Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Spagna, Francia, Portogallo, Italia, Germania e Grecia hanno aggiornato le regole e restrizioni di viaggio

Con l’imminente pausa di metà semestre di febbraio, molte famiglie vorranno disperatamente prenotare una vacanza per un po’ di sole invernale.

Le restrizioni del Regno Unito per le vacanze all’estero cambieranno la prossima settimana poiché le nuove regole per i viaggi internazionali entreranno in vigore dopo le 4:00 di venerdì 11 febbraio.

Per coloro che sono completamente vaccinati in questa data, non sarà più necessario fare un test Covid-19 prima di recarsi nel Regno Unito o dopo il tuo arrivo.

Nonostante alle persone sia consentito viaggiare all’estero, in diversi paesi sono in atto rigide restrizioni per chiunque arrivi dal Regno Unito nel tentativo di fermare la diffusione del virus.

Queste regole e restrizioni cambiano continuamente, quindi vale sempre la pena tenere sotto controllo tutto ciò che devi fare prima di partire e tornare a casa.

Ecco tutte le ultime informazioni se stai programmando un viaggio in Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Germania e Grecia.

Spagna

Bagnanti nelle Isole Baleari in Spagna

La Spagna ha inasprito le sue regole di ingresso Covid poiché i turisti considerano la possibilità di prenotare un po’ di sole di inizio anno.

Il paese ha adottato questa settimana nuove regole a livello dell’UE, che tengono conto della data della dose finale di vaccinazione.

I viaggiatori dovranno comunque dimostrare di essere completamente vaccinati prima di entrare nel Paese. Ma la definizione di “completamente vaccinato” è leggermente cambiata.

Le autorità controlleranno per vedere la data in cui i viaggiatori hanno ricevuto la loro dose finale in un ciclo di vaccinazione completo, che può essere un jab per un vaccino a dose singola o la seconda dose per un vaccino a doppia dose.

La dose finale deve essere stata somministrata entro 270 giorni, ovvero circa nove mesi, prima del viaggio in Spagna.

Se non rientri in questo, ti verrà richiesto di mostrare la prova della tua vaccinazione di richiamo.

Ad esempio, i vacanzieri che sperano di entrare in Spagna da oggi dovrebbero mostrare il certificato di vaccinazione di richiamo, se hanno ricevuto la seconda dose prima del 2 maggio 2021.

READ  Il Manchester United è rimasto indietro nell'inseguimento al trasferimento

Le regole si applicano a tutti i passeggeri di età pari o superiore a 12 anni.

I viaggiatori non vaccinati o che hanno ricevuto un jab non possono entrare in Spagna per motivi di turismo.

Il paese accetterà un test negativo solo se i passeggeri non vaccinati o parzialmente vaccinati sono viaggiatori per uno scopo essenziale.

La Spagna dovrebbe anche allentare il suo mandato sulle maschere facciali, eliminando l’obbligo di indossare coperture all’aperto già dalla prossima settimana.

Ciò significa che le nuove regole potrebbero essere in vigore per i turisti del Regno Unito che si recheranno in Spagna dal 10 febbraio.

Francia

Le regole della Francia sono cambiate il mese scorso, con i viaggiatori del Regno Unito ora autorizzati a visitare senza un motivo essenziale, a condizione che siano completamente vaccinati.

I viaggiatori devono mostrare un test di flusso laterale negativo per il viaggio.

Tuttavia, i turisti del Regno Unito non devono più completare un periodo di isolamento dopo essere arrivati ​​in Francia.

Si raccomanda ai completamente vaccinati di portare la prova del loro jab di richiamo, in quanto ciò garantisce un “pass sanitario”, ampiamente utilizzato per l’accesso a ristoranti e bar.

Il governo francese riconosce i certificati di vaccinazione conformi al quadro di certificazione dello stato Covid digitale dell’UE, a dimostrazione del fatto che sei completamente vaccinato con un vaccino autorizzato dall’Autorità europea.

Ciò significa sette giorni dopo una seconda dose di Oxford / AstraZeneca, Pfizer / BioNTech, Moderna, 28 giorni dopo una singola dose di Johnson & Johnson o sette giorni dopo una singola iniezione per coloro che sono in grado di dimostrare di essere già stati infettati (anche se questo solo si applica ai vaccinati in Francia).

Portogallo

Beachgoers in Portogallo

Il Portogallo ha confermato che abbandonerà l’obbligo per i viaggiatori di presentare un test Covid negativo prima della partenza.

Ai visitatori sarà ora consentito l’ingresso purché possano mostrare una prova riconosciuta di vaccinazione completa, che probabilmente includerà il NHS Covid Pass del Regno Unito.

