Agosto 15, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Selfridges ha stabilito in Thailandia tagli di Natale da 5,3 miliardi di dollari

Il famoso gruppo di grandi magazzini Selfridges di Londra è destinato a trasferirsi da una famiglia di miliardari a un’altra mentre i proprietari thailandesi di Central Group si preparano a finalizzare un accordo da 5,3 miliardi di dollari per acquistare il rivenditore da Westons, una delle famiglie più ricche del Canada.

La mossa vedrà anche Vittorio Rades, l’ex capo di Selfridges – ampiamente noto come l’uomo che ha trasformato il rivenditore contemporaneo in una potenza del marchio – tornare all’attività che ha lasciato 18 anni fa.

La famiglia Chirathivat con sede in Thailandia è pronta ad acquistare Selfridges e resta inteso che, contrariamente a quanto riportato dalla stampa più ampia, il rivenditore sarà acquistato direttamente dalla famiglia e non da Central Group, il gruppo di vendita al dettaglio internazionale di sua proprietà.

Central Retail Group è stata fondata nel 1956 con un solo negozio a Bangkok, lanciato da Tiang Chirathivat, e l’anno scorso ha quotato parte del business alla Borsa thailandese. Possiede già un certo numero di negozi di lusso in Italia, Germania e Danimarca attraverso una divisione gestita dall’ex presidente di Selfridges Vittorio Rades, e ora ha circa 3.700 negozi in tutto il mondo, da supermercati e minimarket ai punti vendita di elettronica.

Radice ha gestito Selfridges tra il 1996 e il 2003 e gestisce un grande magazzino in Italia dal 2006.

L’accordo dovrebbe includere quattro negozi Selfridges nel Regno Unito – il suo flagship store in Oxford Street a Londra, il suo futuro negozio a Birmingham e due negozi a Manchester – così come Brown Thomas e Arnots in Irlanda e De Bijenkorf nei Paesi Bassi. In tutto, l’azienda gestisce 25 negozi in tutto il mondo.

Copre anche circa $ 2,6 miliardi delle principali attività immobiliari della catena, inclusa la proprietà del suo flagship store registrato in Oxford Street a Londra, dove Selfridges possiede più di 600.000 piedi quadrati di spazi di vendita.

L’anno più difficile da vendere

La famiglia Westons ha lasciato intendere per la prima volta che potrebbe prendere in considerazione la vendita dei suoi negozi europei a giugno dopo aver contattato un misterioso acquirente. Tuttavia, dovrebbero mantenere la loro catena canadese, Holt Renfrew.

La morte dell’ottantenne W. Galen Weston, che ha guidato l’acquisizione di Selfridges da 790 milioni di dollari nel 2003, la chiusura dei negozi e il disastroso crollo del turismo per 12 mesi, non ha dubbi.

La famiglia ha assunto Credit Suisse per avviare una procedura d’asta che si ritiene abbia attirato offerte dalla Qatar Investment Authority, che possiede il gruppo di negozi rivale Harrods, e dal proprietario di un negozio con sede a Hong Kong Lyn Crawford.
CRD.A
.

Se la vendita fosse completata – per ora dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno – segnerebbe l’ultimo capitolo nella turbolenta storia di Selfridges, che è stata aperta nel 1908 dall’uomo d’affari americano di colore Harry Gordon Selfridge.

Selfridge ha investito quasi $ 530.000 dei suoi soldi nell’apertura del negozio originale nell’allora fuori moda West End di Oxford Street dopo aver visitato Londra dalla sua città natale, il Wisconsin. Selfridges & Company è diventato un nome familiare, con Harry Gordon Selfridge a capo dell’azienda fino a quando non è stato estromesso nel 1941 dopo essere diventato ossessionato da una sorella gemella.

La fine dell’era Westons

La famiglia Westons ha acquistato Selfridges dopo aver lasciato Radice, l’esperto di vendita al dettaglio italiano ed ex capo di Habitat. Ha guidato un’autoproclamata trasformazione di Selfridges negli anni ’90, attirando marchi di abbigliamento internazionali e più cool e innescando l’espansione del marchio al di fuori di Londra. Radice è partito per uno sfortunato tentativo di reinventare l’attività di casa e articoli per la casa di Marks & Spencer.

Di recente, Selfridges è stata duramente colpita dalla pandemia, con la chiusura forzata dei negozi e la quasi completa eliminazione del turismo, un pilastro della sua attività londinese. A maggio Selfridges ha ottenuto la licenza per ospitare matrimoni estivi.

Nell’anno fino a febbraio 2020, poco prima che la pandemia colpisse l’Europa, le vendite di Selfridges sono aumentate del 7% a $ 2,6 miliardi, sebbene i profitti siano scesi del 10% a $ 116 milioni. Di fronte alle sfide del COVID, l’azienda un anno fa ha tagliato 450 posti di lavoro, circa il 14% del suo numero totale di dipendenti, dopo quello che ha descritto come “l’anno più difficile” della sua storia.

I proprietari di Selfridges sono cugini di George Weston, presidente di Associated British Foods, che possiede Primark, Twinings Tea e Kingsmeal Bread. Tuttavia, la proprietà di Selfridges è separata dal braccio britannico della famiglia.

READ  Quando la vita torna a com'era prima di COVID?