Novembre 28, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Spiagge giapponesi ricoperte di ciottoli di pomice dopo l’eruzione del vulcano Pacifico sotto il mare

Enormi quantità di ciottoli vulcanici di un vulcano sottomarino si sono accumulati nell’Oceano Pacifico al largo della costa meridionale del Giappone.

I funzionari hanno affermato che l’accumulo ha danneggiato porti e pescherecci, spingendo il governo centrale a istituire una task force per affrontare gli arrivi indesiderati come un disastro naturale.

Sassi grigi stavano cadendo e galleggiando dal vulcano sottomarino Fukutokukanuba nella catena di isole Ogasawara, che eruttò a metà agosto. L’isola si trova a circa 1.000 chilometri a sud di Tokyo.

Il vice primo ministro Yoshihiko Isozaki ha affermato che i danni provocati dalla pietra pomice hanno finora colpito 11 porti di Okinawa e altri 19 porti della prefettura di Kagoshima, sull’isola più meridionale del Giappone di Kyushu.

La costa della piccola isola giapponese di Ijima nella catena di isole vulcaniche di Okinawa che si bagna al largo.
L’accumulo ha spinto il governo centrale a creare una task force per affrontare gli arrivi indesiderati come un disastro naturale.(Afp: Guardia costiera giapponese )

Circa 40 pescherecci sono stati danneggiati, di cui sei impossibilitati a muoversi, e i servizi di traghetto che collegano alle remote isole di Okinawa e Kagoshima sono stati temporaneamente sospesi.

Ha avvertito che i sassi si stanno spostando più a nord e potrebbero interessare l’intera costa giapponese.

Nel villaggio di Kunigami, sulla punta settentrionale dell’isola principale di Okinawa, un carro con pala ha iniziato a spalare enormi ciottoli che hanno riempito il porto come una discarica.

La task force del governo ha deciso di fornire supporto alle municipalità locali come progetto di ripristino di emergenza e i danni alle industrie della pesca sarebbero stati coperti da un’assicurazione, ha affermato Isozaki.

Il costo totale dei danni da ghiaia vulcanica è ancora sconosciuto.

Il governatore di Okinawa Denny Tamaki ha dichiarato in una riunione della task force della prefettura che c’è stato un “impatto significativo sulle industrie della pesca e del turismo, nonché sull’ambiente” e che il problema deve essere affrontato rapidamente.

Le divisioni regionali JCG monitorano regolarmente le coste e distribuiscono immagini e aggiornamenti sull’accumulo di ghiaia sulla mappa.

L’Autorità di regolamentazione nucleare sta anche monitorando i movimenti di ghiaia per evitare qualsiasi impatto sulle centrali nucleari costiere del Giappone.

AP

READ  Nuovi blocchi in Cina mentre le infezioni locali da COVID-19 si diffondono in 11 province