READ  Caso omicidio pescatori: l'Italia paga ₹ 10 crore Per le famiglie il centro si trova in S.C.

La data dalla quale entreranno in vigore le nuove regole non è stata ancora confermata; le attuali restrizioni sarebbero dovute essere in vigore almeno fino al 9 febbraio.

Allo stato attuale, le regole prevedono che tutti gli arrivi debbano presentare un test Covid negativo – o un antigene rapido prelevato entro 48 ore dalla partenza o una PCR effettuata entro 72 ore dalla partenza – “indipendentemente dal punto di origine del volo o dalla nazionalità del passeggero ”E indipendentemente dallo stato di vaccinazione, secondo l’ente turistico del paese.

Sapevi che puoi tenerti aggiornato sulle ultime novità iscrivendoti alla nostra newsletter quotidiana?

Ogni giorno inviamo una newsletter mattutina e all’ora di pranzo che copre gli ultimi titoli.

Inviamo anche aggiornamenti sul coronavirus alle 17:00 nei giorni feriali e un riepilogo delle storie da leggere della settimana la domenica pomeriggio.

La registrazione è semplice, facile e gratuita.

Puoi inserire il tuo indirizzo email nella casella di registrazione in alto, premere Iscriviti e noi faremo il resto.

In alternativa, puoi iscriverti e controllare il resto delle nostre newsletter qui.

Italia

L’Italia richiede ai viaggiatori di compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri e di presentare un risultato negativo di un test PCR entro 48 ore prima del volo o un test antigenico entro 24 ore.

Il paese accetta la prova di guarigione e il record di vaccinazione del Regno Unito come equivalente del “passo verde”.

I viaggiatori non vaccinati devono comunque isolarsi per cinque giorni all’arrivo in Italia, oltre a presentare una PCR o un test di flusso laterale.

Dal 1° febbraio è necessario aver ricevuto il vaccino finale entro 180 giorni affinché il certificato di vaccinazione sia valido quando si visita l’Italia.

Indipendentemente dal tuo stato di vaccinazione, chiunque arrivi in ​​Italia per via aerea, terrestre o marittima può essere sottoposto a test Covid random all’arrivo fino al 31 gennaio.

Tutti gli arrivi dal Regno Unito in Sicilia dovranno sottoporsi a un test rapido del flusso laterale all’arrivo (gestito gratuitamente dalle autorità sanitarie locali).

READ  MAFS: Celebrazioni di lusso per il 34° compleanno di Marta Califfato in Italia

Germania

Monaco di Baviera in Germania nel periodo natalizio

Tutti i viaggiatori che entrano in Germania dal Regno Unito sono tenuti a completare la registrazione digitale prima della partenza, indipendentemente dallo stato di vaccinazione.

Inoltre, la Germania utilizza un sistema a due livelli di categorie di rischio, con regole distinte sull’ingresso e sulla quarantena per ciascun livello.

Il Regno Unito è designato come “area ad alto rischio”, ma puoi entrare in Germania dal Regno Unito per qualsiasi scopo di viaggio se sei completamente vaccinato.

Dal 3 gennaio, i viaggiatori di età pari o superiore a sei anni che entrano in Germania dall’estero devono possedere una prova di vaccinazione, prova di guarigione o un test Covid-19 negativo prima dell’arrivo e presentare questa prova su richiesta ai vettori o alle autorità.

La Germania accetterà la prova del Regno Unito di recupero da Covid-19 e record di vaccinazione. La scheda dell’appuntamento dei centri di vaccinazione non è progettata per essere utilizzata come prova della vaccinazione e non deve essere utilizzata per dimostrare lo stato del vaccino.

Grecia

I viaggiatori devono compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri prima di arrivare in Grecia, oltre a presentare una PCR negativa o un test di flusso laterale.

In caso contrario, il tuo vettore non ti consentirà di viaggiare, una multa di 500 euro all’arrivo o le autorità greche non ti consentiranno di entrare o rientrare nel paese.

I requisiti per l’ingresso in Grecia sono gli stessi indipendentemente dal tuo stato di vaccinazione.

Queste misure sono in vigore almeno fino al 7 febbraio – regole precise sono soggette a modifiche e dovresti seguire tutte le istruzioni fornite all’arrivo presso le strutture di immigrazione o di test aeroportuali.

Per entrare in Grecia, avrai bisogno della prova di un test PCR Covid-19 negativo, eseguito entro 72 ore prima dell’arrivo in Grecia, o della prova di un test antigenico rapido Covid-19 negativo da un laboratorio autorizzato, effettuato entro le 24 ore periodo prima del vostro arrivo in Grecia.