Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sospensione dell’innovazione e della cooperazione tra BMW e ZF

Sospensioni BMW Motorrad Motorsport e ZF


La partnership tra BMW Motorrad Motorsport e ZF nel FIM Endurance World Championship (FIM EWC) li ha portati a lavorare insieme per sviluppare nuovi elementi della molla dell’ammortizzatore per la BMW M 1000 RR #37 per il BMW Motorrad World Endurance Team nel 2022.

BMW Motorrad World Endurance Team

Una forcella anteriore telescopica in carbonio è al centro di questa partnership, poiché ZF ha precedentemente sviluppato frizioni e ammortizzatori specifici per la gara per molte auto da corsa BMW in Formula 1, DTM, nella 24 Ore del Nürburgring o in Formula BMW. Da questa stagione, ZF è ora anche il partner tecnologico di BMW Motorrad Motorsport.

Forcelle ZF in fibra di carbonio
Forcelle ZF in fibra di carbonio

La nuova forcella anteriore telescopica della BMW M 1000 RR #37 in compositi in fibra di carbonio è stata sviluppata congiuntamente da BMW Motorrad Motorsport, BMW Motorrad World Endurance Team e ZF. Questa è la prima volta che il produttore utilizza una forcella in carbonio nelle gare di durata.

La camera d’aria è realizzata esclusivamente in fibra di carbonio, mentre la camera d’aria ibrida è realizzata in un composito carbonio-metallico. Poi c’è lo stelo della forcella in metallo topologicamente ottimizzato, che è incollato alla camera d’aria ibrida.

Nuova forcella anteriore telescopica per BMW M 1000 RR n. 37 in fibra di carbonio composita

Uno dei principali vantaggi dell’utilizzo della fibra di carbonio è il suo peso ridotto. Questo è il fattore per l’efficienza e il successo in particolare nelle gare di durata. Inoltre, la rigidità può essere modificata sistematicamente, il che influisce sulla maneggevolezza della motocicletta.

Mark Bongers – Direttore, BMW Motorrad Motorsport

“L’utilizzo di questo materiale e di questa tecnologia ci consente di modificare la soglia alla quale si verificano le vibrazioni del corpo. Un’area di interesse chiave durante lo sviluppo è stata la progettazione di carichi flettenti omogenei. L’obiettivo è che la risposta dell’acceleratore del pilota sia estremamente precisa, anche nelle condizioni più forte stress. Il feedback dei piloti ha confermato che l’obiettivo è stato raggiunto”.

BMW Motorrad World Endurance Team

Lo sviluppo di nuovi componenti per il motorsport è sempre una sfida dal punto di vista ingegneristico.

READ  Marvell Milestone: il prossimo mese spedirà 5 miliardi di controller HDD
Henner Fröderking – ZF Ingegnere

“Un gran numero di lavori viene compresso in uno spazio molto piccolo e i requisiti sono chiaramente molto diversi dalla produzione. Ciò significa che devi prendere le distanze dalle soluzioni utilizzate nella produzione di massa. ZF ha molta esperienza nel campo della produzione di carrozzerie di motociclette nella produzione in serie. Ora abbiamo il compito di creare soluzioni su misura su misura per gli sport motoristici. ”

Una forcella per sport motoristici deve resistere a sollecitazioni estreme, è un componente importante della messa a punto della moto e deve essere progettata in modo tale che il cambio rapido della molla e la rapida manutenzione, ad esempio, richiedano solo pochi minuti. La prossima sfida per l’ingegnere Fröderking e i suoi colleghi in questo progetto è l’uso delle fibre di carbonio.

ZF الكربون Forcella in fibra di carbonio
Heiner Froederking

“È necessario trattare questo materiale in modo molto diverso dal metallo. Questo inizia con il primo progetto del calcolo dell’elemento, durante il quale si calcola la durezza. Anche la struttura dello strato dovrebbe essere incorporata direttamente qui. Segue un processo di convalida, che mostra se la durezza calcolata teoricamente potrebbe essere verificata nella realtà. Tutto deve anche essere soggetto a sovraccarico, perché la sicurezza è la prima priorità. Questo mostra se i calcoli sono corretti. E poi le prestazioni del componente devono soddisfare le aspettative.”

Marco Bongers

“La manovrabilità di una moto è determinata da tutto ciò che accade tra i contatti del pneumatico anteriore e posteriore. La forcella è una parte essenziale del pacchetto complessivo qui, poiché è importante sapere cosa prova il pilota in frenata e in curva. Tuttavia, questo pacchetto completo include anche il telaio e l’avambraccio. Il forcellone, ad esempio. Poi ci sono i requisiti pratici per il componente in fase di messa a punto. Abbiamo fatto i nostri input con tutti questi diversi fattori e ZF li ha implementati con la loro tecnologia – e la forcella è stata adattato esattamente alle nostre esigenze generali.”

BMW Motorrad World Endurance Team

“L’intero processo di sviluppo è andato molto bene nonostante le restrizioni legate al coronavirus, il che significa che siamo stati in grado di debuttare il nuovo fork ad Almeria a dicembre 2021, e i risultati con un prodotto innovativo come questo sono stati molto positivi sin dall’inizio , abbiamo fatto del nostro meglio per implementare il fork. Il più rapidamente possibile. Entrambe le parti hanno dedicato molta energia a una messa a punto più precisa”.

Il successo del lancio della forcella è stato seguito da un altro componente: ZF e BMW Motorrad Motorsport hanno anche collaborato allo sviluppo di un bullone a molla singola, che è stato testato per la prima volta a gennaio.

READ  I temi LEGO® si scontrano mentre LEGO Brawls si scontra su console

L’obiettivo era quello di utilizzare entrambi i componenti all’apertura della stagione del CAE FIM a Le Mans ad aprile. L’obiettivo di ZF era ora quello di garantire parti per le applicazioni da corsa.

#37 BMW M 1000 RR per il BMW Motorrad World Endurance Team

Nel frattempo, è iniziata l’intensa fase di test pre-stagionali per il BMW Motorrad World Endurance Team e i ciclisti Markus Reiterberger (GER), Ilya Mikhalchik (UKR), Jérémy Guarnoni (FRA) e Kenny Foray (FRA). Se vuoi utilizzare un componente della prima gara, significa che devi utilizzarlo anche in ogni prova. Questo perché questo tipo di forcella richiede circa 4.000 chilometri per essere completato per garantire che sia sicuro e durevole.

Marco Bongers

“Ci siamo riusciti e abbiamo corso utilizzando la nuova forcella e la molla monoammortizzatore a partire dalla prima gara della stagione a Le Mans. E nella seconda gara a Spa, abbiamo ottenuto la nostra prima vittoria alla 24 Ore per BMW Motorrad dimostrando che questo la collaborazione sta dando i suoi frutti”.

La prossima corsa per la BMW M 1000 RR #37 con ammortizzatori a molla ZF sarà il prossimo fine settimana alla 8 Ore di Suzuka (JPN), terzo round del FIM EWC 2022.