Dicembre 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Una donna è costretta a indossare maschere antigas per proteggerla dal fuoco di carbone di un vicino

Una donna ha detto di soffrire così tanto per il carbone che brucia del suo vicino sulla costa occidentale della Nuova Zelanda che deve indossare una maschera antigas fino a quando non si addormenta.

L’ingegnere di origine ucraina Svetlana e suo marito, l’insegnante di Kiwi Brian Cohen, si sono trasferiti a Westport da Invercargill l’anno scorso e hanno iniziato a vivere in una roulotte in una sezione in cui progettano di costruire la casa dei loro sogni.

Ma quel sogno è stato cancellato quando il vicino ha iniziato a bruciare fuochi di carbone a fine maggio.

Svetlana Cohen ha avuto difficoltà a respirare da quando il suo vicino ha appiccato il fuoco a carbone il mese scorso. (Chris Skelton/Staff)

“La nostra piccola città ora è come una camera a gas. Ovunque in città, quando fai shopping o semplicemente vai a fare una passeggiata, stai respirando fumo tossico”, ha detto.

“Non riesco a respirare”, ha detto, “sto tossendo e mi brucia la gola e mi fa male il petto”.

“Non vivo la mia vita in questo modo. Devo indossare una maschera antigas non appena il nostro vicino torna a casa dal lavoro e accende il fuoco”.

L'ingegnere Svetlana Cohen dice che dovrebbe indossare una maschera antigas non appena il suo vicino accende un fuoco, altrimenti avrà dolore al petto, bruciore alla gola e tosse.
L’ingegnere Svetlana Cohen dice che dovrebbe indossare una maschera antigas non appena il suo vicino accende un fuoco, altrimenti avrà dolore al petto, bruciore alla gola e tosse. (Chris Skelton/Staff)

La coppia è rimasta scioccata nello scoprire che la costa occidentale non aveva alcuna regolamentazione sull’uso dei fuochi a carbone.

Secondo l’ultimo censimento, solo l’1,3% delle case della Nuova Zelanda è riscaldato dal carbone, ma quel numero sale al 34,3% sulla costa occidentale.

Brian e Svetlana Cohen sono rimasti scioccati dalla diffusione degli incendi di carbone a Westport dopo che si sono trasferiti in città da Invercargill a novembre.
Brian e Svetlana Cohen sono rimasti scioccati dalla diffusione degli incendi di carbone a Westport dopo che si sono trasferiti in città da Invercargill a novembre. (Chris Skelton/Staff)

I contaminanti degli incendi di carbone possono includere piccole particelle che possono causare problemi di salute.

Un rimorchio di carbone sulla costa occidentale costa circa $ 115 (AU $ 104) e due carichi di solito riscaldano la casa per tutto l’inverno.

Il marito Brian Cohen ha detto di aver mandato un messaggio al suo vicino dicendogli di smettere di bruciare carbone a causa dell’effetto che stava avendo su sua moglie, cosa che lei ha detto al suo medico.

“Sottosviluppo climatico”: i migliori e peggiori paesi nella lista del futuro verde

Ha detto: “Due giorni dopo, ha acceso un fuoco di carbone. Mi sono davvero arrabbiato e ho minacciato di andare a picchiargli la testa, mi ha davvero fatto arrabbiare”.

Ha ricevuto la visita di un agente di polizia che gli ha lanciato l’allerta.

La coppia ha denunciato inutilmente tutte le autorità locali e le organizzazioni sanitarie della costa occidentale, nonché il difensore civico, finora.

“Il nostro papero è stato spinto dall’uno all’altro, ma nessuno sarà ritenuto responsabile”, ha detto.

Cohen e suo marito sperano di costruire la casa dei loro sogni in una zona di Westport, ma dice che la città è come una "Camera a gas" a causa del fumo di carbone.
Cohen e suo marito sperano di costruire la casa dei loro sogni in una zona di Westport, ma dice che la città è come una “camera a gas” a causa del fumo di carbone. (Chris Skelton/Staff)

Cohen ha detto di aver avuto il sostegno di alcuni nella comunità, ma altri hanno chiesto: “Non ti rendi conto che questa è una città di carbone?”.

