Settembre 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

The Loop: sospensione dei siti web di One Nation, ambasciatore cinese in Australia a Taiwan e Domino’s Pizza alla rottura con l’Italia

ciao Suo mercoledì 10 agosto Stai leggendo The Loop, una rapida carrellata delle notizie di oggi.

Ecco cosa devi sapere:

  • Una nazione sta registrando una serie di nomi di dominio dopo che Pauline Hanson ha annunciato che il suo partito sarebbe diventato il volto della campagna “No” la scorsa settimana, prima del voto a voce interna del Parlamento.
  • Ha detto che la sua campagna aveva acquisito e registrato 46 nomi di dominio contro Domestic Voice per il Parlamento, una pratica nota come “cyber-squatting” utilizzata per aumentare il traffico dei motori di ricerca.
  • Alcuni dei siti web registrati da One Nation includono voicetoparliament.org.au e ulurustatement.com.au.
Pauline Hanson si tiene la testa tra le mani
Pauline Hanson ha promesso di fare una campagna contro le voci indigene in Parlamento.(ABC News: Ian Cudmore, foto d’archivio)
  • L’agenzia responsabile della licenza dei domini australiani (e in definitiva dei siti Web con .au) ha dichiarato all’ABC che sospenderà un certo numero di domini registrati da One Nation.
  • Non è chiaro quanti domini rimuoverà il regolatore, ma la sua politica afferma che le aziende devono avere una “connessione stretta e sostanziale” con il loro nome di dominio registrato: in poche parole, devono corrispondere al nome o al servizio per cui sono conosciute. Loro forniscono.
  • One Nation non ha commentato, ma il partito ha registrato diverse nuove attività con nomi corrispondenti ai domini in questione.

Caricamento in corso

Abbiamo sentito molto parlare del rapporto tra Cina e Australia

L’ambasciatore cinese in Australia Xiao Qian si è rivolto oggi al National Press Forum, dove le relazioni del suo Paese con l’Australia e Taiwan sono saldamente al microscopio.

Dopo il suo discorso, Xiao ha affermato che Pechino non scenderà a compromessi con Taiwan e utilizzerà “tutti i mezzi necessari” per “una pacifica riunificazione”.

“Se ogni Paese attua la propria politica ‘Una Cina’ onestamente e senza alcun compromesso, garantirà pace e stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan”, ha affermato.

Quando è stato sfidato su quando la Cina avrebbe terminato le sue esercitazioni militari intorno all’isola di Taiwan, il signor Xiao non si è impegnato.

“Non c’è spazio per compromessi. Quanto durerà, l’ora esatta? Penso che ci sarà un annuncio.”

Il signor Xiao ha affermato che il cambio di governo dell’Australia ha fornito “un’opportunità per ripristinare” le relazioni tra i due paesi e che, sebbene i recenti incontri ad alto livello siano stati fruttuosi, “rimane molto lavoro da fare”.

Puoi rivedere l’indirizzo del signor Xiao e leggere l’analisi dei nostri esperti qui.

L'ambasciatore cinese in Australia Xiao Qian in giacca e occhiali.
Xiao Qian ha condiviso le sue opinioni sulle relazioni Cina-Australia e sulle tensioni con Taiwan.(AAP: Mick Chicas)

Avvisi di messaggio che ti sei perso

  • Lauren Jackson tornerà al basket internazionale dopo aver fatto parte della squadra della Coppa del Mondo degli Opali.

Caricamento in corso

  • La Commonwealth Bank ha registrato un profitto di 9,7 miliardi di dollari nell’ultimo anno finanziario, con un aumento dei profitti del 9%. Ciò fornirà agli azionisti un dividendo finale assoluto di $ 2,10 per azione.
  • Il Partito Liberale ha rifiutato l’invito del governo federale a partecipare a un vertice nazionale sull’occupazione a Sydney il prossimo mese, definendolo “un’acrobazia”.

Quello che l’Australia sta cercando online

Una mano tiene uno schermo che mostra un messaggio che l'app Kovidsafe non raccoglierà più dati
L’app di tracciamento dei contatti COVIDSafe è stata rimossa.(Notizie ABC: Laura Schmidt)
  • Matteo Guy: Lee Anderson, chief media officer dell’opposizione vittoriana, si è dimesso per “motivi personali” due giorni dopo l’annuncio del nuovo capo di Guy. Il vicepresidente del partito, Georgie Crozier, ha affermato che le voci di un litigio tra i due erano false.

Caricamento in corso

Ancora una cosa: Arrivederci Domino’s

Secondo un rapporto di Bloomberg, la catena di pizzerie ha richiamato i suoi affiliati dopo sette anni in Italia.

Inizialmente Domino’s prevedeva di aprire 880 negozi, il che le avrebbe consentito di controllare circa il 2% del mercato italiano della pizza entro il 2030, e il suo amministratore delegato italiano, Alessandro Lazzaroni, ha affermato che c’è un’opportunità per investire nella distribuzione della pizza nel paese. .

Tuttavia, l’aumento dei servizi di consegna di cibo durante la pandemia sembra aver tolto il vantaggio competitivo pianificato, con i suoi ultimi 29 affiliati che hanno chiuso i battenti e non accettano più ordini online.

Sei aggiornato

Torneremo con altre novità in mattinata.

Caricamento in corso

ABC/fili

READ  Perché i melicoltori italiani ricoprono i loro frutteti di neve