Giugno 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Tre studenti Cégep lanceranno una sonda nella stratosfera

battezzato interruzioneUn progetto di fine college di Maxime Germain, Pierre-Alexander Roy e Sami Ellas raccoglierà dati sulla velocità del suono in quota.

I tre studenti laureati in scienze naturali hanno impiegato quasi 500 ore per produrre la loro sonda da 1,1 chilogrammi. Utilizzando un pallone gonfiato con elio, la sonda volerà a un’altitudine di 34 chilometri durante il volo, che durerà circa tre ore, tra Brissac e Lebel-sur-Quévelon.

Il computer di bordo raccoglierà dati in tempo reale su pressione, temperatura, umidità e il loro effetto sulla velocità del suono.

A seconda delle condizioni meteorologiche, il lancio è previsto per uno qualsiasi dei prossimi fine settimana.

Siamo stati ispirati da Infoman, che ha condotto un esperimento simile nella presentazione di fine anno, spiega Pierre Alexandre Roy. Abbiamo anche visto molti video amatoriali che ci hanno dato un assaggio dell’esperienza. All’inizio pensavamo che fosse una semplice scatola con dentro una fotocamera, ma alla fine abbiamo avuto un’esperienza di livello quasi universitario e questo ci rende molto orgogliosi.

Da gennaio gli studenti stanno lavorando per ridurre il peso della sonda, progettando quattro prototipi. Hanno lavorato a stretto contatto con Nanikana per ogni fase, oltre a trovare sponsor. L’insegnante di fisica, Jeremy Pelzel, non nasconde la sua ammirazione per il lavoro dei suoi tre studenti.

Insegno fisica da 13 anni e questo è probabilmente il progetto di laurea più grande e intenso che abbia mai visto. È stato bello vederli partire. Il progetto è iniziato molto piccolo, ma il loro impegno ha determinato la portataIl signor Belzel conferma.

Promozione delle scienze aeronautiche

Per Nanikana, questa è una terza esperienza con lo scienziato della scuola nell’ambito del programma di potenziamento delle scienze spaziali. Il presidente Jean-François Nadeau è orgoglioso di rilanciare in questo modo le attività dell’organizzazione, dopo il rallentamento causato dalla pandemia.

Uno dei nostri obiettivi primari è promuovere la scienza tra i giovani della regione. Vogliamo dimostrare che è possibile fare spazio qui in regione. Dimostra concretamente a cosa possono essere utilizzati tutti i materiali del corso. I ragazzi hanno lavorato sodo e hanno capito perfettamente tutto ciò che c’è dietro questo lancio. È più complicato che attaccare una sonda a un palloncinolui spiega.

Ancor prima di conoscere i risultati del volo, cercare di riportare la sonda sulla Terra e analizzare i dati, i tre studenti avevano già detto che la missione era stata compiuta.

Per noi è già un successo. Abbiamo lavorato sodo e non importa se abbiamo risultati o meno, solo essere in grado di licenziarli è un enorme vantaggio.Maxime German conclude.