Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Thomas Tuchel parla di obiettivi attesi e inaspettati e di come fermare gli errori individuali che costano al Chelsea | notizie di calcio

Due giorni dopo la bizzarra sconfitta del Chelsea per mano dei rivali londinesi dell’Arsenal, Thomas Tuchel sta ancora lottando per fare i conti con gli errori insoliti commessi dalla sua squadra solitamente a tenuta stagna.

L’Arsenal non ha segnato in tre partite, ma ne ha segnate quattro allo Stamford Bridge, e i normalmente affidabili Andreas Christensen e Cesar Azpilicueta sono stati tra i Blues che hanno dato una mano agli uomini di Mikel Arteta.

“Era molto strano da analizzare”, dice. Sky Sport Alla base di allenamento del Chelsea Cobham. “Una combinazione di falli individuali e poi improvvisamente ottime foto, ad esempio rimbalzi, pressing alto e riportare la palla nella metà campo avversaria.

“Abbiamo fatto molte belle foto. Avevamo la sensazione di aver fatto molte cose per bene. Tutto andava bene. Poi abbiamo subito un gol molto strano e abbiamo commesso molti errori nella costruzione della porta.

“Soprattutto quando si tratta di giocatori esperti che di solito non vengono coinvolti in questo e di solito non ne fanno parte.

“Non ho una risposta ora [for the individual mistakes]. Le decisioni che prendiamo sono quelle giuste, riguardano l’esecuzione. Ma non sono tecnicamente così esigenti da farci pensare: “Beh, forse era troppo”. Si tratta di velocità, colpire la palla, colpire troppo, colpire leggermente, un po’ di farsa uno contro uno, rimbalzi esilaranti… strano.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Guarda gratis: gli highlights della vittoria dell’Arsenal sul Chelsea in Premier League.

“Improvvisamente provi a vedere uno schema nelle ultime partite in casa ma forse non lo era. Forse è stato un risultato un po’ strano. Sembra uno schema perché abbiamo giocato contro Real Madrid e Brentford”.

Questo trio di sconfitte casalinghe consecutive contribuisce al fatto che il Chelsea, che ha mantenuto la porta inviolata sei partite in nove partite prima della pausa internazionale a marzo, da allora ha segnato 13 gol in sei partite.

È un calo preoccupante che ha portato a incontri onesti tra allenatori e giocatori.

I discorsi intensi dopo i risultati di Brentford e Real Madrid hanno innescato un breve rinnovo, che ha visto il Chelsea vincere 6-0 a Southampton, e quasi fare una grande rimonta al Bernabeu, per poi raggiungere la finale di FA Cup con una vittoria sul Crystal Palace. a Wembley.

READ  Auto italiane, spiagge con la bassa marea, drive-in da commedia romantica, molto altro a Seattle questo fine settimana

Tuchel spera che l’incontro post-partita dopo la sconfitta dell’Arsenal abbia lo stesso effetto.

“Abbiamo subito 11 gol in tre partite casalinghe e non possiamo fingere che tutto si sia risolto da solo”, ha detto Tuchel.

“Dobbiamo parlarne. Non è come puntare il dito, urlare e arrabbiarsi tutto il tempo, è solo essere onesti. I giocatori ottengono i loro feedback – ricevono anche feedback quando stanno andando bene – e ad un certo punto dobbiamo farlo dare loro il nostro punto di vista per essere sulla stessa pagina e che sia chiaro dove dobbiamo migliorare”.

L’analisi di Tuchel include anche un’analisi approfondita dei dati. Prima che ci sedessimo, aveva indicato i numeri dei gol previsti dalla squadra (xG) e le statistiche che registravano il numero di falli che hanno portato ai gol nella sua conferenza stampa, senza scuse.

È interessante notare che i suoi commenti su xG sono arrivati ​​il ​​​​giorno dopo che Ralph Hessenhuttl ha utilizzato il sistema per difendere la prestazione del Southampton nella sconfitta contro Burnley. Quella che era una misura specialistica e ampiamente derisa quando ha debuttato è ora lo strumento di riferimento per i manager della Premier League.

“Lo sapevamo da molto tempo e ora è pubblico, il che penso sia positivo perché ti dà una visione più realistica della tua performance”, ha detto Tuchel, quando gli è stato chiesto come xG lo abbia aiutato con il suo lavoro.

Quali sono gli obiettivi attesi?

Expected Goals (xG) misura la qualità di un tiro in base a diverse variabili come il tipo di assist, l’angolo di tiro, la distanza dalla porta, se si trattava di un tiro di testa e se veniva definito un’occasione alta.

