Gennaio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Tutti gli occhi sono puntati su Yuki Bhambri e Ramkumar Ramanathan nelle qualificazioni all’Australian Open

L’India osserverà con interesse i progressi di Yuki Bhambri dopo il suo ritorno al tennis competitivo nelle qualificazioni all’Australian Open, mentre il connazionale Ramkumar Ramanathan entrerà nella competizione dopo aver vinto il suo primo titolo per aumentare la fiducia nel tour ATP.

Bambri, 29 anni, ha perso tre anni inestimabili per un problema al ginocchio, ma nei pochi tornei che ha giocato all’inizio della nuova stagione, il talentuoso giocatore di Delhi sembrava ancora una volta pronto per la grinta. La lotta serrata che ha avuto contro Jazz Biden a marzo è stata una testimonianza della sua volontà di affrontare il tennis di alto livello, ma il suo ritorno è stato nuovamente interrotto a causa dello stesso problema al ginocchio.

Ha iniziato a novembre, gareggiando sul circuito Challenger e sul circuito ITF e vincendo i titoli di doppio con Sakth Meneny a Gurugram. Nell’evento di tuning per il suo primo Grande Slam, Yuki ha pareggiato con il partner di lunga data Michael Venus ma ha perso il primo round a Melbourne nell’evento ATP.

Ha ottenuto un buon pareggio affrontando il portoghese Joao Dominguez, testa di serie 248 e superare il primo turno non dovrebbe essere un problema per Yuki. Una buona prestazione al Melbourne Park gli darà il tono nella stagione 2022. In 22 tentativi finora, Ramkumar deve ancora rompere un pareggio importante di singolare in un torneo importante ed è ora di rompere la tendenza perdente. Affronterà l’italiano Gian Moroni, 197esimo.

Ramkumar sta ottenendo risultati impressionanti agli Australian Open. Ha appena vinto il suo primo titolo ATP in doppio ad Adelaide con il connazionale Rohan Bopanna e ha anche vinto il suo primo titolo in singolare al Challenger di Manama, in Bahrain, a novembre.

READ  Il portiere del Verona Silvestri firma per l'Udinese

Il suo servizio in forte espansione, il grande cuore combattivo e il gioco di tiro e tiro ben sviluppato sono lì, solo perché ha bisogno di mettere tutto insieme sul grande palco.

“È fantastico vincere il mio primo titolo con Bopsy (Bobana) nell’ATP. Una settimana fantastica si è conclusa con una nota positiva, abbiamo sempre vissuto questi momenti. Grato a Dio Onnipotente per tutte le sue benedizioni”, ha detto Ramkumar a PTI.

“Continuerò sicuramente e farò del mio meglio come sempre. Ho imparato molto da Bobsey e Scott Davidoff (allenatore di Bubanna) che faceva parte della nostra squadra. Abbiamo messo insieme davvero bene e non abbiamo perso nemmeno una partita di servizio per tutta la settimana. “

Un altro indiano nelle qualificazioni, Prajnesh Gunneswaran, che aprirà la sua stagione contro il colombiano Daniel Galan, è arrivato primo con quasi 100 posti nei 120. Nel singolare femminile, Ankita Raina affronterà la 118a testa di serie ucraina Lesia Tsurenko.