Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Salute: i parlamentari chiedono l’equipaggiamento delle strutture

Accompagnato dal Ministro della Difesa Nazionale Charles Richard Mondjo. Una delegazione dei Comitati di difesa e sicurezza e dell’Economia e delle finanze dell’Assemblea nazionale, il direttore centrale dei servizi sanitari dell’esercito, il generale di brigata Pascal Ibata, ha visitato alcuni degli edifici riabilitati dell’ospedale dell’esercito centrale Pierre Mobingo (Fase 2).

“Siamo lusingati da tutto ciò che abbiamo appena visto. Sai, possiamo fare molto con poco ma in silenzio. Fortunatamente siamo venuti, non sapevamo che le cose stavano succedendo qui. Crediamo che il Consiglio della Nazione dovrebbe incoraggiare il Governo della Repubblica, tramite il Ministero della Difesa, a Sostenere questo progetto Lo ha affermato il presidente del Comitato per la difesa e la sicurezza Henry Zoniapa Aimson, che guidava la delegazione.

Secondo lui molti edifici sono stati riabilitati, ma se non sono attrezzati non saranno fattibili. Per i deputati, lo scopo di questa visita sul campo era conoscere e, soprattutto, giudicare l’opportunità di creare le condizioni, affinché il Governo potesse beneficiare di un ampio bilancio per l’equipaggiamento di tutte le strutture.

Per la cronaca, questo ospedale è nato dalle ceneri di un dispensario di guarnigione dei Marines, una caserma dell’Africa equatoriale francese, istituito nel 1945. Solo nel 1986 l’ospedale dell’esercito centrale è stato ammodernato, grazie a un edificio che l’unità chirurgica inaugurato nel 1987 dal Presidente della Repubblica, Denis Sassou Ngueso. L’unità è stata creata per dieci anni. Tuttavia, trentasette anni dopo, funziona ancora. Di fronte al crollo della piattaforma tecnica è nato il progetto per la realizzazione di un nuovo ospedale militare, ma i lavori sono stati interrotti dalla crisi finanziaria ed economica. Da qui la riabilitazione dell’Ospedale Centrale degli eserciti di Pierre Mobingo per fornire al personale medico un ambiente di lavoro conveniente e per migliorare l’erogazione delle cure ai pazienti divisi in due gruppi, 80% civili e 20% soldati.

READ  "Green Sun", 50 anni fa la fantascienza prevedeva il 2022

Si noti che questa riabilitazione è stata eseguita. Il primo è la riabilitazione e l’equipaggiamento della sala operatoria, il triage, le visite di emergenza e ambulatoriali, insieme all’ammodernamento delle sale di rianimazione private. La seconda fase, oggetto della visita, ha tenuto conto della sala operatoria con le quattro sale operatorie e della sala di risveglio, i due reparti chirurgici A; Chirurgia dentale e ortopedia b; Quindi la chirurgia polivalente comprende diversi tipi di chirurgia, in particolare viscerale, vascolare, ecc., ICU, per non parlare della Presidential Suite.