L’aggiunta dei goal previsti per un giocatore o una squadra può darci un’indicazione di quanti goal un giocatore o una squadra dovrebbe segnare in media, dati i tiri che ha effettuato.

“Puoi perdere le partite nel calcio essendo sfortunato e puoi vincere le partite con la fortuna e il punteggio spesso non riflette quello che è successo sul campo. Quindi ti dà una visione chiara: quante possibilità concedi, quanti tiri fai Consenti it.È positivo che tu abbia questo numero.

READ  Dentro il caos che circonda Chelsea e Roman Abramovich

“Come con ogni numero, più lo guardi trovi le tue metriche. Quindi sappiamo quale sarebbe il livello di obiettivi previsto in una stagione o mezza stagione se giochi in una determinata struttura e se questo è improvvisamente più alto, noi Chiediamoci: ‘Cosa sta succedendo all’interno della struttura? ?”

“Se compromettiamo il doppio dell’importo, tendiamo a dire che al momento siamo in una serie molto sfortunata perché ovviamente la qualità a cui stiamo rinunciando non è sufficiente per scendere a compromessi così tanto e stiamo ancora rinunciando. Questo è difficile da trovare”.

In effetti, nelle partite di Premier League e Champions League del Chelsea da quando il calcio è ripreso dopo una partita internazionale a marzo, la loro cifra xG indica che normalmente consentirebbero otto gol per la qualità delle opportunità a cui hanno rinunciato. Hanno permesso l’ingresso 13.

In Premier League, i loro gol contro la colonna erano circa nove migliori di quanto avrebbero potuto essere nelle prime 28 partite, secondo i numeri xG dei loro avversari. Nelle ultime tre partite, il punteggio è stato peggiore di tre gol.

Questi numeri sottolineano che gli errori in difesa sono costati al Chelsea, anche se rinunciare a gol o occasioni inutili è stato un problema continuo per la maggior parte della stagione.

Secondo Obta, solo l’Everton e il Watford minacciati dalla retrocessione hanno commesso più errori del Chelsea.

“È molto insolito, in qualsiasi campionato, per qualsiasi squadra in cima alla classifica, in lotta per le prime tre, fare questo tipo di errore”, ha detto Tuchel, scuotendo la testa.

“Abbiamo una partita come il Man Utd in casa, ad esempio, dove è 0-0, veniamo da una buona serie di risultati, siamo la squadra dominante, senti che è solo questione di tempo prima di segnare e vincere questa partita e finiscilo e all’improvviso è un grosso errore e siamo sotto 1-0. Questo rende le cose molto complicate”.

READ  La maggior parte delle parti della Francia e dell'Italia diventano rosse sulla mappa di viaggio europea

Il rigore di Jorginho ha salvato almeno un punto al Chelsea in quella partita di novembre, ma una settimana dopo allo stadio di Londra uno scarso passaggio all’indietro di Edward Mendy ha portato il portiere a sbagliare un rigore, che ha aiutato il West Ham a salire sul podio. Per l’inaspettato vincitore del tiro di Arthur Maswako.

rivincita – In diretta su Sky Sport – Presenta un’opportunità per compensare, ma Tuchel, che ha giocato la sua 50esima partita in Premier League con il Chelsea contro l’Arsenal, è desideroso di mantenere una prospettiva su ciò che la sua squadra ha ottenuto finora in questa stagione.

domenica 24 aprile alle 13:00

Inizia alle 14:00

“Abbiamo avuto delle grandi esperienze in questa stagione”, ha detto. Abbiamo vinto finali e titoli e abbiamo lottato per la Carabao Cup fino alla finale, ora finale di FA Cup, eravamo in buona corsa in Champions League e abbiamo fatto una partita quasi epica al Bernabéu…

“Quindi ci sono molte cose positive là fuori e sembra così e dobbiamo stare attenti ora che non stiamo aggiungendo una nota che offuschi tutto questo.

“Abbiamo avuto Corona, abbiamo avuto infortuni a lungo termine e abbiamo fatto del nostro meglio, e per me personalmente sono ancora molto felice di essere qui, ed è un fantastico gruppo di giocatori con cui lavorare.

“Abbiamo delle cose da sistemare e dalla pausa internazionale è diventato un gioco di skater, il che è molto sorprendente perché non era mai stato così prima, quindi dobbiamo affrontare un altro aspetto della nostra storia.

“[The West Ham games is] Un’occasione per tornare sulla strada giusta. Ancora una volta un avversario fortissimo. Non si arrendono, non ci renderanno la vita facile, quindi è difficile superare questa contraddizione in questo momento e mostrare carattere, ma anche un momento per stare insieme come gruppo e rimanere positivi”.