Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un nuovo combattente per Giappone, Italia, Inghilterra

  • Giappone, Inghilterra e Italia uniscono le forze per creare la prossima generazione aereo da combattimento.
  • Il Global Fighter Program unirà le risorse dei tre paesi per sviluppare un jet da combattimento comune.
  • GCAP è almeno uno dei due Combattenti di sesta generazione è in fase di sviluppo.

La scorsa settimana le tre superpotenze mondiali hanno annunciato l’intenzione di sviluppare un nuovo jet da combattimento. Giappone, Regno Unito e Italia stanno sviluppando il nuovo velivolo nell’ambito del Global Combat Air Program, o GCAP, che sostituirà i velivoli di quinta generazione. F-35 Un nuovo jet di sesta generazione dovrebbe essere costruito entro il 2035.

Venerdì primi ministri GiapponeInghilterra e Italia hanno rilasciato una dichiarazione Dichiarazione congiuntaIl piano include “la futura interoperabilità con gli Stati Uniti, la NATO ei nostri alleati in Europa, nell’Indo-Pacifico e nel mondo”.

Rappresentazione artistica dei caccia GCAP che sorvolano il Giappone con il Monte Fuji.

Ministero della Difesa giapponese

Nell’ambito del GCAP, i tre paesi hanno concordato di mettere in comune le proprie risorse e produrre un jet da combattimento comune. In precedenza, il Giappone aveva promesso di svilupparlo Combattente FXQuando l’Inghilterra e l’Italia collaborarono Assaltatore.

Dai un'occhiata alla prossima playlist per un'anteprima di Military Division

Secondo il Ministero della Difesa britannico, le tre nazioni “lavoreranno ora in modo aggressivo per stabilire il concetto di piattaforma centrale e le strutture necessarie per fornire questo imponente programma di difesa, pronto per iniziare la fase di sviluppo nel 2025”. Il trio elaborerà un accordo di condivisione dei costi prima del 2025 per capire chi paga cosa mentre l’aereo decolla, che sarà senza dubbio il periodo di sviluppo più costoso.

Sebbene un prototipo del Tempest dovrebbe volare nel 2027 e un prototipo dell’FX nel 2028, i tre paesi non si sono impegnati a una prima data di volo. Sistemi di combattimento e armi che rendono il GCAP un aereo da combattimento di livello mondiale. È un processo notoriamente lungo e complicato: l’F-35, ad esempio, ha volato per la prima volta all’inizio degli anni 2000, ma non l’ha fatto. Ha annunciato che era pronto per la guerra Fino al 2015.

Un'impressione artistica di Gcape in Italia con il Colosseo sullo sfondo in una giornata di sole con un cielo blu

Rappresentazione artistica di due GCAP italiani su Roma.

Sistemi BAE

Oltre agli annunci dai tre Paesi, sono state diffuse anche le immagini del GCAP che sorvola i tre Paesi: un GCAP della Royal Air Force che sorvola il Tamigi, il Palazzo di Westminster e il Big Ben; Una versione dell’Aeronautica Militare sorvola il Colosseo di Roma; e il GCAP della Japan Air Self-Defense Force con il Monte Fuji sullo sfondo.

Tutti e tre i paesi descrivono il GCAP come un caccia di “prossima generazione”, tecnologicamente una generazione avanti rispetto agli attuali jet di quinta generazione. Tutti e tre i paesi attualmente volano in versioni diverse Combattente d’attacco congiunto F-35, l’F-35 non soddisfa tutte le loro esigenze. Un altro fattore alla base della creazione del GCAP è il desiderio dei tre paesi di proteggere la base industriale dei jet da combattimento, creare posti di lavoro e creare un prodotto di esportazione altamente desiderabile che pochi paesi possono offrire.

Concept art per un jet da combattimento in grigio

Un precedente rendering del jet da combattimento giapponese FX. Il Giappone svilupperà congiuntamente il nuovo GCAP con il Regno Unito e l’Italia.

Ministero della Difesa giapponese tramite Wikipedia Commons

Sebbene sia molto presto nel programma, alcuni dettagli di progettazione GCAP possono essere trovati guardando i programmi FX e Tempest. Entrambi sono bimotore, design monoposto, che si traducono in caccia più grandi, più pesanti, ma con un raggio più lungo e più potenti. Entrambi sono design furtivi con superfici piatte, facce e pinne caudali inclinate, quasi piatte. Il Tempest trasporterà l’avanzato missile aria-aria Meteor, mentre l’FX trasporterà un nuovo missile aria-aria congiunto che incorpora l’avanzata tecnologia di propulsione ramjet di Meteor.

FX e Tempest concordano sulle tempistiche e su alcuni obiettivi di progettazione. Il Giappone vuole un grande caccia a lungo raggio in grado di difendere lo spazio aereo giapponese dalle minacce di Cina, Russia e Corea del Nord. Il Regno Unito e l’Italia, con frequenti dispiegamenti dai rispettivi paesi, preferiscono aerei da combattimento simili, ma offrono regali a lungo raggio per scopi di crociera. Conduzione di operazioni militari contro lo Stato islamico O La lunga pattuglia di frontiera della NATO con la Russia. La versione giapponese del GCAP finirà per essere un po’ più ottimizzata per il combattimento aria-aria, mentre la versione europea suddividerà le missioni aria-aria e aria-terra in modo più uniforme.

Un mockup del progetto UK Italy Tempest che mostra un combattente grigio angolare

Il progetto UK/Italy Tempest, mostrato al lancio del caccia nel 2018, presentava alcune somiglianze con il caccia FX.

Andrew Matthews – PA Immagini//Belle foto

Attualmente sono in fase di sviluppo tre noti caccia di sesta generazione: GCAP, Air Force One Combattente per il dominio aereo di nuova generazionee un progetto della Marina degli Stati Uniti con lo stesso nome. La Cina sta cercando di mettersi al passo con l’Occidente.

Ogni generazione è definita da un insieme di capacità tecnologiche che si basano sulla generazione precedente. Il GCAP e gli altri caccia di sesta generazione incorporeranno funzionalità di quinta generazione come stealth e battlefield networking, mentre le nuove funzionalità includono l’assistenza del pilota AI, la capacità di controllare il jamming e altre missioni di attacco elettronico utilizzando radar montati sul muso, operazioni anti-creep, armi laser e altro ancora. Droni autonomi.

I moderni aerei da combattimento sono molto costosi da costruire. Solo gli Stati Uniti e la Cina hanno sviluppato e schierato in modo indipendente caccia di quinta generazione; La Russia ha volato Sukhoi Su-57 “Felon”, ma non è riuscito a trasformarlo in un combattente operativo. I caccia di sesta generazione non saranno facili, ma unire le risorse di Giappone, Regno Unito e Italia ridurrà i costi e otterrà un caccia di livello mondiale per tutti e tre.

READ  Casa o Roma? Italia, Inghilterra corno di blocco per Euro 2020 Cup | Notizie Euro 2020