty Images Notizie | Getty Images

“Dalla cancellazione del debito del mondo in via di sviluppo alla nostra condanna globale dell’annessione della Crimea da parte della Russia, il mondo ha guardato al G7 per applicare i nostri valori condivisi e la nostra capacità diplomatica per creare un pianeta più aperto e prospero”.

“Il coronavirus è senza dubbio la forza più distruttiva che abbiamo visto da generazioni e la più grande prova dell’ordine mondiale moderno che abbiamo visto. È giusto che affrontiamo la sfida di ricostruire meglio unendoci in uno spirito di apertura per creare un una vita migliore”, ha detto Johnson.

READ  Ferrari (RACE: USA) nomina Benedetto Vigna Executive di STMicro come nuovo CEO