Settembre 27, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

“Stefano Sensei dell’Inter è molto vicino a sostituire Giorgino”


Il Ct della nazionale italiana Roberto Mancini ha elogiato le qualità del centrocampista interista Stefano Sensei, che considera la cosa più vicina al diretto successore di Georgino o al successore della formazione iniziale di Assouri.

Intervenendo in conferenza stampa, FCInterNews, Il tattico italiano, ha spiegato che il 26enne aveva le qualità giuste per prendere dal centrocampista del Chelsea di quella squadra.

Giorgino si è affermato come uno degli artisti più consistenti e importanti dell’Assiria sulla strada del successo di Euro 2020 del paese questa estate, dettando il ritmo della competizione da un profondo ruolo di centrocampo.

Il centrocampista del Chelsea non ci sarà per sempre, ma potrebbe non essere disponibile, e il capo allenatore Mancini sta valutando la possibilità di sostituirlo in squadra.

Mancini nomina un altro paio di centrocampisti che potrebbero svolgere un ruolo di supporto, ma ha isolato Sensei come giocatore con il profilo per sostituire direttamente Georgino nella sua squadra.

Sensei non è riuscito a trovare un momento facile con i nerasuri da quando lo ha raggiunto dal Sassuolo nell’estate del 2019 a causa di una serie di lotte per infortuni, ma ha mostrato le sue qualità quando ha giocato.

Più di recente, il 26enne ha preso il posto di trequartista dietro l’attaccante Edin Diego all’inizio della Serie A di Nerusuri contro il Genoa, e ha giocato bene nonostante gli sia stato assegnato un incarico al di fuori del suo ruolo normale a causa della mancanza di altri attacchi disponibili .

Tuttavia, come sottolinea Mancini, può prosperare in un ruolo molto diverso in campo e ha le giuste qualità per giocare in un ruolo che tiene lo stesso nervo scoperto del vincitore della Champions League Giorgino.

READ  Perché l'Italia vincerà Euro 2020 | UEFA EURO 2020

Alla domanda su chi fosse l’assistente dell’uomo del Chelsea nella sua squadra, Mancini ha risposto: “È chiaro che Sensei ci va molto vicino, e poi con qualità diverse, anche Verdi o Christian possono farcela”.