Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

UM6P: L’inizio della seconda sessione della Settimana della Scienza a Benguerir

Dopo il successo dell’edizione 2021, la Settimana della Scienza dell’Università Politecnica Mohammed VI torna dal 30 maggio al 5 giugno a Benguerir, con un ricco programma di conferenze e dibattiti sugli ultimi sviluppi scientifici.

L’Università Politecnica Mohammed VI organizza la seconda edizione della Settimana della Scienza dal 30 maggio al 5 giugno. copia coincide con 200e Compleanno di Louis Pasteur. Molti scienziati e filosofi di fama mondiale hanno risposto all’invito dell’UM6P a condividere le proprie conoscenze con gli studenti e il pubblico in generale.

Intervenendo all’apertura di questa seconda edizione della Settimana della scienza, Hisham Al Habti, presidente di UM6P, ha sottolineato l’enfasi sul fatto che l’umanità ha accettato la sfida del Covid-19 con brillantezza. “Solo dopo un po’ di senno di poi ci rendiamo conto che nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza la costante mobilitazione della comunità scientifica in una corsa contro il tempo”, ha affermato.

“Il caso lo vorrebbe. Celebriamo questa settimana della scienza nel contesto di un’epidemia in declino, ma il bicentenario di Louis Pasteur, pioniere della microbiologia e dell’immunizzazione, è anche un’opportunità per evidenziare il ruolo essenziale della scienza medica nel migliorare la nostra salute e da qui la nostra qualità di vita”, ha spiegato il Presidente di UM6P.

Certo, non siamo tutti esperti su questo argomento, ma tutti voi avrete l’opportunità di sfogliare l’eredità concettuale e istituzionale di Louis Pasteur, e il ruolo dei vaccini, tra gli altri. (…) Lo scopo di una scadenza come La settimana della scienza è proprio quella di avvicinare il curriculum alla conoscenza scientifica del grande pubblico”, ha aggiunto. Per definirlo in un mondo digitale segnato da fake news e pseudoscienza, “la nostra società deve avvicinarsi al pubblico in continua ricerca di risposte”.

READ  il paziente retrouvé a Parigi

Da parte sua, Fouad Laroui, ingegnere e scrittore marocchino, maestro di cerimonie per l’inaugurazione della seconda edizione della Settimana della Scienza, ha insistito nel sottolineare l’importanza del programma di questo evento dedicato alla promozione, celebrazione e promozione della evento. Scienze realistiche, umane e sociali.

Si terranno così numerosi convegni in onore del bicentenario dell’icona scientifica Louis Pasteur, questo scienziato francese, divenuto famoso in tutto il mondo per essere stato il primo ad applicare il concetto di vaccinazione all’uomo. Poi Fouad Laroui ha aggiunto un seminario intitolato Le scienze sociali sono scienze?» Sarà presieduto dall’economista francese Pierre Noel Giroud, dall’economista Mohamed Sawal, dall’antropologo Hassan Rachik e dallo scienziato geopolitico Charles Saint-Prot.

Seguirà un simposio sul transumanesimo che si svolgerà nell’arco di tre giorni. “Allo stesso tempo, tutte le divisioni UM6P saranno invitate a mostrare cosa possono fare e cosa stanno facendo”, ha spiegato lo scrittore.

Va notato che dal 28 al 29 maggio, il Campus UM6P di Laayoune ha ospitato diverse attività, nell’ambito della Settimana della scienza, in particolare conferenze sulle sfide per la salute in Marocco, medicina ad al-Qarawiyyin, astronomia ed epistemologia, meccanismi nell’oro l’età dell’Islam e il contributo dell’astronomia allo sviluppo umano.

Parallelamente a queste conferenze, è stata organizzata una lettura nel cielo a beneficio delle scuole El-Ayoun con il planetario mobile di Nasir al-Siqilli.