Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Shiffrin d’oro nello slalom gigante di Coppa del Mondo per il secondo giorno consecutivo, quinto il canadese Grenier

Sembra che tutti nelle gare di sci stiano facendo il conto alla rovescia per la Coppa del Mondo per Mikaela Shiffrin. Fatta eccezione per la stessa Michaela Shifrin.

Il quattro volte campione del mondo ha duellato con la rivale svizzera Lara Gut Behrami in uno slalom gigante mercoledì per ottenere la 79a vittoria della sua carriera.

Shiffrin ha anche vinto il titolo GS martedì sulla stessa pista e ora è a tre vittorie in Coppa del Mondo dal record femminile detenuto da Lindsey Vonn.

“Cosa significa 79 vittorie? Non posso rispondere a questa domanda”, ha detto l’americano. “Perché sono stati 12 o 13 anni di gare, belle e brutte, alti e bassi. Gli ultimi tre anni sono stati davvero duri”.

Per Shiffrin, 79 vittorie, o qualsiasi altro numero, non potrebbero riassumere correttamente la sua intera carriera in Coppa del Mondo, iniziata nel 2011.

“Significa molto. Ma oggi sto solo dicendo che non ha 79 anni ma ne è solo una, e ne sono davvero felice”, ha detto.

Shiffrin potrebbe avvicinarsi al miglior punteggio di Vonn prima della fine del 2022 poiché la serie di tre giorni a Semmering sarà completata giovedì con uno slalom notturno. Ha vinto tutti e tre gli eventi l’ultima volta che il resort vicino a Vienna ha ospitato gare per tre giorni consecutivi, nel dicembre 2016.

Mercoledì, Shiffrin ha seguito la leader Jute Behrami di 0,22 secondi dopo la gara di ritorno, ma i due si sono scambiati di posto dopo un emozionante round finale in cui entrambi hanno commesso degli errori, con l’americana che alla fine ha battuto il suo avversario di 0,10.

READ  Cilic offre l'ultima sorpresa agli Open di Francia battendo Medvedev

“È stato difficile, era così buio, alcuni dossi davvero grandi, ho provato a spingere”, ha detto Shiffrin.

Marta Pacino, che guida la classifica generale, è terza con 0.47, seguita dalla connazionale Federica Brignone, quarta.

Valerie Grenier, l’unica canadese a saltare il primo tempo, è arrivata quinta in 2:04.36. Il giorno prima, Saint Isidore, Ontario, è stato squalificato dopo aver lasciato la casa di partenza in anticipo mentre era in lizza per il podio dopo essere arrivato quarto nella manche di apertura.

Il 26enne si è riscattato mercoledì registrando il salto più veloce dal 12° posto.

“È davvero bello ottenere un buon risultato oggi”, ha detto Grenier. “Quel secondo round è stato fantastico. Mi sono concentrato sul mio pattinaggio artistico e ho continuato con la mia serie di vittorie consecutive. È stato bello sedermi sulla sedia del leader per un po’, anche se sapevo che probabilmente non ci sarei rimasto”.

guarda | Quinto Grenier in Austria:

Valerie Grenier dell’Ontario ottiene il quinto posto nelle finali della Coppa del mondo nello slalom gigante femminile

Valerie Grenier di St. Isidore, Ontario, è arrivata quinta nello slalom gigante femminile alla Coppa del mondo femminile di Semmering, in Austria.

Il piombo estende l’intera stagione

È stata la sedicesima vittoria di Shiffrin in GS, che l’ha inserita nella lista dei vincitori di tutti i tempi insieme ad Annemarie Moser-Pröll e Tessa Worley. Solo Verne Schneider ha vinto più gare di slalom gigante con 20.

La vittoria ha anche esteso il vantaggio di Shiffrin in classifica generale a 305 punti su Sofia Goggia. Lo specialista italiano della velocità è ancora a Semmering.

READ  Walter Payton Long-Lost 1983 Lamborghini Countach in vendita

Shiffrin e Gut-Behrami hanno dato vita a un duello costruendo un enorme vantaggio sul resto del gruppo nella corsa di apertura, quando il pattinatore svizzero è apparso impeccabile sul percorso ghiacciato del puzzle.

Con i cancelli disposti su una linea insolitamente dritta, Gut-Behrami e Shiffrin hanno completato il percorso in meno di un minuto, cinque secondi più velocemente rispetto a martedì.

Shiffrin ha guidato il tempo di Gut-Behrami per tutta la sua corsa, ma non è riuscita a eguagliare il ritmo della pattinatrice svizzera sul fondo piatto.

“È una pista abbastanza dritta, una pista molto veloce, e ha alcuni dossi”, ha detto Shiffrin. “È difficile pattinare qualcosa con così poco spin e sono davvero contento di essere riuscito a farlo così bene.”

Nella gara di ritorno, che ha visto più inning, nessun concorrente è uscito pulito. Alla fine, iniziando come leader principale, Gut-Behrami ha perso il suo vantaggio su Shiffrin nel primo tempo intermedio, ma ha guadagnato tempo nelle sezioni in cui la sua rivale ha faticato.