Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un residente del Quebec è stato raccomandato per la carica di presidente dell’Università di Ginevra in controversia

MONTREAL – Sebbene la sua nomina alla carica di Rettore dell’Università di Ginevra non sia unanime nella classe politica elvetica, Eric Paus del Quebec rispetterà la decisione del Consiglio di Stato incaricato di approvare o respingere la raccomandazione dell’Assemblea universitaria.

L’Assemblea dell’Università di Ginevra ha annunciato la selezione di Mr. Baus, professore all’Université Laval, Quebec, in un comunicato stampa mercoledì. Ha fatto riferimento al “progetto unitario e lungimirante” presentato dal candidato Baus “in prosecuzione degli sforzi compiuti dall’attuale Direzione, non solo in termini di eccellenza e impatto dell’università, ma anche a favore degli aspetti sociali e ambientali e il progresso ambientale, in collaborazione con gli attori politici locali e internazionali”.

La Fondazione ha inoltre descritto il fortunato vincitore come “una persona con un eccellente profilo scientifico”, “dotato di indiscusse capacità manageriali e di leadership di alto livello nelle istituzioni di ricerca e formazione, una grande capacità di fare rete nazionale e internazionale e un forte impegno nel mondo accademico eccellenza.”

Controverso

Tuttavia, molti media svizzeri, e alcune voci, governative tra le altre, hanno espresso riserve su questo appuntamento internazionale, affermando esplicitamente che il candidato elvetico avrebbe potuto essere visto meglio.

“Sarà la prima volta che uno straniero, per di più nordamericano, guiderà un’università così prestigiosa”, ammette Eric Paus in un’intervista a The Canadian Press.Posso capire i timori e le preoccupazioni che sono stati espressi, ma rispetterò la decisione che verrà presa, ma sono molto onorato di essere stato selezionato dall’università”.

Pertanto, il Consiglio di Stato svizzero potrebbe revocare questa scelta, e allo stesso tempo imporre un nuovo processo di applicazione, ha osservato La Tribune de Genève. È stato riferito che “una decisione del genere aprirebbe probabilmente una crisi istituzionale, poiché minerebbe l’indipendenza e la legittimità dell’università”.

READ  Montico. Stop alla salute: domande per adolescenti

lungo processo

Il bando per la posizione di Rettore dell’Università di Ginevra è stato lanciato nel giugno 2022 e il processo di nomina si è svolto tra settembre e gennaio. Alla gara hanno partecipato altri due candidati, il belga Jean-Michel Rigaud dell’Università di Hasselt e Jerome Lacour, Preside della Facoltà di Scienze e candidato interno all’Università di Ginevra.

Già la possibilità di nominare uno straniero era controversa. Il Consiglio ha denunciato le prese di posizione pubbliche e l’ingerenza in un processo svolto secondo le disposizioni di legge, nonché la forte pressione mediatica esercitata durante il procedimento. Queste pressioni inaccettabili violano l’autonomia dell’università prevista dalla legge. Nonostante queste pressioni, l’associazione ha continuato il suo lavoro di valutazione e ha preso la sua decisione in totale indipendenza, ha sottolineato l’università nel suo comunicato stampa.

Mr. Baus è Professore Emerito presso il Dipartimento di Scienze del Legno e Forestali dal 1989 presso l’Université Laval, dove lavora presso la Facoltà di Scienze Forestali, Geografia e Geomatica. Per due volte ha cercato di raggiungere la presidenza della sua alma mater, dalla quale ha conseguito una laurea in ingegneria forestale e un master in entomologia forestale. Nel 2015 è stato anche insignito di un dottorato honoris causa dalla Purdue University.

Tuttavia, ha ricoperto la carica di Vice-Preside per la ricerca e gli studi universitari presso la sua facoltà da settembre 1998 a giugno 2007, oltre a essere Vicepresidente esecutivo per l’Università e lo sviluppo dell’Université Laval tra luglio 2007 e luglio 2017. per Amministrazione e Finanza da gennaio 2009 a gennaio 2010.

E attraverso un annuncio su Le Devoir, inviatogli da un collega, viene a conoscenza dell’offerta di un lavoro prestigioso. “Il profilo ricercato è stato molto interessante e ho scoperto che condividevamo la stessa filosofia”, spiega il principale stakeholder, che ha elaborato una proposta incentrata sulla trasformazione sociale ed ecologica, la gestione collaborativa e la scienza aperta.

READ  Sala Stampa - La morte di Bernard Pigou

L’attuale presidente dell’università, Yves Fluckiger, si dimetterà a metà luglio. Il prossimo mandato andrà dal 2023 al 2027.

———

Questo post è stato prodotto con l’assistenza finanziaria di Meta Exchange e The Canadian Press for News.