Ottobre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un romanzo in onore del primo ginecologo in Canada

Nel 1918 non c’era molto spazio per le donne in posizioni così alte. Ha occupato quel posto e lo ha sviluppato nel tempo. Dice lo scrittore che ha accettato la proposta dell’editore Flammarion di trarre ispirazione da questo grande canadese. Mi sono sempre piaciute le sfide, ed è stata una sfida enorme.aggiunge il residente di Sherbrooke, che già da tempo desiderava scrivere un’indagine di polizia.

Avevo idee, bozze qua e là, appunti, ma non ho mai trovato l’innesco. E quando mi è stato offerto, ho trovato molto eccitante lavorare non solo con una donna di un’altra epoca, ma allo stesso tempo come agente di polizia, è stata una doppia sfida. »

Citazione da Elizabeth Tremblay, autrice e direttrice letteraria

Autrice Elizabeth Tremblay.

Foto: Credito fotografico: Marie-Claude Lapointe

Chi è Leslie?

La protagonista del romanzo si chiama Leslie Richardson, una giovane patologa. La storia si svolge all’inizio del NovecentoE Un secolo a Regina, nel Saskatchewan, dove scoperte scioccanti costringono il dipartimento di polizia a chiamare la scienza. Leslie è una donna forte e meravigliosa la cui morale schietta è disturbata.

È una donna che dovrebbe stare attenta in tutto ciò che dice in quel momento. Sappiamo molto bene che la condizione delle donne oggi non era la stessa […] Vuole prendere il suo posto, ma allo stesso tempo si sta trattenendo, perché ci sono cose a cui riesce a pensare ma che non sa dire. Dovresti sempre pensare a qualcosa di più di un semplice uomoSpiega Elizabeth Tremblay.

La patologia, una scienza emergente

All’epoca, nel 1918, la patologia era una scienza emergente con poca credibilità. Le impronte digitali vengono riconosciute solo in tribunale, consentendo all’impiegato di scommettere I sentimenti umani, il modo in cui le persone lavorano, le amicizie, le conoscenze […] Tutto è agli inizi, quindi ci sono molte possibilità di scritturaaggiunge Elisabetta.

romanzo femminista

È difficile non vedere un libro femminista là fuori, e va bene così. Tuttavia, all’inizio lo scrittore non l’ha immaginato in quel modo.

Ho preso parti di me stessa, pezzi di diverse donne che conosco per creare Leslie. Potremmo già chiamarla femminista. Questo non era l’obiettivo principale. Volevo renderla una donna più pioniera, in base alle mie convinzioni personali. »

Citazione da Elizabeth Tremblay, autrice e direttrice letteraria

Il primo libro della serie

L’autrice spera che il pubblico intraprenderà il suo nuovo viaggio letterario. Stiamo aspettando di vedere come sarà accolto Leslie, ma speriamo di farne una grande serie. [ …] Spero che la gente amasse il Saskatchewan in quel momento tanto quanto mi è piaciuto scoprirlo, il tipo di atmosfera che ho cercato di creare. Ho cercato di stare molto vicino ai miei personaggiConclude Elizabeth Tremblay.

READ  Afric Invest annunciato nel settore sanitario keniota