Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sanitari sotto stress al pronto soccorso: ‘Ho mamme che a Natale non vedranno i figli’

È probabile che il flusso del pronto soccorso aumenti durante le festività natalizie e le autorità sanitarie cercano di controllare il flusso, tanto che Estriens che viene al pronto soccorso senza che sia una priorità verrà rimandato a casa.

• Leggi anche: Il servizio 811 di Pediatria è disponibile ovunque

Lo ammettono le autorità sanitarie, e lo dice anche il ministro, il periodo natalizio sarà duro al pronto soccorso. La circolazione dei virus unita alla carenza di personale significa che tutto è appeso a un filo.

Pochi giorni prima di Natale, ci sono ancora incantesimi esposti. Nonostante i migliori sforzi della direzione, ricorrerà agli straordinari obbligatori.

“Sì, dobbiamo dire che, anche se faremo di tutto per evitarlo, ci saranno straordinari obbligatori”, ha sottolineato Karen Duchaineau, vicedirettore generale – Servizi sociali e programmi di riabilitazione presso CIUSSS de l’Estrie-CHUS.

Gli operatori sanitari hanno tenuto la rete remota per tre anni, e chiederemo loro ancora di fare sacrifici.

“Ho avuto madri che non vedono i propri figli a Natale o che non sanno quando arriveranno per scartare i regali”, ha dichiarato David Lambert, segretario di FIQ Estrie.

Per alleviare la pressione sui pronto soccorso già sovraffollati, è necessaria la collaborazione dei residenti. I casi non urgenti verranno inviati a casa, trasferiti all’811 o ad un altro specialista come un farmacista.

READ  [Les As de la Recherche ] Morgan Bolch: “Promuovere la scienza tra i giovani è una responsabilità”