Agosto 15, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Samsung: la nostra responsabilità di proteggere gli utenti non si esaurisce una volta che il dispositivo è nelle loro mani

Gli smartphone di oggi sono andati oltre i semplici dispositivi di comunicazione. Contengono alcune delle nostre informazioni più preziose, inclusi gli identificatori personali; dettagli finanziari; dati sulla posizione e sulla salute; conversazioni private e professionali; Usa l’app e altro. Sebbene questi dati possano differire da un utente all’altro, è certo che alcuni di essi si trovano sul telefono di ogni utente di smartphone.
Questo sviluppo negli smartphone ha anche fatto capire agli hacker che questi dispositivi possono fungere da punto di ingresso nell’identità, nel denaro e negli account personali degli utenti. In questo modo aumentano i loro attacchi ai dispositivi mobili attraverso malware, phishing e altre tecniche pericolose. Ecco perché è diventato fondamentale mantenere la sicurezza e l’integrità dei dati sugli smartphone. SAMSUNGIl vicepresidente e capo della sicurezza, il dottor Seungwon Shin, ha recentemente parlato dell’impegno dell’azienda per la sicurezza dei dati degli smartphone durante una tavola rotonda sui media.
“In Samsung, la sicurezza è al centro di ogni decisione che prendiamo, dal momento in cui iniziamo a progettare un nuovo prodotto fino al momento in cui arriva sugli scaffali. Sosteniamo l’apertura, piuttosto che tenere le persone rinchiuse in un ecosistema chiuso. L’apertura non significa t esporci a maggiori rischi. Ci rende più forti e offre l’esperienza migliore e più sicura possibile. E sappiamo benissimo che l’unico modo per aprirsi agli affari è conquistare la fiducia delle persone. Per tenerli al sicuro in ogni fase, proteggendo ciò che conta di più per loro e dando loro il controllo completo della loro privacy, ha affermato Shen.
Si inizia con la sicurezza
Shen ha detto che non può esserci privacy senza una forte sicurezza. “L’unico modo per proteggere veramente la privacy degli utenti è assicurarsi che i loro dati non cadano mai nelle mani sbagliate. Ecco perché tutto ciò che facciamo è proteggere loro e le loro informazioni. E perché innoviamo costantemente e collaboriamo con le aziende e le persone sappiamo e confidiamo per aggiungere ulteriori livelli di sicurezza e fornire la migliore protezione possibile.
Poi ha parlato di come Samsung collabora con molte aziende al fine di migliorare l’esperienza digitale dei suoi utenti. “Samsung crede nella forza della collaborazione e sta guidando il settore nella creazione di un’esperienza digitale sicura collaborando con aziende affidabili come Google, produttori di chip e operatori mobili per creare gli standard di sicurezza più elevati possibili e garantire che i nostri utenti ricevano gli aggiornamenti di sicurezza il più rapidamente possibile .” Per chi non lo sapesse, Samsung offre ora quattro generazioni di One UI e Androide Aggiornamenti del sistema operativo per dispositivi Galaxy selezionati.
Knox, TEEgris e “Sicurezza per tutti”
Shane ha poi parlato di come Samsung può collegare in modo sicuro software e app all’hardware del dispositivo. Ad esempio, parla della soluzione di sicurezza Knox di Samsung. “La conoscenza è iniziata come una soluzione di sicurezza aziendale e si è rapidamente evoluta in una piattaforma di sicurezza completa di livello difensivo che offre una vera protezione end-to-end durante l’intero ciclo di vita dei nostri prodotti, sia per i consumatori che per le aziende”, ha affermato. “Volta Knox Fornisce un ulteriore livello di protezione per informazioni critiche come autenticazioni biometriche e chiavi di crittografia. Si combina Processore sicuro Con un nuovo chip di memoria sicuro per isolare i dati sensibili dal resto del dispositivo, incluso il suo sistema operativo, in modo che non cadano nelle mani sbagliate.” Shane ha anche menzionato TEEgris, un sistema operativo di sicurezza che secondo l’azienda consente ai partner di utilizzare la crittografia hardware, la crittografia e i controlli in Accesso a un’esperienza applicativa protetta.
Nel concludere la tavola rotonda, Shen ha lanciato un messaggio importante per gli utenti dei dispositivi Samsung: “La responsabilità di Samsung di proteggere i consumatori non si esaurisce una volta che il dispositivo è nelle loro mani. Diamo loro il controllo dei loro dati attraverso una dashboard sulla privacy che offre loro una visibilità completa su chi possono accedere ai propri dati e alle modalità di utilizzo e consentire loro di condividere le proprie informazioni personali alle proprie condizioni con Private Share. Come osservazioni conclusive.