Dicembre 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

SpaceX ha quasi mancato un razzo Falcon 9 durante la ricarica

Non molto tempo fa lanciare un razzo nello spazio e riportarlo a un atterraggio ermetico era fantascienza. Ma dopo l’avvento dei razzi Falcon 9 di SpaceX, è diventato così popolare che non ci abbiamo quasi prestato attenzione. Dopotutto, ci sono già 100 atterraggi perfetti a bordo dei traghetti a motore della compagnia.

Naturalmente, gli incidenti accadono ancora sporadicamente, a volte a causa del mare mosso o di un guasto a un motore a razzo che non lo rallenta in tempo. Ma questa è la prima volta che sentiamo che un razzo SpaceX lo sta quasi perdendo. dopo Atterraggio perfetto.

Il 21 dicembre, la compagnia ha lanciato il Falcon 9 B1069 durante il suo primo volo, mettendo in orbita la navicella Cargo Dragon con rifornimenti per la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) durante la missione CRS-24. 9 minuti dopo, il missile è atterrato sul traghetto Just Read the Instructions (JRTI) al largo della costa della Florida.

Ma qualcosa è andato storto dopo l’atterraggio. Secondo il sito Teslarati, “Forse a causa del mare agitato, l’otto robot, che utilizza tacchetti giganti e il proprio peso per trasportare i primi stadi del razzo sopra la superficie della zattera, non è stato in grado di raggiungere il razzo così com’è.”

Poi il B1069 scivolò sul ponte JRTI sulla scia delle onde. Prima che SpaceX potesse fermarlo, il missile è andato a sbattere contro il lato del drone abbastanza forte da appiattire parzialmente un binario di sicurezza in acciaio che corre lungo le travi di babordo e tribordo, un parafango appositamente posizionato per impedire ai missili di scivolare fuori dal ponte della nave. Mare “.

READ  Flag Day 2021: i ricercatori della regione di INRAE ​​Parigi festeggiano la 30a edizione

Di conseguenza, gli ugelli dei nove motori Merlin-1D situati alla base del razzo sono crollati, i cui danni possono essere visti nel breve video qui sopra. Ciò non impedisce che i missili vengano riutilizzati per missioni future, ma dovranno essere sostituiti al costo di 5-10 milioni di dollari per missile. Tuttavia, il costo è inferiore al costo per costruire il nuovissimo Falcon 9.

Il danno significherebbe probabilmente che il B1069 dovrebbe passare alcuni mesi in una “torcia elettrica” ​​prima di poter volare di nuovo. Ma questo non dovrebbe ritardare gli ambiziosi piani dell’azienda per il 2022, che include 40 copie, poiché possiede altri nove velivoli Falcon 9.

Foto di apertura: Teslarati / Richard Angle

Hai visto i nostri nuovi video su Youtube? Iscriviti al nostro canale!