Maggio 19, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sharon Stone brilla in Dolce & Gabbana in una tranquilla moda milanese

Milano Le prime file di assistenti di prima categoria e panchine soffice hanno dato alla settimana della moda milanese un’aria pre-pandemia.

Finora questa settimana, Sharon Stone ha ottenuto voti in Dolce & Gabbana, Rihanna e A$AP Rocky ha scosso Gucci, indossando Kim Kardashian di Prada da Prada.

Dopo due anni di mix digitale fisico, distanziamento sociale e restrizioni di viaggio che hanno tenuto lontani molti acquirenti ed editori esteri, c’era la sensazione di un ritorno a una nuova normalità, che ora include la guerra ai margini orientali dell’Europa. Decine di migliaia di persone si sono radunate in piazza Duomo, nel centro di Milano, per manifestare per la pace sabato, mentre gli acquirenti e le fashioniste si sono incontrati nel fine settimana.

I punti salienti delle anteprime di sabato dell’abbigliamento principalmente femminile per il prossimo autunno e inverno includono:

Dolce & Gabbana crea una vera incarnazione del mondo

Vuoi essere il tuo avatar nella vita reale? Scopri l’ultima collezione di Dolce & Gabbana, che ha portato in passerella il metaverso.

anno Domini

Perché lasciare tutto il divertimento all’universo digitale, quando c’è una versione reale di un vestitino rosso scintillante con maniche a sbuffo esagerato o un cappotto shaggy in stile yeti con strisce o quadri audaci?

Qualunque sia l’avatar realistico, il keynote della nuova collezione di Domenico Dolce e Stefano Gabbana è emozionante. La costanza della stagione sono le calze velate con i lacci, che fanno capolino dalla minigonna, dagli abiti trasparenti in pizzo e anche, molto probabilmente, dai pantaloni a una gamba. Sì, a quanto pare, questa innovazione avrà alcuni vantaggi nel metaverso di D&G.

I corsetti definivano l’aspetto di molti cappotti e abiti e apparivano anche come strisce di seta su abiti, top e giacche neri aderenti. Per passare al meglio dal mondo digitale al mondo digitale, c’erano top e leggings eleganti con finiture lucide che venivano indossati sotto abiti e gonne cut-out. Occhiali da sole 3D oversize completano il look, insieme a scarpe col tacco alto. I designer hanno anche mostrato senso dell’umorismo in una serie di capi simili a capsule – cappotti, giacche e maglieria – progettati per essere indossati preventivamente sopra la testa, quasi come l’usanza di una suora.

READ  Tour de France ed Euro 2020 Night Sports Festival | l'esaminatore

anno Domini

Sharon Stone era in prima fila insieme a Sam Webb, Lady Kitty Spencer, Adam Sean e il rapper Jonah. Annuì con apprezzamento agli sguardi mentre saltava, parlando, “fantastico” in un vestito nero in pelliccia sintetica con lacci e “wow” in un vestito bianco peloso.

I designer hanno recentemente annunciato che rinunceranno alla pelliccia quest’anno, ma continueranno a lavorare con gli artigiani dell’industria della pelliccia su alternative sintetiche per preservare l’artigianato.

I nuovi inizi di Marni

Ogni sguardo di Marnie è apparso dal nulla, su una pista anonima all’interno di un magazzino deserto con pavimenti in terra battuta e disseminato di vegetazione.

Gli espositori camminavano come sbalorditi tra la folla, ciascuno seguito da un fiaccola mascherato che guidava la loro strada in un’uniforme di pantaloni con bordi trascinati e stivali di plastica appuntiti.

