Maggio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Un artista della contea di Schuylkill è apparso in una mostra internazionale

Nella presenza sui social media in cui vivono molti, le persone mettono i loro pensieri, azioni e idee nel mondo, senza mai sapere cosa ne verrà fuori.

Quando l’artista dei media misti Lori Remmel ha pubblicato le foto della sua serie “Screamtime/Screentime” su Instagram, ha sperato che riflettessero come la realtà, specialmente durante i tempi bui della pandemia, è stata rafforzata dalla dipendenza delle persone dai loro telefoni cellulari per l’intrattenimento, lo shopping , novità e confort.

La serie ha colpito i curatori della mostra MADS a Milano, in Italia, e un pezzo del lavoro di Remmel è stato mostrato all’ultima mostra multimediale interattiva a Milano e alla galleria gemella di Fuerteventura, Isole Canarie, Spagna.

Rimmel ha detto che era entusiasta di avere il suo pezzo “Nevermind” – una tavola di legno con inchiostro trasferibile, vernice, resina e perline – come parte della mostra.

Laurie Rimmel

“Grazie all’interfaccia della galleria di realtà aumentata e realtà mista, non ci sono restrizioni sull’arte che può essere mostrata”, ha affermato in un annuncio dal Walk-In Art Center.

“MADS esibisce due siti fisici allestiti con schermi, videoproiettori e touch screen”, ha affermato. I touch screen consentono agli spettatori di ingrandire e migliorare i dettagli di ogni azione. È inoltre dotato di un visualizzatore di realtà virtuale VR OCULUS per l’hosting di video e immagini 3D. “

La galleria è un punto di riferimento per artisti emergenti, musei, gallerie e istituzioni al servizio di un pubblico internazionale diversificato e Rimmel spera che il suo lavoro in quella sede porti a maggiori opportunità internazionali.

Remmel non ha potuto viaggiare per vedere il suo lavoro in mostra, ma si era già trasferita alla mostra sulla sua TV tramite MADSverse, quindi ha partecipato al ricevimento nel suo soggiorno.

READ  Dominic Paris domina le piste per segnare un'altra vittoria a Bormio

Il lavoro di Remmel può essere visto al Walk In Art Center di Schuylkill Haven, dove ha uno studio.

La serie “ScreenTime ScreamTime” esamina il canto delle sirene dei social media sulle nostre vite in relazione alla comunicazione. Per creare la serie, Remmel ha trasferito gli screenshot del suo telefono su assi di legno, che sono state poi noiosamente decorate con perline e paillettes, una rappresentazione simile a un pixel che vediamo quando manipoliamo i nostri telefoni.

Il processo di posa delle perline, ha detto, riflette il tempo sprecato sugli schermi e il contatto immaginario.

“Volevo realizzare immagini antiche e durature”, ha spiegato. “Volevo che queste custodie per telefono si leggessero come se fossero vivaci, realizzate a mano con amore e a prova di fatica manuale… come spesso accade.”

Remmel è un artista contemporaneo di Tamaqua e ha conseguito una laurea in Design della comunicazione presso la Kutztown University. Insegna arte da più di 20 anni, alla Tamakoa District High School e, più recentemente, come istruttrice di arte virtuale per CCA, una posizione che ha ricoperto dopo che il COVID-19 ha scosso il mondo. Per saperne di più sulla sua visione, la trovi sui social media ART ACTIONloremmelartist.

Il pubblico può vedere il lavoro di Remmel insieme ad altri in studio e artisti partecipanti al Walk In Art Center nei giorni feriali dalle 9:00 alle 16:00 e il sabato dalle 13:00 alle 17:00

Segui gli eventi WIAC, le lezioni d’arte, gli eventi per famiglie e altro ancora visitando la pagina Facebook WIAC su facebook.com/walkinartcenter o visitando walkinartcenter.org.

I programmi e gli eventi WIAC sono sponsorizzati da una sovvenzione del Pennsylvania Council on the Arts.

READ  Opera sulla spiaggia al coperto con 45 tonnellate di sabbia e cambiamento climatico
Parte di “Nevermind” di Laurie Rimmel