Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sanità digitale: non dimenticare i malati. Colonna di David Lacomblede

I pazienti spesso esauriscono la pazienza. La guarigione richiede molto tempo. Devi prenderti cura di lui. Non più di altri settori, la sanità non è immune da profonde trasformazioni. Il digitale apre la strada a una migliore prevenzione. Le persone che vivono la sofferenza vengono coinvolte a pieno nel proprio percorso di cura.

La relazione digitale non è più l’unica realtà dell’ascolto. Siti web, forum e social network hanno ridisegnato i rapporti tra i professionisti della salute e coloro che si considerano sempre più clienti, se non attori, della propria salute. Internet è diventato un’enciclopedia medica aperta.

Prendendolo non dà chiavi e certificato. Tuttavia, mette ulteriore pressione sui lunghi mestieri sacri. Ora, come ogni commerciante, i professionisti incontrano opinioni, persino valutazioni nei motori di ricerca, senza potervi rispondere a causa del segreto professionale a cui sono vincolati.

Il mio medico di base quindi – fortunatamente – ha il maggior numero di stelle in base alla qualità della sua accoglienza e disponibilità. Non andiamo però dal medico mentre andiamo al ristorante, anche se è dematerializzato per prenotare gli appuntamenti Piattaforme come Doctolib Oppure MesDocteurs ha promosso un senso di mercificazione, rendendo possibile abbinare i professionisti in base alla loro disponibilità.

esclusività. Oltre alla connessione tra le persone, che è molto importante, la tecnologia offre nuovi orizzonti per la prevenzione, il sostegno e la cura. Il suo sviluppo deve essere irresistibile perché sia ​​i professionisti che i pazienti vedono il loro interesse in esso. Alcuni anni fa, l’intelligenza artificiale (AI) era solo un argomento per conferenze per radiologi. Oggi hanno reso il dispositivo un assistente che consente loro di migliorare le loro diagnosi dedicando più tempo alla loro analisi e interpretazione.

READ  Gli operatori sanitari si sforzano di combinare la salute del paziente e l'ambiente

Allo stesso modo, i pazienti si mostreranno a favore di sistemi di intelligenza artificiale che consentano loro di personalizzare le loro prescrizioni e quindi le loro possibilità di stabilità o trattamento. La National Medical Association ha perfettamente descritto la suite di soluzioni nel suo rapporto.Salute: la rivoluzione digitale“all’inizio dell’anno.

La tecnologia è diventata un facilitatore sanitario che consente consulti a distanza con i pazienti, esperienze a distanza con i coetanei per avere le loro opinioni, monitoraggio a distanza delle malattie croniche per un migliore monitoraggio grazie ai dati raccolti e organizzazione a distanza – ancora in divenire – dei servizi sanitari. di scambi.

Di fronte all’efficienza delle applicazioni private, il settore pubblico ha talvolta dato l’impressione di essere in ritardo. Va notato che gli inizi e gli sviluppi altalenanti della cartella clinica congiunta nei primi anni 2010, Ora totalmente robusto e stabileNon ha contribuito a trasmettere un’immagine di modernità. Le regole di sicurezza sono particolarmente elevate in un’area così delicata in quanto nessuno vuole rivelare i propri dati sanitari personali.

Resta il fatto che dal 2019 il Ministero della Salute pubblica una roadmap ambiziosa per “ Accelerare la trasformazione digitale nel settore sanitario L’esecutivo ha annunciato nei giorni scorsi che intende metterci i mezzi nell’ambito del piano di investimenti France 2030, e ha pubblicato ” Aspirazioni a vivere meglio, produrre meglio e capire meglio Se tutte le misure annunciate, dal lancio della Health Innovation Agency alle iniziative mirate di formazione e trasformazione, saranno lodevoli, allora bisognerà sicuramente garantire un maggiore coinvolgimento delle start-up e dei pazienti.

Etica professionale. In termini di start-up, in un ambiente normativo denso ed eticamente impegnativo, vincere il tuo primo contratto è un percorso a ostacoli. In questo, dovranno essere sviluppati ecosistemi regionali, come Come il campus ParisSantéper sostenere gli imprenditori sfruttando al contempo le dinamiche regionali.

READ  I migliori sistemi sanitari del mondo 2021: la classifica dell'Algeria è scarsa

Per quanto riguarda i pazienti, la maggior parte di loro ha sviluppato una profonda conoscenza della propria malattia, e con buone ragioni. La loro salute non può essere considerata senza di loro. Si sono sviluppate numerose comunità di pazienti. Così, Siamo pazienti Raccoglie più di 100.000 persone sui principali social network che condividono le loro storie affinché non si trovino sole ad affrontare la malattia.

Inoltre, i pazienti possono dimostrare di essere ottimi assistenti per i loro medici, soprattutto per le malattie rare, soprattutto perché gli strumenti ora consentono un migliore follow-up e dialogo. Anche se lì l’apprensione sanitaria non assume il carattere globale della Francia, grandi paesi come gli Stati Uniti, il Canada o la Gran Bretagna hanno sviluppato veri e propri programmi che hanno portato al riconoscimento delle competenze dei pazienti, a volte anche elevandoli al rango di professionisti. Con questo provvedimento ilUniversità dei pazientiSotto gli auspici della Sorbona, è considerato eccezionale, nonostante la sua creazione nel 2010.

Mentre il sistema sanitario, come tutti i servizi pubblici, è sotto stress, il contributo dei pazienti esperti, come quello dei badanti, si sta rivelando prezioso e salva vite. Sempre che vengano riconosciuti.

David Lacomblede è il presidente di Villa numeris.