Giugno 16, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Svizzera – Le finanze pubbliche sono in cattive condizioni di salute a causa del virus Corona

pubblicato

Uno studio recente ha esaminato le conseguenze finanziarie della pandemia per cantoni, città e comuni.

laboratorio

Forte calo delle entrate fiscali e ondata di debiti: uno studio di PricewaterhouseCoopers Svizzera (vedi riquadro) ha esaminato le conseguenze finanziarie della crisi del coronavirus su cantoni, città e comuni svizzeri. Ha anche considerato le ripercussioni tangibili della pandemia.

Non sorprende che cantoni, città e comuni si aspettano un forte calo del gettito fiscale per il 2020 e il 2021. Prima osservazione: la perdita di gettito delle persone giuridiche (-23% per i cantoni e -16,6% per le città) è più forte di quella delle persone fisiche (-1,1% per i Cantoni e – 1,6% per le città). I ricercatori ritengono che ciò sia dovuto al fatto che le aziende sono più esposte ai rischi finanziari associati alla crisi sanitaria. A differenza delle aziende, gli individui ricevono un compenso per l’orario di lavoro ridotto. In caso di licenziamento, sono coperti dall’assicurazione contro la disoccupazione o dal servizio di assistenza sociale.

Gli autori dello studio prevedono anche un’ondata di debiti nei prossimi anni. L’aumento dell’indebitamento sarà del 36% per i cantoni e fino al 72% per città e comuni, dal 2019 al 2023. Ciò indica che i cantoni ritengono piuttosto che il loro ruolo sia quello di erogare aiuti immediati ad hoc. difficoltà. È probabile che le città/paesi debbano affrontare le ripercussioni a lungo termine della pandemia di Covid-19, soprattutto a livello locale. Roland Scheig, coautore dello studio e direttore di PwC Svizzera, spiega che l’attuazione delle misure corrispondenti sta mettendo sotto pressione il suo budget per un numero maggiore di anni.

READ  Seminario: membri della piattaforma sanitaria Mama Na Moana in formazione.

Infine, lo studio ha rivelato non solo aspetti negativi. Gli autori si affidano quindi alle dichiarazioni dei redditi del 2022. Ritengono inoltre che la stabilità finanziaria sarà raggiunta attraverso guadagni di efficienza e miglioramenti del servizio. Ad esempio, la pandemia ha incoraggiato il passaggio alla tecnologia digitale sia nei dipartimenti che nel settore privato. Pertanto, l’aumento delle tasse non sarebbe il modo migliore per contrastare la perdita di gettito fiscale. A lungo termine, i partecipanti allo studio stanno esaminando invece soluzioni di natura strutturale, come il coefficiente fiscale o l’allocazione degli investimenti.

studia PricewaterhouseCoopers Svizzera È stato condotto a marzo e aprile 2021 sulla base di un questionario online strutturato (in collaborazione con la Federazione delle città svizzere), integrato da interviste di persona. Studia le conseguenze finanziarie della pandemia per cantoni, città e comuni. Lo studio include anche diverse interviste con membri di governi e dipartimenti finanziari al fine di approfondire questioni pratiche. Infine, l’ex consigliere esecutivo di Berna Andreas Rickenbacher fornisce una valutazione dei risultati dello studio.