Gennaio 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Scienza e avventura: l’Università di Liegi partecipa al Nanoc Journey

Ad aprile 2022 Jill e Nathan, due belgi, inizieranno il loro straordinario viaggio di scoperta. Si sono lanciati nella folle sfida di correre un triathlon in Groenlandia che combina spedizioni polari, kayak e arrampicata per un periodo di 5 mesi, in completa indipendenza.

Nell’ambito di questo straordinario progetto, i due avventurieri si sono assicurati di aggiungere una dimensione scientifica. Inizia così la collaborazione con l’Università di Liegi, e più precisamente con il Professore di Climatologia, Xavier Vetois. Tra l’altro, il professor Fitwis sta lavorando allo sviluppo del modello MAR.

Cos’è il modello MAR e quali sono le sue applicazioni?

“Il MAR Regional Climate Model, sviluppato dal mio laboratorio, è un modello che simula l’atmosfera e le interazioni con la superficie (neve, vegetazione, ecc.) ad alta risoluzione su una regione specifica. Questo modello è stato inizialmente sviluppato per le regioni polari e è ora utilizzato con successo anche in Belgio (in particolare è anche ben utilizzato per fare ricostruzioni climatiche (dal 1950), previsioni meteorologiche a 10 giorni (in Belgio e nelle regioni polari) e proiezioni future utilizzando gli ultimi scenari IPCC nelle regioni polari . , il punto di forza di MAR è che è abbinato ad un modello di neve molto efficiente che simula tutti i processi che interessano i primi metri di neve sulla superficie delle calotte glaciali.In queste stesse regioni, il modello, ormai riconosciuto a livello internazionale, è uno dei migliori modelli attualmente disponibili (https://tc.copernicus.org/articles/14/3935/2020/) viene utilizzato come riferimento per simulare lo scioglimento della calotta glaciale nelle relazioni dell’IPCC. » annuncia il mondo belga.

Qual è lo scopo di una spedizione come Project Nanok?

READ  Il cioccolato fa bene?

« Le uniche misurazioni che abbiamo in Groenlandia sono limitate ai dati satellitari sensibili alle nuvole e così via, o una trentina di stazioni meteorologiche sparse su un’area da quattro a cinque volte più grande della Francia, quindi chiaramente non sono una trentina di stazioni meteorologiche che rappresenterebbero il clima là. E così gli avventurieri andranno in posti in cui nessuno è stato per la maggior parte del tempo. Ovviamente, abbiamo bisogno di dati di validazione per validare il modello. Questo è l’interesse scientifico che vedo nella spedizione Nanok. ” Xavier Fettweis si sviluppa.

Forte interesse eolico nella Groenlandia meridionale:

“Nel sud della Groenlandia, il vento medio complessivo (proveniente da depressioni e anticicloni) soffia nella stessa direzione dei venti catabatici che sono venti locali che discendono dalle calotte polari a causa del peso dell’aria fredda sulla superficie del cappello che è più pesante del aria circostante L’accoppiamento di questi due venti che soffiano mediamente nella stessa direzione permette di produrre venti che non sono mai uguali in Europa.Inoltre, i venti a sud della Groenlandia non sono corretti con quelli dell’Europa, cioè se non c’è vento in Europa, i venti a sud della Groenlandia soffiano alla massima potenza, queste inesauribili fonti di energia rinnovabile in Europa annullerebbero l’aspetto “intermittente” della produzione di turbine eoliche in Europa”, spiega Xavier Fettweis.

Gli avventurieri di Nanok Expedition ti aiuteranno anche in questo contesto?

« E improvvisamente, per convalidare il nostro modello, ancora una volta, non c’è monitoraggio sulla Terra, nessun villaggio o stazione meteorologica lì, e assolutamente niente. Siamo andati a installare delle stazioni meteorologiche in quella zona. Il problema è che i venti sono così forti che le nostre stazioni meteorologiche sono cadute a terra, i pannelli solari sono stati spenti ecc. Improvvisamente ora dobbiamo mandare persone regolarmente per rimetterle in carreggiata e ovviamente, dato che passerai di lì come parte della spedizione, sarà un’occasione per andare a vedere se le nostre stazioni meteorologiche sono ancora a posto la via. »Sviluppa un climatologo belga.

READ  Denis Villeneuve si cimenta in un'altra opera di fantascienza

termine di parola?

Nell’ambito di un confronto di modelli internazionali che simula le condizioni della superficie in Groenlandia (https://tc.copernicus.org/articles/14/3935/2020/), nel sud-est della Groenlandia è stata evidenziata una grande incertezza sulla quantità di neve caduta, poiché non vi sono praticamente osservazioni. Questa collaborazione con Nanok Expedition ci consentirà di saperne di più su questa regione dove ogni anno si accumula massa di ghiaccio. Per quanto riguarda la mia ricerca, studio principalmente i recenti cambiamenti nei cambiamenti della massa superficiale in Groenlandia e come i recenti cambiamenti nella circolazione atmosferica estiva abbiano influenzato questi cambiamenti. Sto anche facendo proiezioni future dei rapporti IPCC. “Il professor Fatwis conclude.

Per seguire la ricerca di Xavier Fettweis: https://twitter.com/xavierfettweis

Spedizione Nanook?

Il progetto Nanok collabora anche con l’ULB e il Royal Belgian Observatory. Sono stati avviati diversi approcci scientifici per introdurre una dimensione di pubblica utilità nel progetto e, soprattutto, per fornire agli scienziati la necessaria esperienza sul campo.

Per coloro che non hanno ancora sentito parlare di questo progetto atipico, la spedizione Nanok è un’impresa sportiva realizzata in Groenlandia. Un triathlon atipico e unico che raccoglie successivamente una croce

600 km di slittino lungo il Circolo Polare Artico

1000 km in kayak di mare

1 km di dislivello per aprire il percorso “big wall” nell’area avventura.

Un progetto ambizioso, innovativo ed entusiasmante. Vuoi anche tu partecipare in un modo o nell’altro alla spedizione? Un individuo, un’azienda, un esperto avventuriero o semplicemente curioso, è possibile! Visita il loro sito per maggiori informazioni: https://www.nanokexpedition.be/

Il progetto Nanok è supportato dalla Clyde & Bonnie Agency.

READ  Come trattiamo l'informazione scientifica nel "mondo"? Fai le tue domande ai nostri giornalisti

Clyde e Bonnie, pseudonimo di Nicholas Hoppen e Charlotte Krebelt, supportano gli imprenditori da oltre 10 anni nello sviluppo del loro progetto. Il progetto Nanok era un’altra sfida che Clyde e Bonnie volevano affrontare. Questo supporto assume la forma sia di formazione che di coaching nel marketing digitale, nella metodologia lean e nel marketing di crescita. Più alto è l’effetto, meglio è, ovviamente…

Posizione: https://clydeandbonnie.be/

Instagram: @clyde.and.bonnie_adventure

Trovate tutte le novità di Nanok Expedition:

Posizione : https://www.nanokexpedition.be/

Instagram: https://www.instagram.com/gillesdenisexpeditions/

https://www.instagram.com/nathan_goffert/

Social network Facebook: https://www.facebook.com/gillesdenisexpeditions

E continua anche l’avventura su FreeRide by DH Gli Sport +.

Sito web: https://www.dhnet.be/sports/omnisports/sport-extreme

Social network Facebook: https://www.facebook.com/FreeRideByDHLesSports

Instagram: https://www.instagram.com/freeride_by_dhlessports/