Agosto 9, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ucraina Ultime: Piano di ricostruzione; Combattere la disinformazione alimentare

(Bloomberg) – L’Ucraina ha in programma di svelare un progetto per la ricostruzione del Paese che potrebbe raccogliere centinaia di miliardi di euro mentre la nazione continua a lottare con l’invasione russa. I funzionari europei sono preoccupati che la disinformazione russa sulla fonte della carenza di cibo stia guadagnando terreno in Africa.

Le forze russe stanno tentando a tutto campo di catturare Lysychansk, l’ultimo grande punto d’appoggio di Kiev nella provincia orientale di Luhansk.

Gli analisti di JPMorgan Chase hanno avvertito che i prezzi globali del petrolio potrebbero raggiungere i 380 dollari al barile se le sanzioni statunitensi ed europee spingessero la Russia ad attuare tagli di rappresaglia alla produzione di greggio. Un funzionario italiano ha affermato che la Russia ha ridotto le sue esportazioni di gas in Italia del 15% rispetto ai livelli normali.

(Vedi RSAN su Bloomberg per una dashboard delle sanzioni russe.)

Sviluppi chiave

  • L’Ucraina svela un massiccio piano di ricostruzione anche se la guerra vacilla
  • L’attacco mediatico di Putin alla crisi alimentare in Africa desta preoccupazione in Europa
  • Il capo dell’economia afferma che la Germania rischia la catena di guasti ai servizi di pubblica utilità
  • JPMorgan vede il petrolio “stratosferico” a $ 380 nel caso peggiore della Russia
  • Il piano per salvare il grande mercato energetico europeo è ancora agli inizi

sulla terra

La Russia continua a concentrarsi su Lysychansk, dove ha ammassato truppe ed equipaggiamenti nel tentativo di catturare l’ultima grande città nella regione di Luhansk ancora sotto il controllo di Kiev. Sabato, funzionari separatisti filo-russi hanno affermato che le forze ucraine nella città erano circondate; Funzionari ucraini hanno affermato che la città non è assediata e che i combattimenti continuano. Nella regione di Kharkiv, le forze russe stanno cercando di riprendere posizione vicino alla seconda città più grande dell’Ucraina, che hanno perso durante un contrattacco all’inizio della guerra, secondo lo staff militare di Kiev.

(Tutti gli orari sono CET)

Zelensky afferma che la ricostruzione è un piano per creare “nuove fondamenta per le nostre vite” (9:12)

Il presidente Volodymyr Zelensky ha affermato che il piano di ricostruzione che l’Ucraina intende svelare a Lugano da lunedì sarà “ricostruzione nel senso più ampio del termine”.

“È necessario non solo ripristinare tutto ciò che è stato distrutto dagli occupanti, ma creare una nuova base per la nostra vita, per l’Ucraina: sicura, moderna, confortevole e priva di ostacoli”, ha detto sabato Zelensky nel suo discorso notturno al nazione.

READ  Gli aumenti dei prezzi mettono alla prova la soluzione politica dell'Europa contro la Russia

“L’attuazione di un progetto su larga scala in tutto il paese, fornendo nuovi standard di sicurezza e una nuova qualità della vita può essere raggiunta solo attraendo opportunità internazionali”, ha affermato.

Funzionari dell’UE discutono della nuova autorità sanzionatoria: Financial Times (8:30)

Il Financial Times ha riferito che alti funzionari a Bruxelles sono in trattative per la creazione di un’autorità sanzionatoria a livello dell’UE con poteri esecutivi simili a quelli dell’Office of Foreign Assets Control del Tesoro degli Stati Uniti.

Un’altra opzione, afferma il quotidiano, è quella di dare più potere all’organismo antiriciclaggio dell’Unione europea. L’obiettivo è affrontare la disparità di attuazione delle sanzioni nei 27 Stati membri del blocco.

L’Europa avverte la preoccupazione del blitz mediatico di Putin sulla crisi alimentare in Africa (8:00)

I governi europei sono stati allarmati da una campagna di disinformazione russa progettata per distogliere l’attenzione dalle critiche secondo cui la guerra del presidente Vladimir Putin con l’Ucraina minaccia di far morire di fame milioni di persone in Africa.

I diplomatici a Mosca hanno propagandato la narrativa secondo cui le sanzioni occidentali, non un embargo russo, hanno causato carenza di cibo in Africa – e funzionari dell’UE e del Regno Unito affermano che il messaggio sta prendendo piede.

L’Ucraina svela il massiccio piano di ricostruzione (7:00)

L’Ucraina prevede di lanciare questa settimana un piano per ricostruire il paese che potrebbe mobilitare centinaia di miliardi di euro, anche se la nazione è alle prese con un’invasione russa che ha devastato città, lacerato l’economia e sfollato milioni di persone.

Il piano, che ha una dimensione di circa 2.000 pagine, sarà presentato in una conferenza a Lugano, in Svizzera, a partire da lunedì, hanno detto persone che hanno familiarità con lo schema. Delineerà un ampio elenco di progetti infrastrutturali e di sicurezza, investimenti nel clima e nell’economia digitale, nonché diversificazione delle risorse energetiche.

Funzionari dell’UE hanno affermato che il blocco di 27 nazioni contribuirà alla maggior parte degli aiuti finanziari totali, un volume che potrebbe superare i 500 miliardi di euro (523 miliardi di dollari). Le persone, che hanno parlato in condizione di anonimato perché le discussioni non erano pubbliche, hanno affermato che il governo ucraino ha approvato la bozza con i donatori, inclusa l’Unione europea, che forniranno il loro feedback nei prossimi mesi.

