Ottobre 6, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Tre quarti di loro non pensano che i casi di coronavirus aumenteranno

L’assunzione di vaccini è leggermente diminuita, con il 93% che afferma di essere stato vaccinato. Di questi, il 44% ha affermato di aver ricevuto tre dosi e il 32% ha affermato di aver ricevuto quattro iniezioni.

Tra le persone che hanno ricevuto tre iniezioni, il 53% ha affermato di avere maggiori probabilità di riceverne una quarta.

Tra il 7% degli intervistati che non ha ricevuto alcun vaccino per COVID-19, il 46% ha affermato di avere ancora maggiori probabilità di ottenere un vaccino.

Il direttore di Resolve, Jim Reed, ha affermato che i risultati riflettono l’attuale tendenza dei casi di COVID-19 e il crescente comfort di convivenza con il virus.

Tuttavia, ha detto, questo non significa che ora ci sia una mentalità da “duplicità” e una “testa nella sabbia”.

“Questa sensazione si riflette nel rallentamento nell’adozione di nuovi cicli di vaccinazione, ma ciò non significa che le persone non siano più interessate”, ha affermato. “Questo sondaggio mostra che più persone utilizzano i test RAT più spesso, il che indica che si stanno assicurando che loro o i loro figli non trasmettano il COVID ad altri”.

Reed ha affermato che il COVID-19 non è più al centro delle menti degli elettori.

“Le persone sono molto più preoccupate per i prezzi di cibo e carburante che se potrebbero prendere il COVID mentre fanno acquisti per loro”, ha detto.

“Molti australiani stanno semplicemente vivendo con il COVID ora. Il numero dei casi potrebbe essere in calo, ma questo non fa che aumentare il senso di sicurezza e ottimismo che provano non dovendo stare a casa, fare il check-in o indossare maschere ovunque vadano”.

READ  L'ex premier malese perde l'appello in tribunale per lo scandalo dei finanziamenti

La professoressa Sanjaya Senanayake, esperta di malattie infettive presso l’Australian National University, ha affermato che l’Australia ha un’immunità significativa costruita nella comunità grazie alla vaccinazione e circa 13 milioni di casi quest’anno.

L’attuale ondata di casi sta volgendo al termine con il clima caldo, ha affermato, ma questo inverno in Europa potrebbe portare una nuova variante o sottovariabile di Omicron ora che ci sono poche, se non nessuna, restrizioni di viaggio.

“Il Covid è con noi per restare, ma questa epidemia invernale sta per svanire”, ha detto. “Tuttavia, ciò che accadrà quest’estate dipenderà in gran parte da ciò che accadrà nell’emisfero settentrionale”.

Ha detto che esiste la possibilità che le sottovarianti BA.4 e BA.5 di Omicron siano in Australia da un po’ e sarebbe saggio avere nuovi vaccini Moderna progettati contro questi ceppi.

Caricamento in corso

“BA.5 è la variante o sottovariante più trasmissibile e immunitaria fino ad oggi. Sarà sostituita da qualcosa, ma spero che non accada per un po’”, ha detto Senayaki.

Il dipartimento della salute del NSW ha affermato che sabato sono stati segnalati 4.738 nuovi casi del nuovo coronavirus nel NSW e la media di sette giorni di nuovi casi è stata di 5.572 al giorno. La media di sette giorni di nuovi casi nel NSW non è scesa al di sotto di 5.000 al giorno dal 24 dicembre.

Altri 2.532 casi sono stati segnalati sabato a Victoria, dove la media di sette giorni per i nuovi casi è di 2.936.