Ottobre 21, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sport: mangiare proteine ​​in polvere è pericoloso per la salute?

Molti atleti consumano integratori proteici in polvere per aumentare la massa muscolare, chiamata anche “proteina” o “siero di latte” nel mondo del bodybuilding. Ma i suoi effetti sono davvero sicuri per la salute?

Mescola questa polvere bianca con acqua o latte in uno shaker e gli atleti la consumano prima e/o dopo una sessione di allenamento con i pesi.

Concretamente, il “siero” deriva generalmente dal siero di latte essiccato da cui sono stati estratti carboidrati e grassi. Può provenire anche da proteine ​​animali o vegetali, ed è più indicato per le persone intolleranti al lattosio. Va notato che non esiste un prodotto tossico ma si possono trovare altri dolcificanti e integratori che possono essere aggiunti a seconda della qualità del prodotto. L’unica controindicazione è la dose.

Mangiare più di 5 grammi per chilogrammo può portare a insufficienza renale e disturbi muscolari, motivo per cui l’Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare (ANSES) avverte fortemente le persone con fattori di rischio per malattie cardiovascolari o quelle con malattie cardiache o scarse funzioni Reni o fegato dal mangiare questi Alimenti. Elementi. Si distinguono anche miscele o associazioni con farmaci, nonché prodotti non conformi alla legge. Solo coloro che soddisfano lo standard AFNOR NF V 94-001 (luglio 2012) sono tollerati, afferma Doctissimo.

Le proteine ​​nella dieta

«Les proteine ​​in poudre sont des aliments purs de les protéines normalis alimentaires sont associate a des fibres, des vitamins, des oligoéléments… Donc il è importante de penser avant tout à manger équilibano», estimeportine, Sol Passété, Sol. , medico generico.

Una dieta naturale fornisce già tutte le proteine ​​necessarie, e si trovano in particolare nella carne (bianca e rossa), uova, pesce, frutti di mare, salumi (preferibilmente magri), formaggi e latticini e, dal lato vegetale, nei legumi , come fagioli secchi o lenticchie, spirulina, soia, seitan, altra frutta a guscio e semi (canapa, zucca, chia, lino), ceci, o anche quinoa.

ANSES consiglia un’assunzione di 0,8 g/kg di peso corporeo al giorno: ad esempio, si tratta di 60 grammi al giorno per una persona di 75 kg. Per gli atleti, in particolare gli atleti di forza, l’assunzione raccomandata può essere superiore a 1,5-2 g/kg, o anche di più in alcuni casi.

READ  Deterioramento della salute mentale dei giovani dopo il parto: #Jenparleà per adolescenti in difficoltà