Il Giappone consulta le aziende locali sulla mossa Sakhalin di Putin (3:15)

READ  Cosa sapere quando lo stress persiste

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha dichiarato che si consulterà con le società locali per valutare l’impatto del decreto del presidente Vladimir Putin sul trasferimento dei diritti sul progetto del gas Sakhalin-2 a una nuova società russa.

Kishida ha sottolineato che questa mossa non interromperà immediatamente la fornitura di GNL al Giappone.

Il capo dell’economia afferma che la Germania potrebbe vedere tagli più profondi del gas russo (22:00)

Il ministro dell’Economia Robert Habeck ha affermato che la Germania dovrebbe prepararsi a tagli più profondi alle forniture di gas russe perché Putin sta perseguendo una strategia consapevole di aumentare i prezzi per minare l’unità europea.

I leader tedeschi hanno intensificato i loro avvertimenti di interruzioni imminenti e carenza di gas naturale nella più grande economia europea, che dipende dalla Russia per circa un terzo della sua capacità. Habeck ha affermato che le utility tedesche sono a rischio di fallimenti back-to-back che richiederebbero l’attivazione di una clausola legale che consenta loro di trasferire gli aumenti di prezzo al di fuori degli obblighi contrattuali.

Kuleba e Borrell parlano prima della riunione dei ministri del G20 (17:30)

Il ministro degli Esteri ucraino ha dichiarato di aver parlato con il capo degli affari esteri dell’UE Josep Borrell per coordinare le posizioni in vista della riunione dei ministri degli esteri del G20 che inizierà giovedì a Bali. Dmytro Kuleba ha affermato che la coppia sta “lavorando” su un settimo pacchetto di sanzioni dell’UE contro la Russia.

Borrell ha affermato che i funzionari della riunione del G20 “affronteranno gli effetti della crisi alimentare globale” causata dall’invasione russa dell’Ucraina.

La Russia spinge a tutto campo ma Lyschansk resiste (13:30)

Funzionari separatisti sostenuti dalla Russia hanno affermato che Lysichansk nella provincia di Luhansk nell’Ucraina orientale è completamente circondata, secondo Interfax. L’Ucraina nega di aver accerchiato la città.

“Intorno a Lysechansk infuriano i combattimenti”, ha detto Ruslan Mozychuk, portavoce della Guardia nazionale ucraina. “La città non è stata transennata ed è sotto il controllo dell’esercito ucraino”.

Il governatore di Luhansk Serhiy Hayday ha affermato che le forze russe stanno compiendo sforzi a tutto campo per impadronirsi della città strategica. “Durante l’ultimo giorno, gli occupanti hanno aperto il fuoco con tutti i tipi di armi disponibili”, ha detto su Telegram.

L’Ucraina esorta la Turchia ad agire contro le navi del grano (14:15)

L’ambasciatore di Kiev ha chiesto alla Turchia di sequestrare una nave battente bandiera russa che si credeva trasportasse grano ucraino dalla città occupata di Berdyansk. “Sono convinto che le decisioni prese precederanno i tentativi di violare la sovranità dell’Ucraina!” Vasyl Bodnar ha scritto su Facebook.

READ  150 conducenti di navi cisterna dell'esercito britannico potrebbero essere schierati per aiutare con la crisi del carburante "entro la fine della settimana" - Mubasher | un lavoro

Si ritiene che la nave Zybek Zuli, di proprietà del Kazakistan, trasportasse 7.000 tonnellate di grano dopo la riapertura del porto, occupato dalle forze russe, dopo un’operazione di sminamento.

Questa settimana TASS ha citato Yevgeny Palitsky, capo delle autorità di occupazione nella regione di Zaporizhzhya, dicendo che la spedizione era destinata a “paesi amici” sotto la protezione della flotta russa del Mar Nero.

La Russia taglia del 15% i flussi di gas verso l’Italia: il ministro (11:05)

Il ministro italiano per la transizione ambientale Roberto Cingolani ha dichiarato a SkyTg24 che la Russia ha ridotto le esportazioni di gas verso l’Italia del 15% rispetto ai livelli normali. Cingulani ha affermato di aspettarsi un ulteriore aumento dei prezzi dopo la prevista chiusura della manutenzione del gasdotto Nord Stream, ma ha aggiunto che il riempimento delle scorte di gas al 90% entro l’inverno rimane un obiettivo “fattibile”.

Giovedì il governo italiano ha approvato un prestito di 4 miliardi di euro all’operatore del mercato energetico GSE per facilitare l’acquisto di gas da parte delle imprese del mercato aperto. Il responsabile dell’Associazione Produttori Idroelettrici ha affermato in un’intervista a Il Sole 24 Ore che la crisi energetica è esacerbata da una siccità che ridurrà del 60% la produzione idroelettrica in Italia entro la fine dell’anno.

Mosca probabilmente risale ai missili dell’era sovietica, afferma il Regno Unito (7:59)

Il ministero della Difesa britannico ha dichiarato su Twitter che la Russia continua a utilizzare missili anti-nave lanciati dall’aria in un ruolo secondario per un attacco terrestre, probabilmente a causa della diminuzione delle scorte di armi moderne e più accurate.

È possibile che le forze di Mosca siano tornate ai missili “da cucina” dell’era sovietica che sono “meno accurati, inadatti per attacchi di precisione e che sicuramente hanno causato ripetutamente vittime civili nelle ultime settimane”.

Il commento è arrivato il giorno dopo che la Russia ha dichiarato di aver redatto una nuova legge per aumentare la produzione di munizioni.

© Bloomberg LP 2022