Giugno 20, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sei paesi 2021: l’Italia si concentra sul futuro come domande davanti alle sei nazioni | Notizie Rugby Union

L’Italia va a Twickenham per affrontare il Regno Unito con domande sul loro futuro come parte del Sei Nazioni. Tuttavia, gli Azzurri hanno ancora il supporto per rimanere nel torneo mentre costruiscono in futuro

Ultimo aggiornamento: 12/02/21 PM 15:08

L’Italia sta già affrontando ulteriori domande sul futuro dei suoi sei paesi dopo la pesante sconfitta della Francia

Nel Inferno, Dante ha scritto sui nove cerchi dell’inferno. Non è troppo lontano per dire che c’è un decimo posto dove si morirebbe per passare l’eternità come allenatore della difesa italiana.

Marius Cousin ha giocato con Assouri per un periodo relativamente breve di cinque anni, eppure ti chiedi se ci sia qualche punizione per le questioni sudafricane.

Prendiamo, ad esempio, la gara di apertura in sei nazioni contro la Francia sabato scorso. Cousin ha parlato di come hanno indicato le partite dell’ultimo quarto come una parte importante dei loro progressi nelle restanti sei nazioni e nelle finali della Coppa d’Autunno dell’anno scorso.

“Abbiamo esplorato tutte le partite che abbiamo giocato in autunno e abbiamo scoperto che avevamo le maggiori difficoltà ad adattarci agli ultimi 20 minuti della partita”, ha detto Cousin prima della partita.

“Da un lato non ci è piaciuto, ma dall’altra ci ha permesso di arrivare a questo incontro con le idee chiare per capire come migliorare la situazione”.

Quindi, il 47enne allenatore Franco Smith e il resto dello staff italiano devono essere rimasti sbalorditi alle Olimpiadi dello Stadio perché la Francia ha preso un vantaggio di 21 punti a metà tempo, dopo che Docler è stato messo da parte e gli spettatori alla fine sono stati eliminati. fuori 50-10 vincitori.

Di conseguenza, l’Italia ha condannato la sconfitta delle 28esime sei nazioni consecutive, dando qualche possibilità in più di evitare 29 run contro l’Inghilterra a Twickenham sabato pomeriggio.

Sei paesi: Inghilterra vs Italia parlando punti

Diamo un’occhiata ad alcuni dei grandi temi e alle notizie di gruppo in vista dello scontro del Sei Nazioni dell’Inghilterra con l’Italia.

Sei nazioni hanno dato alla Georgia la possibilità di aumentare il volume quando sabato scorso hanno aperto il secondo turno del campionato europeo di rugby alla Russia 16-7.

Ma una persona che è venuta rapidamente a difendere il posto dell’Italia nel torneo è stato il predecessore di Smith e Conor Oshia, che questo fine settimana sarà dalla parte inglese della barriera.

L’irlandese ha citato come Assuri avesse adottato una mentalità audace e offensiva rispetto all’approccio orientato alla mischia della Georgia, e ha avvertito dei danni al rugby in Italia se tagliato da sei paesi.

“È facile mettere in dubbio quello che fa l’Italia, ma quando si guarda al loro stile di gioco, sono infiniti più della Georgia”, ha detto O’Shia, ora direttore del rugby di RFU. Mail giornaliera.

Ho visto alcune cose sui social media. Alla fine della giornata ci motiva a lavorare di più e vuole uscire e vincere di più.

Italia, mediano di mischia Stephen Warney

“La cosa peggiore che puoi fare in questo momento è l’accordo, ora alcune decisioni possono farlo, non dovresti farlo. Vogliamo tutti che squadre come Georgia e Romania crescano, ma non dovremmo uccidere nessun altro paese”. Rivederlo. “

Paesi ambiziosi di secondo livello come la Georgia hanno un vantaggio sul rugby italiano, che ha due club Benetton e Zebra che giocano su Pro14, il che significa che più giocatori hanno una regolare esposizione al rugby nazionale di alto livello e alle competizioni europee per club.

L’ex ala dei Northampton Saints e dell’Inghilterra U20 Jamie Elliott, che ora gioca alla sua terza stagione come zebra di base farmaceutica, sarà senza dubbio accreditato di aver portato l’attuale generazione di giocatori italiani alla reputazione della squadra nazionale.

“Dopo gli internazionali autunnali, si sono uniti come una squadra e si sentono come se fossero uniti, quindi vedremo cosa hanno le sei nazioni”, ha detto Elliott.

L'ex Ct dell'Italia Conor Ozia non ha dubbi sul fatto che Assuri meriti di far parte del Sei Nazioni

L’ex Ct dell’Italia Conor Ozia non ha dubbi sul fatto che Assuri meriti di far parte del Sei Nazioni

“L’Inghilterra li ha affrontati numerose volte, ma questa squadra italiana è imprevedibile e non hanno più niente da perdere. Tireranno sicuramente”.

Questo punto di vista è ripreso dal 19enne Stephen Warne, che viene dal Galles ma si qualifica per l’Italia attraverso sua madre, ed è uno dei giocatori più giovani che Smith vede sul futuro della squadra.

Potrebbero volerci sei anni prima che i cucchiai di legno perenni vincano il loro ultimo torneo da sei nazioni, ma gli U20 dell’Assiria hanno battuto sia Scozia che Galles nelle ultime stagioni.

L’uomo di Gloucester è fermamente convinto che stanno iniziando ad arrivare giocatori che possono rendere l’Italia più competitiva mentre si avvicina alla Coppa del mondo di rugby 2023. .

L’Inghilterra li ha affrontati numerose volte, ma questa squadra italiana era imprevedibile e non avevano più niente da perdere. Sicuramente usciranno sparando.

L’ala zebra Jamie Elliott

“Personalmente, non credo che arriverà presto, ma Franco si sta dirigendo alla prossima Coppa del Mondo, quindi è bello darci un po ‘di visibilità in questi sei paesi nei prossimi tre anni”, ha detto Warney.

“Era chiaro che c’erano molti buoni giocatori e future stelle nella squadra U20.

“Ho visto alcune cose sui social media. Alla fine della giornata ci motiva a lavorare di più e vuole uscire e vincere di più”.

READ  La caduta del turismo a termine del governo italiano fa sì che gli artigiani si battano per i clienti