Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Scopri la fattoria in Italia che produce carburante per auto dagli escrementi di vacca

Produzione di energia e carburante per auto dagli scarti del bestiame: sembra troppo bello per essere vero, ma è quello che sta succedendo in questa azienda agricola vicino a Piacenza, nella regione Emilia-Romagna d’Italia.

L’azienda conta 600 mucche e produce grandi quantità di latte. Ma oltre a questo, l’azienda a conduzione familiare si è diversificata in nuove aree.

“Negli ultimi anni abbiamo avviato un progetto che ci permette di produrre energia rinnovabile e di avere una vera economia circolare”, afferma la titolare Nicoletta Sella.

“Voglio dire, possiamo produrre energia da rifiuti animali e di bestiame, insieme a sottoprodotti agricoli”.

Dietro la fattoria, una struttura specifica estrae metano vitale dai rifiuti animali e lo trasporta direttamente al fronte, dove i clienti aspettano alla pompa per il gas a basso costo.

Il trasporto di questo gas naturale rinnovabile o RNG è un trasporto diretto, questo gas viene trasferito dal produttore al consumatore, tramite alcuni metri di tubazioni.

“Produciamo biocarburanti sostenibili dai nostri rifiuti di bestiame e l’idea di essere un’azienda agricola, in grado di portarli nel sistema di trasporto è molto eccitante a livello personale”, ha affermato Silla.

La stazione di servizio è stata aperta lo scorso febbraio, due settimane prima dell’invasione russa dell’Ucraina e del conseguente aumento dei costi dell’energia e del carburante.

Oltre ad affrontare la crisi energetica, l’iniziativa fornisce una soluzione alla gestione delle emissioni di metano.

Secondo la Commissione europea, contribuisce in modo significativo al cambiamento climatico e il settore zootecnico è un importante contributore.

Questo gas serra ha più proprietà serra dell’anidride carbonica e intrappola 84 volte più calore in 20 anni rispetto all’anidride carbonica.

READ  Gli album sono stati i primi 20 album in Italia e i primi 10 singoli del 2021 di artisti nazionali

L’anno scorso, una coalizione di nazioni ha firmato il primo impegno globale a ridurre le emissioni di metano di almeno il 30% al di sotto dei livelli del 2020 entro il 2030 alla Conferenza delle Nazioni Unite sul clima COP26 a Glasgow.

Anche la politica agricola comune (PAC) può svolgere un ruolo importante che ha il potenziale per sostenere una migliore gestione del compost e la produzione di biogas.

Per ora, questa azienda agricola italiana ha trovato un modo sostenibile per combattere la crisi, dal campo al pompaggio.