Luglio 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Senza lavoratori stranieri, il sistema sanitario tedesco era “sull’orlo del collasso”

Stipendi modesti, condizioni di lavoro difficili, una popolazione che invecchia … Non è solo in Francia che soffre l’ospedale. Dall’altra parte del Reno, anche il settore dell’assistenza è sotto pressione, spiegare il Deutsche Welle, In un articolo del suo programma Visto dalla Germania : “Ci sono 35.000 posti vacanti nel settore dell’assistenza in Germania e i numeri aumentano ogni anno, Analisi del canale tedesco. Questo numero è aumentato del 40% in soli dieci anni”.

Di fronte a questa carenza, aumentano le assunzioni di professionisti stranieri, con un totale di 56mila medici non tedeschi nel 2020 (contro i 22mila di un decennio fa). Per i media, questi numeri “imbarazzato”. Nel 2021, “Più di un medico su cinque in Germania non ha la cittadinanza tedesca”, Secondo il Consiglio di esperti indipendenti sull’integrazione e la migrazione.

Medici siriani e rumeni

“Ospedali e case di cura, già oggi le strutture assistenziali tedesche non possono più funzionare senza dipendenti nati all’estero”, Conferma Deutsche Welle. Da questi professionisti dipendono, in particolare, le istituzioni ubicate nelle zone rurali, che provengono principalmente da paesi a basso salario non appartenenti all’Unione Europea. Dettagli sui media: “La percentuale di dipendenti dell’Europa meridionale o orientale è in costante aumento. Dipendenti provenienti dall’Asia, ad esempio dal Vietnam o anche dalle Filippine”.

Sono presenti soprattutto specialisti siriani e romani. “Ci sono molti medici che stanno arrivando e ora svolgono un ruolo molto importante in alcune province della Germania orientale”, Lo conferma Carsten Wolff, specialista del mercato del lavoro intervistato dal canale. Senza gli immigrati, il nostro sistema sanitario sarebbe sull’orlo del collasso. La ricercatrice sull’immigrazione Petra Bendel aggiunge.

READ  Per far conoscere ai bambini i musei di Parigi, segui la guida

Tuttavia, le difficoltà di accesso al mercato del lavoro tedesco (verifica di certificati esteri, iter amministrativi, ecc.) impediscono ancora a molti operatori sanitari di lavorare nel Paese. Alcuni stati, come il Nord Reno-Westfalia, cercano di sedurre i professionisti offrendo un bonus di benvenuto. Ma gli esperti hanno convenuto: “C’è ancora del lavoro da fare se la Germania vuole attirare più dipendenti stranieri”.

Confronto Francia/Paesi europei (2020-2021-2022): potere d’acquisto, inflazione, salario minimo, divario salariale di genere, budget alimentare, prezzi del carburante. posta internazionale