Ciascuno dei modelli stessi indossava una creazione del direttore creativo Francesco Rizzo, ma anche un capo del proprio guardaroba, parte della crescente collaborazione di Rizzo con una comunità attorno al marchio che lui chiama collaboratori. Bende elaborate, inclusi orsacchiotti che spuntavano da cappelli lavorati a maglia, feltro e lana ritorti, o orecchie da diavolo intrecciate, davano una specie di minaccia da zombi alla lenta e irregolare processione.

anno Domini

Lo stesso Rizzo ha sfilato, a metà, con una giacca geometrica che ha fatto lui stesso in due giorni, pantaloni stanchi della nuova collezione e uno smoking logoro che apparteneva al nonno.

“Le cose negli armadi diventano quello che siamo. ‘A volte queste cose le dimentichi'”, ha detto Rizzo. “Ognuno ha portato le sue cose. Ognuno collabora in modi diversi. Questo fa parte del gioco What We Do Together At Marni. ”

READ  Gli ospedali, travolti dal COVID, stanno finendo gli infermieri

Dallo spazio buio e cavernoso, la folla si è riversata in un banchetto improvvisato di frutta, torta, pane e formaggio, servito su una miscela di porcellane e porcellane argentate sotto un cielo azzurro brillante.

Una collaboratrice, Izzy Adams di Los Angeles, ha indossato un abito floreale a pieghe di Rizzo che sembrava strappato e consumato dopo essere inciampato in un barattolo di vernice blu. L’ha accessoriato con la maglietta d’infanzia ornata di palme che una volta era appropriata e ora è un top corto. È il suo quarto spettacolo con Marnie. “Ci sono molte persone davvero interessanti a bordo”, ha detto, mentre una delle modelle era in piedi al tavolo del banchetto con un bicchiere di vino.

anno Domini

Il nuovo minimalista di Jil Sander

I designer Lucie e Luke Meier ridefiniscono il minimalismo da Jil Sanders con gesti artistici e intricate lavorazioni sartoriali che accentuano la silhouette.

Le giacche della nuova collezione avevano la forma di una campana che aleggiava sul piccolo palcoscenico. I cappotti dritti avevano poncho incorporati, indossati su gonne corte e fluide; Fiocchi piatti adornano i tubini sulle spalline o sul davanti. Le scollature erano delineate con grandi pettorine a V o bavero blu scuro. La maggior parte dei tessuti erano lana e crepe, alcuni erano decorati, ma c’erano anche abiti in morbida seta con eleganti cravatte foulard sullo scollo.

“Ogni vestito ha la dignità e la sottigliezza dell’alta moda”, hanno affermato i designer nelle note.

Riflettendo la natura abbagliante e contemplativa del gruppo, i modelli vagavano per un anfiteatro decorato con sculture classiche. La tavolozza dei colori era morbida, tra cui bianco sporco, giallo burro, rosa e oro-lilla.

READ  L'Italia richiede un "permesso" per mangiare al coperto

Pubblicazioni del giudizio divino

anno Domini

Il designer milanese Arthur Arbiser ha ricevuto ispirazione per le stampe di questa stagione attraverso una sorta di intervento divino. Per caso, il sacerdote che ha battezzato lo stilista viennese lo ha visto come un couturier berlinese per “Der Rosenklavier”. “

“Ha conosciuto il mio nome (circa quattro decenni dopo) e ha pensato che potessi essere il tipo di persona interessata alle immagini di stampe tessili barocche in un museo di Salisburgo, e mi ha inviato il CD”, ha detto Arbiser.

Le immagini a volte erano solo frammenti, che mostravano fiori barocchi in una miriade di colori, che Arbesser ha trasformato in una stampa patchwork, ricoperti da pennellate ed elementi speciali. Un’altra stampa è stata presa dalla sua carta da graffi con vernice ad acquerello, con striature di colore e graffi neri acuti.

Li ha messi insieme in una silhouette indulgente che andava da gonne a pieghe con giacche boxy della tuta, a graziosi vestiti con maniche angeliche a strati e sciarpe e svolazzi impreziositi a mano. I look sono stati completati da un cappello a forma di dantesco, ben annodato sotto il mento con un cenno al 700° anniversario della morte del grande italiano, celebrato lo scorso settembre.

Copyright 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.