Giugno 16, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un uomo attacca una festa di compleanno e ne uccide sei e si uccide, dice la polizia

Colorado Springs: I funzionari hanno detto che un uomo ha ucciso altre sei persone, inclusa la sua ragazza, e poi si è ucciso a una festa di compleanno a Colorado Springs, Colorado, domenica mattina presto, salvando i bambini che si trovavano all’interno della roulotte in una roulotte.

“Il sospetto, un amico di una delle vittime, è andato a casa, è entrato nella casa e ha iniziato a sparare alle persone alla festa prima di suicidarsi”, si legge in una dichiarazione rilasciata dal Dipartimento di Polizia di Colorado Springs.

Scena di ripresa di Colorado Springs.Attribuisci a lui:Cortesia 9NewsUS

Il motivo deve ancora essere determinato.

Il massacro a 110 chilometri a sud di Denver è l’ultimo di nuove sparatorie di massa negli Stati Uniti dopo che tali incidenti sembravano essersi attenuati durante l’altezza delle restrizioni imposte alla pandemia di coronavirus.

Tra gli incidenti di quest’anno c’è stato uno a Boulder, in Colorado, in cui un uomo è stato accusato di 10 capi di omicidio per aver sparato a un supermercato a circa 50 chilometri a nord-ovest di Denver.

Il Colorado era anche lo stato in cui infuriavano altri due assassini, nell’area di Denver: la sparatoria del 1999 alla Columbine High School che uccise 15 persone, compresi gli autori, e la sparatoria del 2012 in un cinema che uccise 12 persone e ne ferì circa 12. 70. Il tiratore di Aurora sta scontando una condanna a vita.

Caricamento in corso

“Il mio cuore va alle famiglie” nell’attacco di domenica, ha detto il capo della polizia di Colorado Springs Vince Neesky, promettendo il loro sostegno.

“Giuro a questa comunità e alle famiglie che hanno perso qualcuno oggi, che questo dipartimento farà del nostro meglio per trovare le risposte che meriti e per essere qui per te con un sostegno incrollabile”, ha detto Nesky. Dichiarazione della polizia.

READ  4 accenni al linguaggio del corpo che hanno rivelato la colpa omicida di mio padre