Agosto 15, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Stati Uniti e Cina saranno esclusi dalla riunione del Forum delle Isole del Pacifico per evitare “distrazione”

L’apice del corpo diplomatico nel Pacifico sembra pronto a escludere Stati Uniti, Cina e molte altre grandi nazioni da un incontro di importanti leader alle Fiji il prossimo mese in una mossa che potrebbe aiutare a proteggere il raduno dall’intensa competizione geostrategica che affligge la regione .

La riunione dei leader del Forum delle Isole del Pacifico si terrà a Suva, la capitale delle Figi, a metà luglio.

L’Australia è un membro a pieno titolo del Forum e il Primo Ministro Anthony Albanese ha già annunciato che parteciperà.

Negli ultimi decenni, il Fondo per gli investimenti pubblici ha anche tenuto un incontro separato di persona con i partner di dialogo durante la Settimana dei leader.

Il forum conta 21 partner, tra cui Stati Uniti, Cina, Unione Europea, Giappone, Corea del Sud, Canada, India, Singapore e Regno Unito.

Ma alla ABC è stato detto che l’incontro personale dei partner di dialogo di quest’anno non avrà luogo durante l’incontro dei leader del Forum a Suva.

Probabilmente si svolgerà separatamente entro la fine dell’anno, anche se è probabile che il PIF proporrà anche una riunione virtuale dei partner di dialogo quella settimana.

In entrambi i casi, funzionari e politici di paesi al di fuori della regione saranno effettivamente esclusi dall’incontro di persona a Suva, dove i leader delle Isole del Pacifico sono destinati ad affrontare una serie di questioni strategiche complesse e irte.

I leader del Pacifico interrompono il patto
I leader delle isole del Pacifico dovrebbero ratificare un delicato accordo per prevenire la separazione della Micronesia dal forum.(Introduzione: Governo degli Stati Federati di Micronesia)

Una fonte delle Isole del Pacifico ha affermato che i funzionari – così come l’attuale capo del Fondo per gli investimenti pubblici, il primo ministro delle Fiji Frank Bainimarama – sono desiderosi di garantire che i leader del Pacifico abbiano “spazio” per risolvere i problemi e decidere le loro priorità principali senza dover contemporaneamente navigare tra le riunioni con persone influenti. I giocatori esterni si contendono l’influenza.

Una seconda fonte dal Pacifico ha confermato che i “partner del dialogo” non sarebbero stati invitati alla Suva, ma ha affermato che la decisione non era intesa a ridurre le tensioni geopolitiche che circondano l’incontro.

Invece, hanno detto, il signor Bainimarama vuole rendere più facile per i leader delle Isole del Pacifico concentrarsi su questioni interne chiave, compresi gli sforzi per sanare dolorose spaccature sulla leadership del Segretariato del Forum delle Isole del Pacifico.

pubblicato E il aggiornato

READ  L'ex capo dell'ICC sollecita un mandato d'arresto globale per Putin