Luglio 31, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un uomo avrebbe decapitato un uomo di 51 anni in un parco del New Mexico prima di prendergli a calci la testa in 14 auto

Il sospettato accusato di aver ucciso brutalmente un uomo di 51 anni in un parco del New Mexico domenica avrebbe decapitato la vittima e preso a calci la testa in 14 auto diverse.

Secondo i documenti del tribunale, Joel Arseniga Sainz è stato accusato di omicidio di primo grado per la morte del 51enne James Garcia, il cui corpo è stato trovato domenica notte sulla strada di Madrid Street, sul lato nord del Parco Apodaca.

Un ufficiale del dipartimento di polizia di Las Cruces ha trovato la testa di Garcia a 10 iarde (9 metri) dal resto del suo corpo.

Garcia aveva anche diverse coltellate alla parte superiore del corpo e gli era stato rimosso il dito medio destro.

Arseniga-Sainz è stato successivamente arrestato nel parco di Apodaca dopo che gli agenti lo hanno trovato sporco di sangue sulle mani e sugli stivali e, secondo quanto riferito, un coltello insanguinato è stato trovato per terra vicino a lui. Si è consegnato alla polizia senza opporre resistenza.

Archenega Sainz ha detto agli investigatori che è un senzatetto e dorme nel parco di Apodaca.

Secondo una dichiarazione nei documenti del tribunale, Arseniga Sainz ha affermato che Garcia ha violentato sua moglie quattro anni fa, ma non ha identificato sua moglie.

Joel Archenega Sainz. a lui attribuito: Dipartimento di polizia di Las Cruces

Ha detto che i tre erano insieme quattro giorni prima dell’omicidio, e domenica lui e sua moglie hanno dormito.

Quando si svegliò, Garcia era sparito con tutte le loro cose. Archenega Sainz ha detto agli investigatori di essere andato all’Apodaca Park per affrontare Garcia.

Arciniega-Saenz ha affermato di aver preso un coltello da Garcia e di averlo pugnalato più volte prima di decapitare. Poi ha trascinato il corpo di Garcia in strada “e poi ha giocato a calcio con la testa”.

Ha detto di aver preso a calci la testa della vittima in 14 auto diverse.

Non è la prima volta che Arseniga Sainz è accusato di omicidio.

È stato arrestato dagli agenti della polizia di New York nel 2017 in relazione all’omicidio del ventunenne Benjamin Montoya all’hotel Las Cruces.

Le accuse sono state poi respinte.

READ  Gli Stati Uniti lanciano attacchi aerei contro le milizie sostenute dall'Iran in Iraq e Siria dopo gli attacchi dei droni