Alcuni hanno riso del fatto che la coppia avrebbe dovuto fare delle ricerche prima di trasferirsi a Westport e hanno suggerito di tornare da dove venivano.

Si sono lamentati con il Consiglio regionale della costa occidentale, che ha detto loro che il fumo offensivo poteva essere considerato un fastidio ai sensi dell’Health Act del 1956, ma che questa era responsabilità del consiglio di zona.

Tuttavia, l’ufficiale di conformità del Buller County Board ha affermato che l’ufficiale medico sanitario ha informato il consiglio che questa azione era inefficace nel trattare le denunce di fumo perché era una legislazione obsoleta.

Cohen dice che il fumo del fuoco del carbone del suo vicino sta danneggiando la sua salute, ma ha avuto scarso sostegno dalle autorità.
Cohen dice che il fumo del fuoco del carbone del suo vicino sta danneggiando la sua salute, ma ha avuto scarso sostegno dalle autorità. (Chris Skelton/Staff)

“Il consiglio è a conoscenza di diversi tentativi di utilizzare questa legislazione, ma non hanno avuto successo”, ha affermato.

“Noi neozelandesi abbiamo il diritto di respirare aria pulita. Questo è ciò che dice il Clean Air Act. Perché non abbiamo gli stessi diritti di altre parti della Nuova Zelanda?”

Ha detto che era ipocrita per il primo ministro Jacinda Ardern fare discorsi all’estero sui cambiamenti climatici quando avrebbe consentito gli incendi di carbone sulla costa occidentale e le spedizioni di carbone dall’Indonesia.

Il ministro per i cambiamenti climatici, James Shaw, ha affermato che il governo ha un piano per ridurre drasticamente il consumo di carbone e le emissioni, con l’impegno di generare elettricità rinnovabile al 100% entro il 2030.

“Come in molte aree, quando si tratta di affrontare il cambiamento climatico, la riduzione del carbone arriva con la graditissima coincidenza di migliorare la vita delle persone e i luoghi in cui vivono”.

Il sindaco di bowler Jimmy Klein ha detto di essere solidale con Cohen, ma non aveva ricevuto lamentele simili.

Il carbone era una fonte legittima di combustibile e gli incendi di carbone erano una pratica tradizionale sulla costa occidentale, dove il carburante era economico rispetto alla costosa elettricità.

“Non vedo l’ora che qualsiasi opzione porti via il diritto delle persone a riscaldare le proprie case… Non vedo il riscaldamento domestico, che sia carbone o legna, o essere classificato ai primi posti in termini di impatto sul cambiamento climatico”, ha detto.

I consigli regionali hanno regole diverse sulla combustione del carbone. In alcune zone di Otago gli incendi di carbone sono vietati, ma in altri sono consentiti a condizione che il fumo non vada oltre i limiti dei vicini.

fuoco di carbone Southland è in fase di eliminazione. I vecchi bruciatori vengono gradualmente eliminati in tutte le aree Clean Air di Canterbury e non possono più essere utilizzati a Christchurch.

Gli standard ambientali nazionali sulla qualità dell’aria vietano la combustione di determinati materiali che emettono alti livelli di tossine e stabiliscono standard per la qualità dell’aria esterna.

Il ministero dell’Ambiente si è consultato nel 2020 sul rafforzamento degli standard due anni fa, inclusa l’espansione degli standard sulle emissioni per includere le stufe a carbone.

Un portavoce del ministero ha affermato che gli emendamenti agli standard attendono nuove prove, incluso uno studio sulla salute e l’inquinamento atmosferico, che dovrebbe essere pubblicato il prossimo mese, insieme agli aggiornamenti delle linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità sugli inquinanti atmosferici.

Questo articolo è apparso originariamente le cose È stato riprodotto con autorizzazione
READ  La Cina afferma che l'Australia "pagherà il prezzo" per boicottare le Olimpiadi invernali