Giugno 20, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Spiega la tragedia di Saint-Jean-Viani con la scienza

Per comprendere la colata di fango di Saint-Jean-Vianney, è necessario prima sapere che il 24 aprile 1971 su un terreno agricolo si è verificata una frana minore. La terra in frantumi resistette per dieci giorni prima di crollare.

Il ricercatore di geoscienze al Geological Survey of Canada, Didier Perret, spiega che tutte le stelle erano allineate a Saint-Jean-Viani.

Dovrebbe esserci del fango sensibile sul posto. Quindi dovrebbero esserci dighe abbastanza alte e avere una pendenza sufficientemente ripida, come nel caso vicino alla pista Petit-Bras, e quindi dovrebbe esserci un elemento di innescoConferma il mondo.

Questo disegno mostra come una frana del 24 aprile 1971 abbia destabilizzato i suoli di Saint-Jean-Viani

Foto: per gentile concessione del Dipartimento dei trasporti del Quebec

In Quebec, gran parte della terra abitata è costituita da fango marino, che si è depositato dopo lo scioglimento dei ghiacci più di 10.000 anni fa.

Saint-Jean-Vianney è costruito su quella che viene chiamata argilla sensibile al cambiamento. Queste argille hanno un comportamento molto speciale. In questo modo, su terreno pianeggiante, può essere molto resistente. D’altra parte, quando queste argille vengono sottoposte a rilavorazione o quando vengono sottoposte a cesoiatura, queste argille possono perdere tutta la loro consistenza., Lui spiega.

Come un castello di carte

Il geologo e capo del team per i rischi costieri e i movimenti della terra del Dipartimento della pubblica sicurezza, Jose Desghani, paragona questo delicato fango a una casa di carta.

Possiamo ottenere un pezzo di argilla, mescolarlo come una ricetta o una torta, e poi si presenta in forma liquida.

Citazione da:Josée Desgagné, Ministero della Pubblica Sicurezza

La terracotta si trova sotto le case di gran parte della popolazione del Quebec. È Saguenay-Lac-Saint-Jean, ma vorrei dirvi che sono tutte le pianure del fiume San Lorenzo. 89% della popolazione [du Québec] Che è incorporato in questa crosta di argilla marina o che ha il potenziale per esistere, Determina.

READ  Cina e Russia sulla luna

Tuttavia, ha stabilito che il fango delicato non è onnipresente in questa regione.

Mappa dell’area

Dopo il disastro del 1971, è stata eseguita la prima fase di mappatura delle aree soggette a frane. I lavori sono stati ripresi anche dopo l’alluvione del 1996.

Dal 2003, un’équipe del Ministero dei Trasporti sotto la supervisione della Pubblica Sicurezza ha chiarito le mappe destinate a informare i Comuni delle zone di restrizione associate a smottamenti.

Ora è più facile definire i settori in cui è possibile costruire abitazioni o anche prendere una decisione esplicita per eliminare alcuni settori considerati ad alto rischio.

I comuni di Saguenay-Lac Saint-Jean hanno preso di mira aree potenzialmente soggette a smottamenti

  • Alma
  • merce
  • Hyperville
  • Métabetchouan-Lac-a-la-Croix
  • San Gideon
  • Lance Saint Jean
  • no ciao
  • Jonquière

Fonte: Ministero della Pubblica Sicurezza

Ma non tutte le case del Quebec sono state costruite dopo il 1971.

Dal 2003 in Quebec sono stati investiti 60 milioni di dollari per stabilizzare i suoli nelle aree problematiche.

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza stima che così facendo protegga un’infrastruttura del valore di 600 milioni di dollari e quasi 7.000 persone.

Una foresta dall'alto con alcune strade.

Oggi ci sono pochissimi indizi visivi dell’esistenza di Saint-Jean Viani.

Foto: Radio Canada

Potrebbe accadere di nuovo il disastro?

I progressi della scienza ora consentono di operare più rapidamente. Il flusso di argilla ha sempre un segno in avanti. A Saint-Jean-Viani, questo è stato lo slittamento del 24 aprile.

Allo stato attuale, se viene rilevata una frana simile, i Comuni e il Ministero della Pubblica Sicurezza possono rispondere.

È quello che è successo nel 2019 in Lorena, a nord di Montreal. Un cittadino ha notato una frana vicino a casa sua. Quindi ha informato il suo comune.

Dalle tre del pomeriggio gli esperti erano già sul posto. In serata, le persone sono state evacuate

Citazione da:Josée Desgagné, Ministero della Pubblica Sicurezza

Un programma unico a Saguenay

Nella regione, la città di Saguenay ha un proprio programma di monitoraggio preventivo delle pendenze. È l’unico comune del Quebec che ha adottato questo approccio.

READ  14 segni che non ti stai muovendo abbastanza

Il responsabile del progetto di ingegneria di Saguenay, François Labarre, stima che uno o due interventi vengano eseguiti ogni anno.

Seguiamo un certo numero di dighe ogni anno per garantire una migliore sicurezza pubblica, afferma Francois Labarre. Lo scopo di queste ispezioni è quello di individuare i segnali di allarme di una frana che alla fine consente di gestire un disastro imminente piuttosto che uno reale.

François Labarre di Saguenay e José Desjani del Ministero della Pubblica Sicurezza parteciperanno anche a una conferenza organizzata dall’Università del Quebec a Chicoutimi (UQAC) il 13-14 maggio. Verranno presentati gli sviluppi nelle scienze geotecniche dopo la frana di Saint-Jean-Viani.