Maggio 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Stati Uniti e Regno Unito annunciano il divieto alle importazioni di petrolio russo

il nostro presidente Joe Biden lo ha annunciato martedì noi sta ‘mirando all’arteria principale di RussiaEconomia “vietando le importazioni russe il petroliol’ultima punizione destinata a punire Mosca per la sua conquista Ucraina.

“Non faremo parte del sostegno alla guerra di Putin”, ha detto nella stanza Roosevelt della Casa Bianca.

L’annuncio di Biden è arrivato tra le crescenti pressioni di Democratici e Repubblicani e riflette la volontà di accettare i rischi politici dell’aumento dei prezzi del gas per una rappresaglia economica contro la Russia.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato martedì che gli Stati Uniti stanno “prendendo di mira l’arteria principale dell’economia russa” vietando le importazioni di petrolio russo. (Adam Schultz/Casa Bianca tramite The Associated Press)

“Difendere la libertà sarebbe costoso”, ha detto Biden.

“Ci costerà anche negli Stati Uniti”.

Sebbene Biden abbia cercato di lavorare di concerto con gli alleati europei, riconosce che molti non stanno annunciando un divieto simile perché fanno più affidamento su Mosca per petrolio e gas.

“Quindi possiamo fare quel passo quando gli altri non possono”, ha detto. Ma stiamo lavorando a stretto contatto con l’Europa ei nostri partner per sviluppare una strategia a lungo termine per ridurre anche la loro dipendenza dall’energia russa.

La Gran Bretagna si unisce anche agli Stati Uniti nel dichiarare un divieto all’importazione di petrolio russo.

La Gran Bretagna si unisce anche agli Stati Uniti nel dichiarare un divieto all’importazione di petrolio russo (AFP)

Il ministro degli affari Kwasi Kwarting ha affermato che il petrolio e i prodotti petroliferi dalla Russia saranno gradualmente eliminati entro la fine dell’anno.

Ha affermato che il periodo di transizione “darebbe al mercato, alle imprese e alle catene di approvvigionamento più che sufficiente tempo per sostituire le importazioni russe”, che rappresentano l’8% della domanda del Regno Unito.

Kwarteng ha affermato che il Regno Unito lavorerà con altri fornitori di petrolio, inclusi Stati Uniti, Paesi Bassi e Stati del Golfo, per garantire forniture aggiuntive.

Segue gli appelli del presidente ucraino Volodymyr Zelensky ai funzionari statunitensi e occidentali di tagliare le importazioni, una netta omissione delle massicce sanzioni imposte alla Russia per l’invasione.

READ  Duterte, nelle Filippine, è l'ultima vittima della battaglia della Cina nel Mar Cinese Meridionale