Maggio 20, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Una battuta d’arresto per il piano del miliardario Peter Thiel di costruire un lodge di lusso nella remota Nuova Zelanda | Nuova Zelanda

La proposta del miliardario Peter Thiel di creare un ostello in una parte remota di Nuova Zelanda Potrebbe essere sventato, dopo che i pianificatori del consiglio hanno raccomandato di rifiutare i piani a causa di effetti negativi “inaccettabili” sull’ambiente.

Il Lo sviluppo proposto da Till Si trova a Wanaka, vicino a Queenstown, una remota regione alpina dell’Isola del Sud, famosa per il suo isolamento e la sua bellezza naturale incontaminata.

Second Star Ltd, una società di proprietà di Thiel, ha chiesto l’approvazione per una loggia tentacolare sulla sua proprietà, che includerà un “baccello” per lo stesso Thiel, aree acquatiche e aree di meditazione.

L’app descriveva “una serie di edifici autonomi, tra cui un ostello che può ospitare visitatori fino a 24 ospiti, la stanza della residenza di un proprietario e gli edifici associati alla gestione della locanda, le infrastrutture, il trattamento del paesaggio, i giochi d’acqua e lo spazio di meditazione”. I lavori di sterro necessari per la sua costruzione copriranno più di 73.700 metri quadrati di terreno.

La senior planner Sarah Gathercole è stata incaricata di valutare l’impatto ambientale e culturale della proposta al consiglio e in un rapporto di quasi 1.000 pagine, ha raccomandato al consiglio di rifiutarla.

“Gli effetti negativi dell’attività su qualità del paesaggio, carattere, comfort visivo, design, densità di sviluppo, effetti cumulativi e scavi sarebbero inaccettabili”, afferma il rapporto Gathercole.

Ha detto che il lodge proposto era “su una scala ben al di là di quanto ci si potrebbe ragionevolmente aspettare”.

Anche se la proposta avrà alcuni effetti positivi, penso che non costituisca un aspetto positivo [enough] Impatto sull’ambiente per compensare o compensare completamente gli effetti negativi.

Thiel, il miliardario co-fondatore di PayPal e sostenitore di Trump, ha suscitato polemiche a causa delle sue attività in Nuova Zelanda.

Nel 2017 è stato rivelato che era stato consegnato Nuova Zelanda Cittadinanza nonostante abbia trascorso solo 12 giorni nel Paese.

Il percorso abituale per ottenere la cittadinanza richiede che i richiedenti siano stati in Nuova Zelanda come residenti permanenti per un minimo di 1.350 giorni nei cinque anni precedenti la domanda, ma il governo ha rinunciato all’obbligo per Thiel sulla base delle sue attività commerciali e di beneficenza.

puntuale, Thiel è stato visto come parte di un più ampio gruppo di investitori ultra ricchi che speravano di acquistare immobili remoti in Nuova Zelanda come rifugio per un potenziale collasso sociale o ambientale.

lui è Ha iniziato ad affrontare l’opposizione da gruppi ambientalisti e residenti della Nuova Zelanda sui suoi piani per costruire il lodge quando i progetti sono stati rilasciati per la presentazione alla fine del 2021.

Il residente locale John Sutton ha dichiarato in una richiesta al consiglio che il lodge avrebbe “distrutto il nostro bellissimo ambiente lacustre”.

La Upper Clutha Environmental Society ha affermato che il sito era “interamente all’interno e circondato da magnifici paesaggi … paesaggi di importanza nazionale” e si è opposto, dicendo che “è probabile che lo sviluppo causi significativi cambiamenti fisici negativi nell’aspetto del paesaggio se visto dal pubblico vicino spazi.”

Nella sua proposta, Second Star sostiene che gli architetti “hanno progettato una proposta per integrare gli edifici nel paesaggio ondulato che li circonda” e che “il lodge proposto creerà alloggi di lusso nell’area, con vantaggi economici che si estenderanno in tutta l’area e oltre. “

Il Guardian ha contattato i rappresentanti della Second Star per un commento.

READ  Entro fine settimana il via libera definitivo ai vaccini contro il COVID per i bambini