Giugno 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Salute: ci sono già 780 casi di vaiolo delle scimmie

pubblicato

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, 27 paesi non endemici hanno segnalato casi di vaiolo delle scimmie.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, non sono stati segnalati decessi per vaiolo delle scimmie in paesi non endemici.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, non sono stati segnalati decessi per vaiolo delle scimmie in paesi non endemici.

Agenzia di stampa francese

Un totale di 780 casi vaiolo delle scimmieCasi confermati in laboratorio segnalati da 27 paesi non endemici, annunciati domenica Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)e ripetilo I rischi globali erano moderati. L’Oms ha aggiunto che questa cifra è stata indubbiamente sottovalutata a causa delle limitate informazioni epidemiologiche, ed “è molto probabile che altri Paesi identificheranno i casi e ci sarà un’altra diffusione del virus”. Sono stati segnalati pochi casi di ricovero, ad eccezione dell’isolamento del paziente.

Paesi non endemici notificati la maggior parte dei casi Si tratta di Gran Bretagna (207), Spagna (156), Portogallo (138), Canada (58) e Germania (57). Al di fuori dell’Europa e del Nord America, casi – uno solo – sono stati segnalati anche in Argentina, Australia, Marocco ed Emirati Arabi Uniti.

“I rischi per la salute pubblica potrebbero diventare elevati”

L’agenzia delle Nazioni Unite ha dichiarato: “Sebbene l’attuale rischio per la salute umana e il pubblico in generale rimanga basso, i rischi per la salute pubblica potrebbero diventare elevati se questo virus coglie l’occasione per affermarsi nei paesi non endemici come patogeno umano. Ampio” in un aggiornamento della sua valutazione della malattia.

“L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che il rischio globale sia moderato dato che questa è la prima volta che molti casi e gruppi di casi di vaiolo delle scimmie sono stati segnalati contemporaneamente da paesi non endemici ed endemici”, ha aggiunto.

Secondo l’OMS, non sono stati segnalati decessi nei paesi non endemici, a differenza dei paesi endemici: Camerun, Repubblica Centrafricana, Congo-Brazzaville, Repubblica Democratica del Congo, Liberia, Nigeria, Sierra Leone, Gabon, anche Costa d’Avorio. Come il Ghana, dove la malattia è stata identificata solo negli animali. Nei primi sette di questi paesi, nei primi cinque mesi del 2022 sono stati segnalati 66 decessi.

(Agenzia di stampa francese)

READ  Europa: l'ultima siccità è stata la peggiore degli ultimi 250 anni