Agosto 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un milione di residenti di Wuhan sotto blocco COVID-19 dopo quattro casi

La città cinese di Wuhan ha chiuso un quartiere di quasi un milione di persone dopo aver scoperto quattro sintomi COVID-19 casi, poiché l’epicentro originale dell’epidemia non sta correndo rischi per prevenire un altro focolaio secondo la rigorosa politica cinese anti-COVID-19.

Le autorità della regione di Jiangxia a Wuhan, che ospita oltre 970.000 persone, hanno annunciato mercoledì che le loro principali aree urbane avrebbero attuato tre giorni di “misure di controllo temporanee”.

Locali di intrattenimento – inclusi bar, cinema e Internet cafè – piccole cliniche e mercati agricoli chiusi; Sospesi i pasti al ristorante e i grandi raduni, dalle esibizioni alle conferenze; Tutti i luoghi di culto furono chiusi e le attività religiose vietate; Mentre le attività didattiche di istituzioni e attrazioni turistiche hanno sospeso le loro attività, secondo un comunicato del governo.

La città cinese di Wuhan ha bloccato un quartiere di quasi un milione di persone dopo che sono stati scoperti quattro casi asintomatici di COVID-19. (nove)

Tutti i trasporti pubblici, dagli autobus alla metropolitana, sono stati sospesi e i residenti sono stati invitati a non lasciare la zona se non in caso di assoluta necessità.

Le autorità hanno anche identificato quattro quartieri ad alto rischio in cui ai residenti è vietato uscire di casa.

Altri quattro quartieri sono classificati a rischio moderato, il che significa che i residenti non possono lasciare i loro complessi.

La dichiarazione afferma che le misure mirano a “ridurre ulteriormente il flusso di persone, ridurre il rischio di trasmissione e ottenere una dinamica senza Covid nel più breve tempo possibile”.

Le restrizioni radicali sono arrivate poco dopo che le autorità regionali di Jiangxia hanno annunciato la scoperta di quattro infezioni asintomatiche alla fine di martedì. Due sono stati individuati durante i normali esami di guida, mentre gli altri due sono stati trovati tra i loro stretti contatti.

Ai residenti di quattro sobborghi della città cinese di Wuhan è stato impedito di lasciare le loro case. (nove)

Wuhan, il fulcro dei trasporti e industriale della provincia di Hubei, nella Cina centrale, ha imposto il primo blocco al mondo per il COVID-19 all’inizio del 2020 per contenere il dilagante coronavirus, dopo aver inizialmente minimizzato l’epidemia e aver messo a tacere gli operatori sanitari che hanno cercato di dare l’allarme.

Il rigoroso blocco ha chiuso le attività commerciali e confinato i residenti nelle loro case per più di due mesi. Questo blocco paralizzante ha avuto un enorme costo personale per la popolazione, ma alla fine è riuscito a domare il virus.

Scienziati internazionali che studiano le origini del COVID-19 ritengono che sia iniziato a Wuhan, con studi che identificano il mercato del pesce di Huanan della città come il probabile epicentro del coronavirus.

Gli studi hanno affermato che il virus era molto probabilmente presente negli animali vivi venduti sul mercato alla fine del 2019.

Gli animali erano vicini e potevano facilmente scambiarsi i germi.

Il recente blocco di Wuhan fa parte della controversa politica cinese di non diffondere il coronavirus. (nove)

Nel frattempo, le autorità di tutta la Cina hanno utilizzato rigorose misure di blocco, test di massa e rigorosa quarantena per contenere focolai sporadici, in quella che è diventata nota come la strategia zero-Covid.

Questo approccio è stato per lo più efficace nel frenare l’epidemia di COVID-19 in Cina fino a quest’anno, quando una variante Omicron altamente trasmissibile ha causato il più grande focolaio del paese da Wuhan.

6- Uruguay

Il paese più vaccinato sulla Terra

READ  I candidati pro-Pechino ottengono la maggioranza alle elezioni di Hong Kong in mezzo alla bassa affluenza alle urne